Battlefield 3, non saranno presenti le uccisioni dei civili

battlefield-3_thumb4Una scelta di stile da parte di DICE!

Sono passati i tempi quando uno sparatutto in prima persona alzava un polverone di discussione per la presenza, in un livello del gioco Modern Warfare 2, di fuoco gratuito sui civili in un aereoporto. Con i tempi che corrono e la situazione instabile di alcuni stati del Nord Africa in rivolta, è meglio non alimentare problemi di questo tipo. Sarà per questo che DICE ha scelto di non introdurre in Battlefield 3 la presenza di uccisioni di civili.

Il titolo, atteso da molti appassionati e amanti degli FPS, non avrà quindi situazioni nelle quali poter scegliere se fare i buoni o i cattivi. Patrick Bach, componente del team DICE, ha escluso a priori questo problema dichiarando che “se metti i giocatori di fronte alla scelta di poter fare cose buone o cose cattive, quelli faranno le cose cattive, andranno verso il lato oscuro. Questo perchè la gente pensa che sia fico essere cattivi e che non sarà beccata…”.

Ricordiamo che il titolo è disponibile nei negozi italiani dal 28 Ottobre 2011 su piattaforma PC, Playstation 3 e Xbox 360.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles

Follow us on Social Media