Ascanio Day, ecco perché l’8 Gennaio è una data storica per i meme italiani

Come ogni 8 Gennaio, il popolo italiano onora una festività surreale che celebra uno dei meme storici del Bel Paese: l’Ascanio Day.

Tutto ebbe origine nel lontano 2008, ben sedici anni fa, quando l’utente YouTube celestinocamicia realizzò una caricatura di una celebre canzone iraniana “شهرام شب‌پره – پریا” (Ey Ghashang-tar az Paria, comunemente abbreviato in Paria) degli anni Ottanta del cantautore Shahram Shabpareh e del suo gruppo rock Rebels. Facendo leva sulla italianizzazione per assonanza del testo della canzoni (secondo un fenomeno noto come mondegreen, termine coniato dalla scrittrice statunitense Sylvia Wright, che indica l’atto di scambiare una frase per un’altra omofona, sfruttando un errore percettivo), celestinocamicia realizzò un esilarante rilettura della canzone irananiana che invitava a far entrare Ascanio l’8 di Gennaio… e molto altro.

Nasceva così uno dei meme più longevi e storici della cultura virale italiana, destinato non solo a diventare fenomeno di massa ma anche a determinare un’influenza negli anni a venire. Il suo merito, oltre a prescindere l’ironia dissacrante del testo (viene addirittura citato Miccoli, ex calciatore professionista, così a caso), è stato probabilmente quello di anticipare i tempi della multimedialità dei meme, in un periodo in cui si rideva online perlopiù con i primi meme ad immagine statica.

Tra gli esempi dell’influenza di Ascanio, il gruppo metal Nanowar Of Steel nel 2018 ha pubblicato il singolo Esce ma non mi rosica, la cover metal con il testo italianizzato del pezzo. O ancora, dall’omaggio fornito da Le Coliche, noto gruppo comico, che ne ha ricordato usi e costumi con un video divertente nel 2021. Ma l’esempio più eclatante degli effetti della cover possono essere ammirati in tutta la loro leggendarietà nell’edizione di Persia’s Got Talent di pochi anni fa, quando l’italianissimo Walter decise di proporre proprio Paria nella sua versione nostrana tra l’inconsapevolezza del pubblico iraniano. Un’impresa che gli ha consegnato la gloria eterna.

Sfortunatamente, il video originale di celestinocamicia non è più disponibile su YouTube, a causa di un reclamo di copyright di pochi anni fa. Tuttavia, non tutto è perduto e la memoria continua a restare viva e vegeta nel materiale salvato dai fan più accaniti della ricorrenza (come il sottoscritto n.d.r.).

Tristemente, sebbene in Italia la canzone goda di straordinaria popolarità, purtroppo in Iran buona parte del mondo musicale degli anni successivi la rivoluzione islamica (1979) fu messa al bando. Lo steso autore Shahram Shabpareh è stato infatti costretto a emigrare negli Stati Uniti, dove vive tuttora e continua a svolgere la sua professione di cantante.

Orsù dunque: ricordatevi di lasciare entrare Ascanio ed occhio a limarla, che è tosta.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Danilo Di Gennaro
Danilo Di Gennaro
Viaggiatore nel tempo, utilizzatore della Forza, ex SOLDIER di 1° classe. Accanto ad una passione incrollabile verso il media videoludico da oltre 30 anni, nel tempo mi appassiono quadrimensionalmente a tutto ciò che proviene dal Giappone, nonché a cinema, serie tv, supereroi e molto altro. Allons-y.

Rispondi

Latest articles

Related articles

Follow us on Social Media