Atomic Heart, tutto quello che sappiamo sul gioco di Mundfish

Manca veramente poco all’uscita di Atomic Heart, ma se per caso non sapete ancora nulla dell’opera creata dal team Mundfish, vi lasciamo uno speciale su 10 fatti che riguardano l’atteso titolo, per prepararvi al meglio a questo incredibile viaggio in un’Unione Sovietica schiava della robotica.

1 – Le polemiche 

Atomic heart è stato oggetto di diverse polemiche nel corso di questi anni. Inizialmente, in seguito ad un rapporto pubblicato su Telegram, si parlava di crunching e licenziamenti di massa per presunte incompetenze di membri del team di Mundfish. Successivamente tramite un’intervista a Wccftech le dichiarazioni comparse sul canale telegram vicino ad alcuni sviluppatori sono state ufficialmente smentite.

Un’altra polemica (come se internet non ne fosse già pieno) riguarderebbe la presunta vicinanza degli sviluppatori al regime di Putin. Secondo alcuni acquistare il gioco, che lo ricordiamo è sviluppato da Mundfish, un team russo con sede a Mosca, significherebbe finanziare la guerra di Putin all’Ucraina.  
Anche questa polemica si è rivelata una grossa bufala. Il team ha espressamente pubblicato un appello alla pace, dichiarandosi “pro-peace organization”. A chi chiedeva di schierarsi apertamente contro la guerra Ucraino – Russa rispondiamo noi ricordando che sotto il regime di Putin dichiarare di essere apertamente contro “l’operazione speciale” o peggio “la guerra” in Ucraina comporta una pena fino a 15 anni di galera… Fare gli eroi con il fondoschiena degli altri è sempre molto comodo.   

2 – Il sistema di Crafting  

Atomic Heart offre un sistema di crafting delle armi che non è stato ancora svelato del tutto. Sappiamo che ci saranno 12 tipi di armi in totale, e per ognuna di esse ci sono diversi tipi di upgrade e molteplici rami di abilità. Per poter potenziare il vostro arsenale, dovrete raccogliere componenti cercando in ogni mobile, equipaggiamento e cadavere in giro. Avrete la possibilità di creare proiettili, aggiungervi effetti elementari e creare anche altre cose”. Tra queste quelle che conosciamo già ora sono un mitragliatore, un fucile a pompa, un AK, un cosiddetto “tritacarne” e altre opzioni da mischia come un’ascia e un martello.  

La gran parte delle armi saranno accessibili recuperando pezzi di fortuna da rottami e robot.  

3 – Un open world vero?  

Non è ancora chiaro se Atomic Heart permetterà di esplorare liberamente l’intera mappa di gioco. La mappa comprende “l’intera Unione Sovietica – un vasto cerchio, i cui confini raggiungono l’Artico a nord, i monti Altai a sud, e con pianure, laghi e molto altro nel mezzo”. Le diverse aree della Centrale 3826 saranno distribuite “su tutta la mappa”. In un’intervista del 2018 l’amministratore di Mundfish, Robert Bagratuni, ha dichiarato che Atomic Heart è stato “concepito come un gioco open-world”, ma ha poi rifiutato di confermare che la mappa fosse completamente esplorabile. Quando, in un’altra intervista più recente, gli è stato chiesto se il mondo fosse esplorarible senza soluzione di continuità, ha risposto che non poteva ancora rispondere. “Ora posso dire che ci saranno molti biomi diversi”, ha aggiunto. 

Atomic Heart permetterà di guidare veicoli

La cosa più probabile è che ci siano una serie di livelli collegati tra loro e distribuiti su una grande mappa in stile Metro Exodus. Il gioco sarebbe inoltre dotato di un sistema di trasporto veloce “su rotaia” per spostarsi  da un luogo all’altro. 

4 – Cosa sappiamo della storia 

Gli sviluppatori  hanno paragonato la trama di Atomic Heart ad un episodio di Black Mirror, solo ambientato in una versione alternativa dell’Unione Sovietica, a cavallo tra gli anni ’30 e ’60. In questa realtà l’URSS esiste ancora, “ma è già avvenuta una rivoluzione tecnica: sono già stati inventati i robot, Internet, gli ologrammi… tutte queste innovazioni sono immerse nell’atmosfera del comunismo, del confronto con l’imperialismo dell’Occidente e di tutti gli altri aspetti politici e sociali inerenti all’epoca”. 

Atomic Heart

La premessa narrativa è che questi robot, costruiti in massa per aiutare l’uomo nell’agricoltura, nella difesa, nella produzione di legname e nelle semplici faccende domestiche, in seguito ad un sabotaggio operato non si sa bene da chi, ora stanno iniziando a ribellarsi. Voi interpretate il Maggiore Nechaev, un agente speciale del KGB mentalmente instabile con il nome in codice di P-3, e il governo vi ha inviato a indagare su un impianto di produzione di cui non si hanno più notizie. 

Al suo arrivo, è chiaro che tutto è, per usare un eufemismo, completamente fottuto. I robot sono fuori controllo e, come scoprirete, misteriosi esperimenti sull’integrazione uomo macchina hanno generato degli strani esseri ibridi, metà uomini e metà robot.  

Tra i tanti omicidi e la follia generale c’è anche spazio per una storia d’amore, anche se non sappiamo che ruolo avrà. Sono stati inoltre annunciati due finali.  

5 – La componente RPG 

La componente RPG di Atomic Heart si ispira a Bioshock e Fallout e vi permetterà di potenziare vari aspetti del vostro equipaggiamento. Mentre le armi da mischia e a distanza possono essere potenziate con il crafting, le statistiche del personaggio e le abilità del guanto (il vostro più fedele alleato in questa avventura) possono essere migliorate solo sbloccando le abilità nei relativi alberi delle abilità. Le abilità di Atomic Heart permettono anche di creare build personalizzate a seconda del vostro modo di giocare. 

È possibile sbloccare le abilità spendendo Neuropolimero, anche se non si conosce ancora la quantità necessaria per ogni potenziamento. È molto probabile che questi potenziamenti si comportino in modo simile ad altri giochi di ruolo e che le abilità più potenti diventino disponibili man mano che si avanza nella Struttura 3826 e si raccoglie più Neuropolimero.  

Le abilità di Atomic Heart sono 7  

  • Shok
  • Character
  • Frostbite
  • Mass Telekinesis
  • Polymer Throw
  • Polymeric Shield
  • Character’s Energy

Conosciamo approssimativamente il funzionamento solo di Shok, che permette al nostro guanto di lanciare scariche elettriche a cui i robot sono sensibili. Il Polymeric Shield, che vi permette di attivare uno scudo che assorbe gli attacchi ravvicinati e quelli dalla distanza accumulandoli nella cosiddetta “camera di ricircolo”. E infine Energy Density, abilità che aggiunge una cella di energia alle camere di ricircolo ad ogni upgrade delle armi.

Atomic Heart Shok

6 – Quanto durerà la storia?

Robert Bagratuni, direttore del gioco ha dichiarato:

“Per completare la campagna principale della storia, i giocatori impiegheranno circa 20-25 ore , ma poiché il mondo di Atomic Heart è piuttosto vasto e pieno di attività varie, il completamento di tutte le attività secondarie e opzionali potrebbe richiedere circa 35-40 ore”

Bagratuni ha anche confermato che ci saranno 3 modalità di difficoltà e che possiamo aspettarci delle opzioni di dialogo: anche se le stesse non avranno alcun peso nella storia, ci permetteranno comunque di conoscere meglio il mondo di Atomic Heart

7 – Atomic Heart supporterà la VR? 

Un teaser del 2017 indicava SteamVR e PSVR come piattaforme di uscita per Atomic Heart, ma Mundfish ha poi dichiarato che il gioco non avrà una versione VR completa. Mundfish aveva precedentemente pubblicato un gioco VR chiamato Soviet Lunapark VR, ambientato nello stesso universo di Atomic Heart, ma il titolo è stato rimosso da Steam proprio in vista del cambio di progetto. Chiunque abbia pagato per Soviet Lunapark VR, comunque, riceverà una copia gratuita di Atomic Heart. Non sappiamo se in futuro, con PSVR 2 alle porte, Mundfish possa recuperare quel progetto VR trasformando Atomic Heart in un gioco full VR.  

8 – Sviluppato in Unreal Engine 4

Atomic Heart è stato sviluppato in Unreal Engine 4 e non nel più recente UE5, tuttavia Mundfish e Nvidia hanno collaborato per offrire il pieno supporto a DLSS e a Ray Tracing, come mostrato in un trailer pubblicato da Nvidia qualche tempo fa. Inoltre il gioco su PC ha requisiti minimi e consigliati molto leggeri che dovrebbero consentire ad un ampio numero di utenti di goderselo al 100%. Non sappiamo ancora se sarà anche certificato per Steam Deck ma tutto sembra indicare per una risposta affermativa.

9 – Tre diverse edizioni tra cui scegliere  

Atomic Heart sarà distribuito in tre diverse edizioni: la “Standard Edition” che include il gioco base e due skin, Swede ed Electro, una “Gold edition”, che oltre al contenuto della stnadard aggiunge una skin per il guanto e i quattro DLC post-lancio gratuiti, ed infine la “Premium Edition” che include tutto quello che c’è nella Gold Edition più la skin AK, la skin Zvezdochka e un artbook digitale. 

10 – Al lancio sul Game Pass 

Il titolo sarà disponibile su PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series a partire dal 21 febbraio. Gli abbonati a Game Pass Ultimate potranno giocarlo gratuitamente dal day one, anche in cloud.  

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Arturo D'Apuzzo
Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media