A Bergamo si parla di innovazione: qui il futuro del legno

Articolo di · 29 Novembre 2017 ·

Fa il punto su l’innovazione il nuovo appuntamento formativo dedicato al mondo del legno promosso dalla principale federazione delle associazioni di categoria: Federlegno Arredo. A Bergamo, infatti, a metà novembre, si terrà l’incontro gratuito per i soci: “Innova_legno: innovazione e condivisione per una crescita sostenibile”.

A Bergamo si parla di innovazione e sostenibilità

L’incontro, rivolto agli associati di tutte le diverse associazioni racchiuse sotto il cappello di Federlegno Arredo, si pone come tradizionale appuntamento annuale con il Congresso nazionale del legno. Al centro del dibattito il tema fondamentale per le imprese italiane dell’innovazione, affrontato e declinato nelle diverse sfaccettature sinonimo di crescita, sviluppo e cambiamento. A promuovere l’evento, in collaborazione con Federlegno Arredo, sono Confindustria Bergamo, Rilegno, con il sostegno di Banco BPM e ATOS Spa.

Relatori di eccezione

I temi sul tavolo sono di importanza strategica per un comparto che in Italia vanta alcune delle miglior case produttrici di mobili in legno, come Lg Lesmo (Lg-Lesmo.it). È per questo che nell’organizzazione del parterre dei relatori i promotori hanno scelto di puntare solo sui migliori. Esperti, esponenti delle istituzioni, imprenditori si alterneranno nella discussione facendo il punto su temi di rilevanza strategica, come le misure legislative ma anche la tutela del territorio e del patrimonio boschivo italiano. La filiera del bosco, infatti, è un tema di fondamentale importanza per il futuro del comparto e per la sostenibilità ambientale. Riattivarla è indispensabile per poter dare un futuro sia al settore che all’intero Paese.

La chiave di tutto è nell’innovazione

Tutti questi temi, però, si incrociano e dialogano con la grande sfida del tessuto produttivo mondiale: l’innovazione. L’Industria 4.0, infatti, è realtà e coinvolge direttamente anche comparti, come quello del legno, solo in apparenza legati alla produzione tradizionale. L’innovazionesistemica, infatti, come ben spiegano gli organizzatori dell’evento nell’apposita locandina, viene intesa quale prerequisito per crescere, competere e riorganizzare il proprio modello di impresa, arrivando a valorizzare la nostra materia prima legno: un materiale che per molti aspetti è e sarà l’innovazione del modello imprenditoriale di domani”.

Non solo seminario

L’appuntamento di Bergamo, al quale è necessario registrarsi per poter partecipare il giorno10 novembre a partire dalle ore14 (la partecipazione è gratuita), offrirà l’occasione anche per stringere ancora di più le maglie della rete tra le imprese del settore. Al seminario, infatti, seguirà una cena informale tra i partecipanti, soci di Federlegno Arredo, un momento di convivialità che favorirà il confronto tra i partecipanti e permetterà di definire sinergie nel settore. La giornata, infatti, più che un’opportunità per crescereprofessionalmente e formarsi, vuole rappresentare proprio un momento di condivisione e confronto tra gli operatori del settore, per poter condividere le buone pratiche e,a l tempo stesso, fare l’analisi delle principali debolezze del comparto per poter tracciare insieme una direzione costruttiva, una innovativa e vincente. Diverse le domande a cui si proverà a dare una risposta: è possibile anticipare il mercato? L’innovazione come fine o come strumento per l’impresa? L’innovazione è sinonimo di cambiamento? L’industria del legno possiede le caratteristiche per crescere in mercato globale? Ricerca e normativa hanno tempi compatibili con il settore industriale per un efficace trasferimento tecnologico?

Criterion 10

    Rispondi