Come sfruttare tutti i vantaggi delle linee LTE a casa o in vacanza con i prodotti FRITZ!Box

La duttilità dell’LTE anche a casa.

In un comunicato pubblicato da poco e che potrete leggere qui sotto, AVM, compagnia tedesca produttrice degli acclamati dispositivi di networking della famiglia FRITZ!Box, spiega ai suoi utenti come utilizzare la propria connessione LTE, ovvero la connessione 4G, anche  a casa, grazie al nuovo FRITZ!OS. Sia con il 6840 LTE in maniera nativa, che con il top di gamma 7490 (aggiungendo una chiavetta modem alla porta USB del Router), sarà infatti possibile utilizzare la rete cellulare in alternativa a quella ADSL di casa, con velocità che in alcuni casi sono decisamente superiori a quelle offerte dai carrier di rete fissa. La nuova rete 4G e 4G+ in alcune città è infatti in grado di raggiungere anche throughput a 100Mbps e 225 Mbps, nel caso della rete 4g+ sfruttando la tecnologia di “carrier aggregation”, vale a dire la combinazione di due bande di frequenza diverse tra quelle utilizzate per l’LTE (800, 1800 e 2600 MHz).  Se siete in procinto di partire quindi, oppure la vostra abitazione non è raggiunta dall’ADSL veloce, le soluzioni FRITZ!Box potrebbero essere la risposta. Ricordate però che le connessioni “aeree” (wimax, 4G, ecc.) hanno ping piuttosto elevati quindi potrebbero non essere esattamente la scelta migliore per le vostre sessioni di gaming online. 

Maggiori dettagli nel comunicato di seguito

Come sfruttare tutti i vantaggi delle linee LTE a casa o in vacanza

Berlino | La tecnologia LTE o 4G, cioè di quarta generazione, per la fruizione di Internet tramite rete mobile si sta rapidamente diffondendo in Italia e offre velocità nettamente superiori rispetto a quelle garantite con la connettività 3G o ADSL standard. La rete LTE italiana assicura infatti uno dei livelli di qualità e prestazioni migliori al mondo, con una media di 15 Mbps a seconda dell’operatore (fonte: Opensignal – giugno 2015). Alcuni operatori hanno altresì introdotto di recente la tecnologia 4G+ o LTE Advanced in grado di offrire un throughput di fino a 225 Mbps tramite “carrier aggregation”, vale a dire la combinazione di due bande di frequenza diverse tra quelle utilizzate per l’LTE (800, 1800 e 2600 MHz). Il 4G+ è già presente in molte città italiane ma è offerto, per il momento soltanto da due dei 4 operatori mobili sul territorio nazionale.

Pur lasciandosi attendere in alcune zone che presentano ancora vincoli di natura territoriale e infrastrutturale, il contributo al superamento del Digital Divide da parte di imprese e pubbliche amministrazioni è indubbio. Per l’ampliamento della rete LTE, che attualmente arriva a coprire circa l’80% della popolazione, delle sue evoluzioni oltre che per l’aggiornamento delle reti Hspa gli investimenti degli Operatori Telefonici sono cresciuti del 39% nel 2014 per un valore di oltre 3 miliardi di Euro (fonte: Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano – maggio 2015). Una spesa destinata ad aumentare nel 2015, alla luce della forte spinta che la “mobile economy” (uso di smartphone e tablet) dà al mondo delle telecomunicazioni.

Rete domestica e internet via LTE, il concept di AVM

Proprio per beneficiare della velocità offerta dalla connettività LTE in luogo di linee ADSL eventualmente assenti o qualitativamente carenti, AVM offre soluzioni ad hoc per lo sfruttamento della rete mobile, che consentono a qualsiasi dispositivo (inclusi PC e console di gioco) di accedere a Internet tramite rete mobile. Grazie alla tecnologia tri band, il FRITZ!Box 6840 LTE consente di usufruire di Internet usando la connettività mobile (SIM LTE) ed è compatibile con throughput di fino a 100 Mbit/s. Sviluppato per l’utilizzo della connettività LTE in postazione fissa, permette di sfruttare tutti i vantaggi della banda larga anche a chi vive in zone isolate o in piccoli centri. Ideale per ovviare ad eventuali limiti di banda delle linee tradizionali o come router per la seconda casa o in vacanza, questo modello è particolarmente adatto a chi naviga frequentemente e utilizza grandi volumi di dati: ipotizzando una famiglia di quattro persone, ognuno con il proprio smartphone, il risparmio ottenibile condividendo in rete una sola SIM LTE, rispetto al consumo del pacchetto dati previsto dalle tariffe mobili di ogni membro della famiglia, è palese. Dotato di tutte le funzioni che hanno garantito il successo dei FRITZ!Box, tra cui la funzione NAS e di print server come le utili funzioni smart home, il top di gamma per linee LTE consente anche di avvalersi della telefonia VoIP, grazie al centralino telefonico integrato, alla stazione base DECT per il collegamento di fino a sei telefoni cordless e alle porte per telefoni analogici cablati. La segreteria telefonica integrata inoltra i messaggi anche via e-mail e la funzione fax aggiunge ancora più comfort a questo tuttofare per reti mobili. Considerando l’elevata velocità e la stabilità della rete LTE, lo streaming di canali IPTV risulta di ottima qualità. Via wifi N (300 Mbit/s) e media server integrato è infine possibile riprodurre nella rete domestica immagini, musica e i film archiviati sul NAS del 6840.

AVM FRITZBox 7490 Front

FRITZ!Box 6840 LTE

Anche gli altri modelli di FRITZ!Box, tra cui l’attuale top di gamma, il 7490, possono essere collegati ad internet tramite la rete mobile: basta collegare un modem LTE o una chiavetta 4G alla porta USB del FRITZ!Box, l’unico requisito è che si disponga del nuovo FRITZ!OS. Qualora il pacchetto dati sottoscritto non preveda una tariffa flat, attraverso l’interfaccia del FRITZ!Box è sempre possibile controllare il volume dati consumato, in modo da tenere i costi sempre sott’occhio. L’utile funzione di fallback consente infine al FRITZ!Box di collegarsi automaticamente a Internet tramite rete mobile qualora la linea DSL si interrompa temporaneamente.

Con la crescente disponibilità delle reti LTE non c’è più motivo per rinunciare ad una connettività internet soddisfacente, anche in ferie, a meno che non siate voi a non voler “essere connessi”.

 

Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles