Death Stranding ha finalmente una data di uscita

Articolo di · 29 Maggio 2019 ·

Finalmente si sa qualcosa in più…

Dopo una spasmodica attesa durata ben 3 anni, Death Stranding ha finalmente una data di uscita.

Era il 2016 quando durante la fiera losangelina, Hideo Kojima, separatosi da poco da Konami, dopo l’incompleto Metal Gear Solid V, presentava ai videogiocatori Death Stranding.

In questi ultimi giorni, dopo una serie di cinguettii criptici del Game Designer nipponico, Kojima ci ha finalmente rivelato che si stava avvicinando qualcosa di grosso e che entro oggi, avremo avuto notizie in merito alla sua nuova fatica.

Nel frattempo, tra probabili date e uscita di demo, in rete, sul forum ResetEra è apparsa per la prima volta la sinossi del gioco, successivamente pubblicata anche sullo Store PlayStation, la quale recita: “Sam Bridges deve sopravvivere ad un mondo profondamente trasformato dal Death Stranding. Portando con sé gli ultimi resti di un possibile futuro, Sam si imbarca in un viaggio con lo scopo di riunificare un mondo a pezzi poco alla volta. Qual è il mistero del Death Stranding? Cosa scoprirà Sam lungo il cammino?”.

La lunga attesa finalmente si è conclusa con un nuovo corposo trailer, dove ci vengono presentati tutti i personaggi che prenderanno parte a questa particolare avventura, da Norman Reedus a Mads Mikkelsen, passando per Troy Baker, Lea Seydoux e Guillermo del Toro.

In questo nuovo trailer vediamo inoltre una serie di novità, non solo dal punto di vista della trama, ma anche del gameplay. Il nostro eroe infatti viaggia pesantemente equipaggiato, portando con se scale telescopiche e strumenti per l’arrampicata.

Seppur in piccola parte è stato anche mostrato il combat system a mani nude e un accenno al sistema di shooting.

Death Stranding ha tutte le carte in regola per diventare il gioco in grado di ridefinire gli standard dell’industry.

Cosa manca… Ah, la data di uscita (che buontempone sono), il gioco arriverà sulle nostre PS4 il prossimo 8 Novembre, come già vociferato nelle ultime ore da vari blog e giornalisti videoludici.

Criterion 10

    Rispondi