Disney+ supera Netflix ed introduce nuovi prezzi ed abbonamenti ADV

In occasione della condivisione dei risultati trimestrali, Disney ha annunciato lo storico sorpasso del servizio Disney+ ai danni della concorrente piattaforma Netflix.

La piattaforma ha infatti raggiunto i 152.1 milioni di abbonamenti attivi in tutto il mondo, con un incremento di 14.4 milioni, e 221 milioni totali. Un risultato superiore a quello previsto dagli analisti, fermo a 10 milioni, nonché un segnale significativo alla luce delle difficoltà recenti di Netflix nonché l’annunciata riorganizzazione di HBO Max.

La maggior parte della crescita è avvenuta fuori dagli USA, nonché in India e Sudest Asiatico con il binomio Disney+ ed Hotstar.

Disney+

Bob Chapek ha contestualmente rivisto al ribasso gli obiettivi dei prossimi anni, scendendo a una forbice tra i 135 ed i 165 milioni di abbonati entro il 2025. La promessa è che la piattaforma inizierà a generare profitti entro la fine del 2024.

Sul fronte dei piani disponibili e delle tariffe, Disney ha annunciato l’introduzione di abbonamenti con ADV ed una rimodulazione generale.

Il prezzo dell’abbonamento con pubblicità, almeno negli Stati Uniti quando debutterà l’8 dicembre, sarà esattamente lo stesso attuale: 7,99 dollari al mese / 77.99 dollari all’anno. Il prezzo dell’abbonamento senza pubblicità, di contro, salirà a 10.99 dollari al mese, o 109.99 dollari all’anno.

Ovviamente non si tiene conto, per quanto riguarda gli Stati Uniti, delle altre proposte aggiuntive quali Hulu ed ESPN+.

PIANI CON ADV NEGLI USA

  • Disney+: 7.99 dollari al mese
  • Hulu: 7.99 dollari al mese
  • Disney+ e Hulu: 9.99 dollari al mese
  • ESPN+: 9.99 dollari al mese, 99.99 all’anno
  • Disney+, Hulu ed ESPN+: 12.99 dollari al mese

PIANI SENZA ADV NEGLI USA

  • Disney+: 10.99 dollari al mese, 109.99 dollari all’anno
  • Hulu Premium: 14.99 dollari al mese
  • Legacy bundle (Disney+ senza pubblicità, HULU ed ESPN+ sì): 14.99 dollari al mese
  • Premium bundle: 19.99 dollari al mese (solo ESPN+ a pagamento)

Restiamo in attesa di capire come queste variazioni andranno ad incidere sul mercato italiano.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube
Telegram
Facebook
Gruppo Facebook
Twitch
Twitter
Instagram

Danilo Di Gennaro
Danilo Di Gennaro
Viaggiatore nel tempo, utilizzatore della Forza, ex SOLDIER di 1° classe. Accanto ad una passione incrollabile verso il media videoludico da oltre 30 anni, nel tempo mi appassiono quadrimensionalmente a tutto ciò che proviene dal Giappone, nonché a cinema, serie tv, supereroi e molto altro. Allons-y.

Rispondi

Latest articles

Related articles