Dragonball FighterZ, le nostre impressioni della beta

Provato finalmente il nuovo titolo di Dragonball!

Fin dal suo annuncio il titolo ci aveva incuriosito ed entusiasmato e, finalmente, grazie alla closed-beta abbiamo avuto il piacere di provare il nuovo gioco tratto della tanto amata serie di Dragonball.

Dragonball FighterZ è veramente qualcosa di diverso rispetto alle ultime produzioni della serie, con un netto ritorno al passato adottando uno stile 2D e la formula dei combattimenti 3vs3.

Appena avviata la Beta potremo scegliere fra un numero veramente elevato di lobby divise per regioni. Una volta selezionata la nostra zona ci ritroveremo in quello che sarà l’HUB centrale del titolo, una riproduzione in miniatura del famoso “torneo mondiale”.

In questo spazio virtuale ci muoveremo nei panni di un avatar ( che sarà possibile cambiare dal menù di pausa) in stile “chibi”, una miniatura dei lottatori presenti del gioco.

Purtroppo il risultato non è quello sperato, e a volte nelle lobby più affollate potremo far fatica a riconoscere il nostro avatar (specialmente se avete scelto il vostro guerriero Sayan preferito) visto il gran numero di personaggi identici tra loro.

La Beta contenutisticamente parlando è assai scarna di contenuti. Oltre ad una modalità chiamata Replay, che ha la funzione di mostrare le migliori battaglie disputate, è dispobile esclusivamente la battaglia online.

Per le battaglie online è stato possibile provare soltanto il classico scontro 3vs3: prima di iniziare gli incontri si può modificare la propria squadra, scegliendo quali combattenti portare in battaglia e persino in quale arena farci scontrare.

 Anime e Videogiochi, mai così simili prima d’ora!

Qualitativamente parlando però l’assaggio che abbiamo avuto è stato a dir poco sbalorditivo e possiamo tranquillamente affermare che il risultato finale è quanto di più vicino e fedele alla serie animata originale.

Ogni mossa, ogni esplosione, ogni animazione e persino le introduzioni pre e post incontro sono state realizzate con una cura incredibile, tanto da lasciare quasi sempre a bocca aperta. Vi sembrerà quasi di rivivere le battaglie leggendarie disegnate dal maestro Toriyama.

Infatti tutto in questo gioco sembra semplicemente “disegnato”, una trasposizione videoludica così fedele da sembrare quasi irreale. Ottimi anche gli effetti particellari del titolo, bellissime le arene (completamente distruttibili!) presenti nella beta.

Durante la nostra prova purtroppo abbiamo assistito a qualche (seppur breve) calo di frame-rate, ma c’è ancora tempo per ovviare a queste piccole sbavature.

Combattenti della galassia, riunitevi!

Il combact system è davvero ben realizzato e farà felici soprattutto gli hardcore gamer in quanto sarà facile da imparare ma allo stesso tempo difficile da padroneggiare, con un numero veramente elevato di combo da poter eseguire.

I ragazzi di Arc System infatti sono dei veri e propri maestri dei picchiaduro 2D, ed anche questa loro nuova produzione non è da meno.

Ogni personaggio è stato ricreato alla perfezione, le loro mosse sono incredibilmente fedeli e ben definite e ciò rende il gameplay vario e stratificato. L’aggiunta delle mosse di supporto, contrattacchi e combo di gruppo (attivabili con i 2 personaggi di supporto) dona al titolo una natura prettamente tattica, che però lascia ampio spazio alla spettacolarità di ogni incontro.

Nella beta sono presenti alcuni personaggi del gioco completo tra cui Goku, Trunks del futuro, Piccolo, Cell, Vegeta, Gohan ragazzo, Majin Buu, Freezer, Crilin, Androide 18 e Androide 16. Notizia di ieri, ufficialmente a questo roster di personaggi si aggiungeranno Tensing e Yamcha, oltre ad un inedito personaggio femminile chiamato Androide 21.

In conlcusione, crediamo che l’opera realizzata da Arc System Works sia di assoluto valore, la loro qualità unita all’universo di Dragonball è assolutamente un’accoppiata vincente e non stiamo più nella pelle di poter mettere le mani sopra la versione finale del gioco. Al netto di qualche piccola sbavatura tecnica e decisionale, siamo sicuri che gli sviluppatori riusciranno nell’intento di regalare a tutti i fan il picchiaduro 2D di Dragonball definitivo.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Luca Farnesi
Luca Farnesi
Amante dei videogiochi fin dalla tenera età, cresciuto insieme a Nintendo e Playstation, considera il videogioco come la forma di intrattenimento perfetta. Nutre un profondo interesse verso il Giappone, sperando di poterlo visitare il prima possibile. Oltre ai videogiochi coltiva la passione per gli Anime e Manga, un completo nerd praticamente!

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media