Expo 2015: Milano batte Smirne

Articolo di · 1 Aprile 2008 ·

expo tema%281%29 - Expo 2015: Milano batte Smirne

Dopo qualche affanno durante la prima votazione Milano vince con 86 voti contro 65 assegnati a Smirne.

La votazione

Tensione durante l’ultima giornata di questo Marzo, tanta ansia e una conclusione che di certo farà sorridere tutti durante il giorno in cui saremo impegnati a cimentarci nel “pesce d’aprile” più sorprendente possibile. Tra malfunzionamenti alle pulsantiere e “falsi allarmi” Milano alla fine ce la fa.

Un risultato che “premia l’unione delle istituzioni interessate”, come sottolineato dal Premier uscente Romano Prodi. Un premio verso un sistema Italia che proprio in questi giorni vive un periodo di crisi.

Un “brillante risultato che premia lo sforzo comune e la vincente strategia di cooperazione fra tutte le Istituzioni interessate, confermando come l’eccellenza del sistema Italia sia pienamente riconosciuta ed apprezzata a livello internazionale” per il Presidente Giorgio Napolitano. “L’Esposizione Universale di Milano del 2015 è per l’Italia intera motivo di orgoglio. Tale prestigioso appuntamento impegnerà ancor di più il nostro Paese nella ricerca di soluzioni innovative e condivise per migliorare la qualità della vita dei cittadini e fare fronte alle grandi sfide che attendono il pianeta” continua il Presidente.

D’accordo con chi sta esprimendo felicitazioni e complimentandosi con l’Italia anche il BIE, Bureau International des Expositions, l’organismo internazionale che regola la frequenza, la qualità e lo svolgimento delle esposizioni.

Non sono mancate strumentalizzazioni da parte delle varie fazioni politiche, ma ciò che rimane alla fine di questa giornata è di certo tanta soddisfazione e il materializzarsi di tutti gli impegni necessari per rendere quest’ Expo un’esposizione “unica”. Un’Italia che si appresta, quindi, a vivere momenti dove dovrà essere “cooperazione” la parola d’ordine, e sarà necessario l’impegno di tutti coloro che avranno l’opportunità di lavorare per l’esposizione universale. Per il resto del mondo continua il conto alla rovescia, ma ora anche la destinazione è certa.

Criterion 10

    Rispondi