HP OMEN 15-0024nl – la nostra recensione

Un notebook per domarli…

Sicuramente avrete notato che il mercato dedicato ai notebook da gaming è in crescita, ciononostante i prezzi ancora difficili da digerire all’utenza. La massiccia presenza di questi prodotti nei centri commerciali sta di gran lunga prendendo il posto dei PC Desktop, pensati per un’utenza meno in movimento.

Oggi recensiremo l’HP Omen 15 versione 15-dc0024nl, un notebook di fascia media interamente dedicato al gaming. Il dispositivo in questione vi permetterà di far girare tutti i titoli più recenti impostando dettagli alti, grazie ad una CPU Intel Core i7-8750H e una scheda video NVIDIA GTX 1060.

Dimensioni (36 x 26,3 x 2,5 cm) e Peso (2,5kg) in piena regola con gli standard della fascia a cui appartiene, permettendo anche una notevole portabilità del dispositivo.

Il notebook è attualmente venduto su Amazon a 1299 €.

Design aggressivo, ma già visto…

HP Omen 15 si presenta fuori dalla scatola con delle linee a dir poco taglienti e particolarmente aggressive, mostrando i denti sin dal vostro primo contatto con il notebook. Sul retro dello schermo è impossibile non notare il bellissimo logo Omen, adeguatamente contornato da linee oblique rosse.

La scocca del notebook è composta sia da materiali di buona qualità che di inserti in plastica, questi ultimi riescono a metterci un po’ in dubbio rispetto all’intero impianto qualitativo.

Di buona qualità invece la zona principale, tutta in lega di alluminio, in grado di rendere l’esperienza di utilizzo gradevole.

La tastiera RGB completamente retroilluminata è un vero toccasana per le sessioni di gioco notturne, senza dimenticare la presenza dei tasti “WASD” in risalto, ottima idea, orientata all’utente finale, anche il touchpad è di buona qualità e fa il suo dovere, logico è il fatto che per un’esperienza di gioco ottimale, il mouse è d’obbligo.

Connettività ed areazione

Spostandoci ad osservare il lato posteriore del dispositivo notiamo a prima vista le griglie per l’areazione, grandi sia per esigenze di design, sia per non far surriscaldare il notebook durante qualche giornata afosa.

Sul lato sinistro si trovano gli ingressi per cuffie e microfono, una porta USB 3.1 e un utile slot per le schede di memoria SD. Spostandoci al lato opposto sono presenti solo due prese, la prima in alto dedicata all’alimentazione del dispositivo e una seconda porta USB 3.1.

Ritornando nella parte posteriore, questo HP Omen 15, ci dimostra che “oltre alle ventole c’è di più”, difatti possiamo trovare un’altra presa USB 3.1, un aggancio Kensington Lock, una mini Display Port e una connessione Thunderbolt 3, senza dimenticare gli utilissimi attacchi HDMI e Ethernet.

Cosa c’è dentro?

HP Omen 15 vi mette a disposizione un Display IPS Full HD da 15,6’’ a 144 Hz (significa che il monitor è in grado di elaborare fino a 144 fotogrammi al secondo), in grado di offrirvi ottimi angoli di visione e di supportare pienamente la tecnologia G-Sync di NVIDIA. Questa particolare feature permette allo schermo di uniformare la frequenza di aggiornamento con quella della GPU, eliminando il fastidioso problema dello screen tearing.

Scendendo sotto scocca, troviamo un Intel i7-8750H hexa core, in grado di fornire una frequenza di 2,2 Ghz, quasi raddoppiabili in modalità Turbo. Per quanto riguarda la scheda grafica, il notebook HP Omen 15 monta l’affidabile NVIDIA GeForce GTX 1060 con 6Gb GDDR 5 dedicati, largamente utilizzata anche dalla concorrenza in dispositivi similari.

Inoltre, all’interno del notebook troverete un HDD da 1 TB 7200rpm e un Solid State Drive da 256 Gb, il tutto arricchito con 8Gb di Memoria RAM DDR4 con frequenza 2666 MHz.

Software preinstallati

Il notebook vi arriverà con un SO Windows 10 Home a 64-bit, la casa irlandese ha ben pensato di non riempire inutilmente con software bloat in grado solo di occupare spazio. Infatti, i programmi inseriti sono pensati solo per l’esigenza dell’utente finale. Menzione d’onore spetta all’Omen Command Center, un interessante strumento che vi permetterà di monitorare lo stato del dispositivo, dalle temperature di CPU e GPU all’utilizzo della RAM, senza dimenticare la possibilità di usufruire del “booster di rete”, sistema che connettendo Rete LAN e Wi-fi vi permetterà di navigare al massimo della banda.

Come non parlare della possibilità di modificare i colori della tastiera, il sottoscritto per patriottismo ha optato per il tricolore, ma avete a disposizione tutte le quattro zone RGB.

Comparto Audio

Il notebook HP Omen 15 è dotato di un impianto audio creato in collaborazione con Bang & Olufsen, azienda danese al top nel settore. Ed è proprio al top l’audio offerto da questo notebook, a tal punto che non vorrete indossare delle cuffie, cosa che sarete costretti a fare nel caso vogliate evitare denunce per disturbo della quiete pubblica. A parte gli scherzi, è veramente un piacere ascoltare la musica di gioco, dal rombo delle auto di Formula 1 ai cori da stadio in FIFA.

Non solo gaming…

Il dispositivo da noi testato ha dimostrato le sue potenzialità anche nel lavoro quotidiano tipico della Redazione, senza mai lasciare spazio a lag o problemi di alcun tipo. Però il campo dedicato a questo prodotti è quello del gaming, offrendo sempre prestazioni di alto livello in Full HD. La potenzialità offerta dallo schermo si abbina alla perfezione con gli FPS da Overwatch ad Apex, per quanto riguarda i titoli recenti, ci siamo occupati di testare Forza Horizon 4 con settaggi Ultra e bisogna dire che andava particolarmente bene, veloce e fluido.

Conclusioni

HP Omen 15 è un notebook dall’indubbia qualità, soprattutto se siete alla ricerca di un prodotto di media gamma, in grado di abbinare gaming e operatività senza intoppi. Lo schermo a 144Hz e il supporto ad NVIDIA G-Sync riescono a convincere dell’acquisto anche con la presenza di una concorrenza sempre più spietata e non solo tra le altre compagnie, difatti anche in HP il dispositivo ha una discreta concorrenza. Se poi come il sottoscritto siete nottambuli, tutta quell’illuminazione e “tamarraggine” non può lasciarvi impassibili.



PRO


CONTRO

Andrea Bevilacqua
Nato nei magnifici anni '90 ed entrato in tenera età nel magico mondo dei videogiochi. Una splendida avventura iniziata grazie ad un baffuto idraulico italiano ed un prode spadaccino in calzamaglia verde. Oggi, dopo aver passato la fatidica soglia degli "enta", cerco nei moderni capolavori videoludici il titolo in grado di emozionarmi e di regalarmi un gameplay stimolante... il comparto grafico non è sempre così importante. Oltre il mondo del gaming, sono appassionato di musica (ex-chitarrista), calcio (irriducibile cuore rossonero) e cinema.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles