Netflix, da oggi disponibile in Italia

Preparatevi al mese di prova.

Sebbene sia ancora presto per dirlo… Sky Online e Infinity cominciate a “tremare”: oggi Netflix debutta ufficialmente in Italia! Probabilmente quasi tutti sapete che Netflix è un servizio di streaming online on demand che offre principalmente film e serie TV fra i più popolari, ma ciò che probabilmente lo ha reso così famoso oltre al ricco catalogo sono i prezzi degli abbonamenti, che riportiamo di seguito:

  • Base: 1 schermo, SD – 7,99€ al mese
  • Standard: 2 schermi, HD – 9,99€ al mese
  • Premium: 4 schermi, 4K – 11,99€ al mese

Fra le opzioni di personalizzazione, Netflix terrà conto della tipologia di film che guarderemo di più, proponendoci di volta in volta programmi che rispecchiano i nostri gusti. Attualmente, il catalogo è già abbastanza fornito e ospita serie TV già famose in Italia come Dexter, How I Met Your Mother e I Griffin, ma sono presenti anche esclusive Netflix come Daredevil, Orange Is The New Black, Narcos e molte altre.

Diversi spettacoli di cabaret, ad esempio quelli di Kevin Hart, sono disponibili solamente in inglese con i sottotitoli in italiano per il semplice fatto di essere, ovviamente, indirizzati principalmente al pubblico americano.

Quanto ai film, anche qui la scelta è parecchio varia e spazia da film italiani a titoli come la serie di Ritorno al Futuro, Limitless, Transporter Extreme, American Pie e moltissimi altri, ma lasciamo a voi il gusto di scoprirli tutti.

Per maggiori dettagli, vi rimandiamo al nostro articolo pubblicato circa tre mesi fa: Netflix, nuovi dettagli sul lancio in Italia. Ricordiamo che è comunque disponibile il periodo di prova di un mese per tutti gli utenti, così da valutare l’eventuale abbonamento al servizio. Nelle impostazioni di riproduzione, inoltre, è possibile scegliere in che modo visualizzare i programmi: selezionando “Alto”, verranno sempre visualizzati nella risoluzione più alta disponibile per l’abbonamento, ma questo si tradurrà in un trasferimento dati maggiore; al contrario, selezionando “Bassa” o “Media” verrà richiesto un trasferimento dati minore, mentre su “Auto” è, ovviamente, automatico. Queste opzioni sono molto utili a chi possiede una connessione Internet a consumo oppure utilizza la rete dati dello smartphone, di modo che non vengano ultimati i GB a disposizione in pochissimo tempo.

Come riportato dalla compagnia, il catalogo iniziale non offre una mole spropositata di contenuti come invece presente negli Stati Uniti, ma possiamo dire che come inizio non è davvero niente male considerando che ne avrete per un bel pezzo.

Per sottoscrivervi ad un abbonamento o avviare il vostro periodo di prova, cliccate sul seguente link: Netflix.

Se questo articolo vi è piaciuto e volete vederne altri, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube
Telegram
Facebook
Gruppo Facebook
Twitch
Twitter
Instagram

Simone Rinaldi
Simone Rinaldi
Meglio conosciuto come "Ping" per gli amici e online, gioco dall'ormai lontano 2000. Cresciuto a pane e videogiochi a partire dalla prima PlayStation, nel tempo ho esteso i miei interessi anche all'ambito della tecnologia in generale, scoprendo un certo feeling con l'hardware PC. Le mie grandi passioni si sono poi trasformate in qualcosa di più concreto con l'entrata in 4News, grazie a cui ho avuto modo di vedere il mondo videoludico-tecnologico da una nuova prospettiva ed affrontarlo in modo più serio e professionale.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles