Recensione GCC Pokémon Sole e Luna – Ultraprisma

Il competitivo si rinnova con le Carte Stella Prisma.

Qualche mese fa vi abbiamo proposto la recensione dell’ultima espansione del Gioco di Carte Collezionabili Pokémon (da ora GCC per economia di spazio), vale a dire Invasione Scarlatta. L’espansione è stata l’occasione per introdurre nei tornei (e nelle collezioni dei giovani Allenatori) le Ultracreature, comparse per la prima volta nella settima generazione di Pokémon del mondo dei videogiochi, ma ancora esclusi dal collezionismo.

A distanza di un paio di mesi siamo già pronti per il nuovo giro: arriva nelle migliori fumetterie, edicole e negozi di giocattoli la nuova espansione di Pokémon GCC Ultraprisma. I riflettori questa volta sono puntati non soltanto su nuove Ultracreature (che comunque sono state aggiunte in alcuni esemplari) ma soprattutto sulle nuove Carte Stella Prisma, mai viste prima e davvero potenti. Così potenti che il loro numero a disposizione nel mazzo è già stato limitato della competizioni ufficiali. Ma andiamo con ordine e vediamo cosa ha da offrire l’espansione Pokémon Ultraprisma.

Pokémon Ultraprisma: cosa contiene l’espansione

L’espansione Sole e Luna – Ultraprisma è disponibile dal 2 Febbraio 2018: tutte le carte a disposizione possono già essere utilizzate per montare il proprio mazzo e partecipare ai tornei, purché si rispettino alcune nuove condizioni introdotte dall’espansione. Le Carte Stella Prisma sono la novità più importante: sono riconoscibili perché il rivestimento foil dell’esemplare reca in primo piano il simbolo del prisma legato a Necrozma, il Pokémon introdotto nella serie di videogiochi Ultrasole e Ultraluna, di colore brillante.

Qualsiasi carta di rarità Ultraprisma può essere introdotta nel proprio mazzo in un solo esemplare. Inoltre, dopo averle utilizzate una ed una sola volta, finiscono nell’area perduta e non nella normale pila egli scarti, questo significa che non potranno più essere utilizzare in alcun caso. Non è noto al momento se verranno introdotte, più avanti, delle eccezioni sulla questione.

Leggiamo in proposito la descrizione ufficiale fornita da The Pokémon Company per il set d’espansione: “Dai una carica extra al tuo mazzo con l’espansione Sole e Luna – Ultraprisma del GCC Pokémon e le nuove carte stella prisma che cambieranno il tuo modo di giocare! Le carte stella prisma sono così potenti che potrai averne soltanto una copia di ciascuna nel tuo mazzo; infatti, dopo averle utilizzate una volta, andranno a finire nell’area perduta invece che nella pila degli scarti per non tornare mai più! Le carte dell’espansione Sole e Luna – Ultraprisma possono essere trovate nelle buste di espansione, nei mazzi tematici e in altri prodotti”.

Nel dettaglio, passando ai contenuti dell’espansione, Pokémon Sole e Luna- Ultraprisma arricchisce il metagame con le seguenti introduzioni:

  • Più di 150 carte
  • Sei carte stella prisma che introducono una nuova meccanica di gioco
  • Dieci Pokémon-GX, tra cui cinque Ultracreature
  • Diciotto carte Allenatore e tre carte Energia speciale

Nel momento in cui scriviamo, naturalmente, tutte le aggiunte che stiamo trattando fanno riferimento anche al gioco di Carte Collezionabili Pokémon Online: ogni pacchetto o mazzo tematico contiene infatti il consueto codice che vi permette di riscattare i medesimi contenuti digitali sul vostro account della piattaforma online. in questo modo potrete utilizzare le vostre carte nella vita reale e nel gioco virtuale. Comodo, no?

I mazzi tematici: Editto Imperiale e Urto Supersonico

Con Pokémon Sole e Luna Ultraprisma arrivano anche i consueti due mazzi tematici. Perfettamente equilibrati e ciascuno basato su un mono-tipo, i set contengono 60 carte ciascuno e sono già pronti per le sfide sia amatoriali che torneistiche. Questa volta a farla da padrone con la loro bella immagine di copertina (e la carta foil in primo piano) sono due Pokémon piuttosto famosi appartenenti alla quarte generazione (Diamante e Perla): Empoleon e Garchomp. Il primo è la terza evoluzione dello starter iniziale di tipo acqua, Piplup: difatti il suo mazzo è completamente basato sul tipo acqua. Il secondo è invece il potente drago terra che evolve da Gible.

Il mazzo basato sul tipo acqua ed Empoleon è Editto Imperiale. Al suo interno possiamo trovare 60 carte, di cui 20 carte energia e per la maggior parte esemplari dei vari mostriciattoli di tipo acqua, tra i quali anche il potente Abomasnow. Tra i contenuti spiccano la consueta lista delle carte dell’intera espansione di Pokémon Ultraprisma, per segnare quelle che abbiamo già e quelle che ci mancano, la moneta in plastica, un tabellone di gioco per due giocatori con regolamento, una carta codice per giocare con il mazzo online, il portamazzo e i segnalini danno. Ricordiamo inoltre che per giocare entrambi i mazzi dei giocatori devono possedere 60 carte ciascuno.

A parità di contenuti speculari, il mazzo Urto Supersonico è basato su Garchomp e l’attributo Lotta: non stupitevi quindi di trovare al suo interno anche potenti creature come Lucario e Hippowdon. Nel complesso, un paio di partite alla mano, i due deck strutturati ci sono sembrati ben equilibrati, sintomo dell’attenzione con cui li realizza di volta in volta The Pokémon Company. Dal punto di vista prettamente estetico abbiamo preferito la forza bruta dei Pokémon affascinanti contenuti in Urto Supersonico.

Commento Finale

A conti fatti Pokémon Sole e Luna – Ultraprisma non introduce nel gioco di carte collezionabili esemplari in grado di sbilanciarlo. Le Carte Stella Prisma sono potenti, ma a parte il fatto che risultano difficili da trovare nei pacchetti sono già state limitate nel loro utilizzo a causa dei palesi vantaggi che garantiscono al giocatore. La presenza di un’unica copia nel mazzo e il loro finire nella pila delle carte perduta ne limita fortemente gli effetti. Molto apprezzabili le nuove Ultracreature, così come gli artwork dei nuovi mostriciattoli, anche se le versioni base delle carte, per forza di cose, iniziano a risentire di una certa ripetitività di fondo: le espansioni sono numerose, i Pokémon base sono sempre quelli.



PRO


CONTRO

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles