Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition, la nostra recensione

Articolo di · 4 Giugno 2018 ·

Dopo due anni, Focus Home Interactive rilascia una versione migliorata di Space Hulk: Deathwing, chiamata, per l’appunto, Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition.

La licenza di Warhammer 40.000 è stata tirata e spinta in quasi tutte le direzioni negli ultimi anni. Può a malapena passare una settimana senza notizie di un nuovo gioco dell’universo di Warhammer, mentre, comunque, da dietro le quinte gli sviluppatori cercano in tutti i modi di tirare fuori il meglio da uno degli universi sci-fi più ricchi di sempre. Tuttavia, a differenza di molti di questi adattamenti più piccoli e più superficiali, Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition ha un’aria di qualità. Questo è uno sparatutto tradizionale a squadre, di un editore relativamente noto, che appare sulle console domestiche e su PC.

La versione PC originale di Deathwing aveva due punti a suo favore: era un servizio solido per gli appassionati dell’universo fantascientifico grimdark di Games Workshop, e non era il peggiore gioco Warhammer 40.000 uscito nel 2016. Su ogni altro fronte è stata una delusione. Un cupo pasticcio di un FPS segnato da un cattivo livello di progettazione e da un’infelice intelligenza artificiale, che offre poco più di infinite ore di esplosioni ripetitive.

Questa nuova Enhanced Edition è un tentativo di tracciare una linea sotto quella vecchia versione e ricordare a tutti che il team di sviluppo di Streum ha speso gli ultimi 18 mesi per migliorare il gioco. Non è cambiato molto rispetto alla campagna per giocatore singolo, ma la modalità multiplayer in stile Left 4 Dead ha un nuovo sistema di progressione con armi, armature e personalizzazioni da sbloccare, una nuova classe – il Cappellano – giocabile, e nuove armi e tipi di nemici.

I giocatori solitari non si perdono del tutto, con una serie di missioni speciali generate proceduralmente che trasformano gli ambienti della campagna principale in livelli di sfida più brevi. Nel frattempo, un sacco di bug e glitch sono stati risolti con fermezza.

Basta questo per trasformare Deathwing in un gioco di Warhammer 40.000 semi-decente?

DeathWing EE2 1220x686 350x350 - Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition, la nostra recensioneUna storia da 40.000 applausi.

Basato sul gioco da tavolo Games Workshop del 1989, ruota attorno a un pezzo molto specifico dell’universo 40.000, mettendoti in controllo di una squadra di Terminator mentre imbarcano astronavi infestate da Xenomorfi. Naturalmente, ci sono paralleli con Alien del 1979, dato che i Genostalker di Space Hulk che rispecchiano fedelmente i disegni delle creature di H.R. Giger. C’è anche una miscela di estetica gotica e industriale in tutto e un senso ricorrente di claustrofobia.

Tuttavia, dove l’equipaggio della USCSS Nostromo si è trovato completamente separato da un singolo Xenomorfo, Space Hulk gli gira intorno. Infatti, sei un soldato sovrumano dell’Adeptus Astartes e un membro della compagnia d’élite Deathwing. Rivestito in armatura Terminator puoi rendere facile il lavoro di pulizia della minaccia Xenomorfa, anche se solamente quando lavori come parte di una squadra.

In ogni missione dovrai combattere Genoraptor con fino a tre compagni di squadra al seguito, sia che si tratti di giocatori reali o di IA. Il modo in cui questi livelli sono stati rattoppati è abbastanza basilare, offrendoti una serie di obiettivi da completare prima di raggiungere la zona di estrazione. Tuttavia, non importa dove ti trovi, dovrai tenere gli occhi aperti mentre gli Xenomorfi emergeranno da ogni angolo.

Per quanto noiosi siano gli obiettivi, falciare orde di questi alieni è inizialmente piuttosto divertente. Un aspetto che i fan di 40.000 apprezzeranno è la quantità di personalizzazione del personaggio disponibile, che consente di scegliere varie classi, armi e abilità. Se giochi offline, hai anche la possibilità di vestire i tuoi due compagni di IA, adattandoli a scenari specifici, sia che si tratti di avere una potenza di fuoco extra o un farmacista in standby se la tua salute inizia a diminuire.

Deathwing EE4 630x354 350x350 - Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition, la nostra recensioneUn macchina micidiale da morte… goffa.

Il tuo movimento è dolorosamente lento – fisiologico data la stazza dell’armatura – e il mirino non è molto più veloce. I tuoi nemici xenomorfi non sono né intelligenti né spaventosi, sembra che trascorrano la maggior parte del loro tempo correndo verso di te in massa o stando in mezzo a un corridoio prendendo colpi su colpi. Possono essere mortali, sì, ma geniali o convincenti? No.

Hai alcuni interessanti fucili pesanti da impugnare e alcune armi da mischia Warhammer 40.000 piuttosto iconiche, eppure gli scontri a fuoco sono privi di tensione e il combattimento ravvicinato è lento e poco maneggevole. L’IA del nemico non ha nulla di più intelligente da fare dello spam, e ciò che inizialmente si sente come leggermente teso diventa presto un lavoro ripetitivo e noioso. Per quanto riguarda i tuoi ragazzi, hanno la brutta abitudine di intrufolarsi nella linea del fuoco automatico della torretta o di vagabondare senza obiettivi mentre i Genoraptor si lanciano su di loro.

Fortunatamente, se uno dei membri della tua squadra muore, puoi evocare un portale e tornare alla nave madre per farlo rinascere – un tool che attiva anche la funzione di salvataggio automatico del gioco. Puoi farlo fino a tre volte in una missione. Inoltre, il gioco fa un ottimo lavoro nel catturare l’oscuro aspetto industriale e fantascientifico del classico universo di Warhammer 40.000, ma molte delle stesse impostazioni e mostri risentono del peso degli anni. Infatti, nonostante alcuni miglioramenti apportati anche all’illuminazione volumetrica, Deathwing soffre ancora di immagini di livello della scorsa generazione.

Deathwing EE6 630x354 350x350 - Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition, la nostra recensioneNon sei da solo.

Sebbene Deathwing sia pensato per essere giocato online con gli amici, è un peccato che Streum On Studio non abbia dedicato più tempo a rendere l’IA amichevole più competente. Space Hulk ti dà la possibilità di impartire ordini, tuttavia i compagni spesso sembrano inefficienti, lasciando scivolare il nemico troppo spesso dentro le difese amiche.

Manca anche la profondità tattica che ci si potrebbe aspettare da un gioco con “Space Hulk” nel titolo. La maggior parte delle mappe ha torrette e porte blindabili che possono essere sigillate, sebbene queste siano relegate a elementi di gioco terziari opzionali. Invece di usare l’ambiente a tuo vantaggio e di affondare per un intenso assalto di Xenomorfi, ogni incontro sembra un disastro. Ci sono sicuramente alcuni momenti divertenti, ma dire che è gratificante sarebbe un po’ difficile.

Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition aggiunge ulteriori diverse aree oltre la versione originale su PC nel 2016. C’è la nuova classe Cappellano da scegliere, ad esempio. Nono solo, sono presenti più opzioni di personalizzazione delle classi, alcune nuove armi e tipi di nemici, e qualche randomizzazione di missione. Tuttavia ciò non allevia assolutamente i problemi fondamentali con il design e il gameplay del titolo.

SpaceHulkDeathwing EE IL2 350x350 - Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition, la nostra recensioneUn sistema di progressione a tratti gratificante.

Ci sono stati momenti mentre giocavo Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition in cui mi sono reso conto che mi stavo davvero divertendo. Mettiti insieme con un’unità unita e veloce e l’azione sembra riprendere, mentre i Genostalker sciamano da ogni parte e ti stai coprendo la schiena a vicenda solo per sopravvivere.

Anche il nuovo sistema di progressione aiuta. Salite di livello e sviluppate nuove capacità mentre guadagnate punti che potete spendere per armi perfezionate, vantaggi e personalizzazioni cosmetiche. Nel mondo 40.000 questo significa picce, teschi, macabri aumenti, baionette e altre cose grimdark. Quando l’azione inizia a perdere interesse, l’attrazione del nuovo kit lo mantiene.

Il pacchetto è anche migliorato dalle nuove missioni speciali, in parte perché i tuoi obiettivi non tendono a essere così fastidiosi o tesi, e perché il posizionamento casuale del nemico non è peggiore di quello che avevamo nelle missioni originali. Niente di tutto ciò significa che raccomanderò Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition a chiunque non sia già un fan di Warhammer 40.000. Certo, è un miglioramento rispetto all’originale, ma se lo paragoniamo a quasi tutti gli FPS co-op degli ultimi cinque anni e non è ancora all’altezza.

Tutto si riduce a sensazione e ritmo: il combattimento sembra lento e scricchiolante; l’IA non è interessante da combattere; le armi mancano di impatto ed eccitazione; le missioni della campagna sono lunghe e monotone macinazioni.

SpaceHulkDeathwing EE IL1 350x350 - Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition, la nostra recensioneConclusioni.

Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition è un miglioramento rispetto alla versione originale, ma non è altro che uno sparatutto cooperativo semi-decente incatenato a una campagna noiosa. Gli sviluppatori conoscono chiaramente e amano l’universo 40.000, e qui c’è abbastanza da accontentare coloro che hanno giocato ai giochi da tavolo e hanno letto i romanzi. Se non sei già un fan, tuttavia, ci sono molti migliori giochi FPS cooperativi che potresti giocare. Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition, pertanto, rimane un titolo di nicchia che può essere apprezzato al massimo solamente da un pubblico di nicchia.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Space Hulk: Deathwing Enhanced Edition
7.0 / 10 4News.it
Acquista suAmazon.it
Disponibie suPS4, XBOX One, PC
Pro
    - Forte impatto dello stile e della lore
    - Molto bello da giocare in coop
    - Le nuove missioni speciali e il sistema di progressione aggiungono rinnovato interesse
Contro
- Design delle missioni noioso
    - Combattimento noioso
    - IA deficitaria
Riassunto
Quelli che vogliono un grande sparatutto a squadre o un vero e proprio gioco di Warhammer 40.000 dovranno continuare a cercare. A prima vista, Deathwing sembra un solido adattamento e affascina l'aspetto e l'atmosfera di Space Hulk, ma non c'è abbastanza varietà o profondità per mantenere i giocatori impegnati oltre quei primi incontri.
Gameplay
Grafica
Sonoro
Longevità
Giudizio finale

Criterion 10

    Rispondi