Oculus Rift sarà una piattaforma aperta

Si ai contenuti per adulti.

Durante la conferenza tenutasi in Silicon Valley, il creatore di Oculus Rift, Palmer Luckey ha chiarito alcuni dubbi legati all’utilizzo del dispostivo circa la possibile fruizione sullo stesso di contenuti pornografici; in particolare potrebbe svilupparsi un nuovo fenomeno legato al “porno VR” e in tal caso quale sarebbe la decisione in merito?

«Trattandosi di una piattaforma aperta, non andremo a controllare la tipologia di software che verrà sfruttato dallo stesso e per noi questa è una cosa importantissima»

Questa è stata la risposta di Palmer e voi cosa ne pensate a riguardo?

 

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles