Recensione Cross of the Dutchman

Articolo di · 6 Ottobre 2015 ·

CrossoftheDutchman - Recensione Cross of the Dutchman

Cross of the Dutchman, un “umile” brawler.

Versione testata PC.

Triangle Studios ha rilasciato tramite Steam questo nuovo action, disponibile in lingua inglese, che racconterà le gesta di un umile eroe nella sua ardua lotta contro i Sassoni.

{media load=media,id=10411,width=853,align=center,display=inline}

Ribellione ai Sassoni

Il gioco è ambientato in una medioevale Frisia (attualmente una zona che comprende la parte settentrionale dei Paesi Bassi) attorno al 16° secolo durante l’invasione da parte dei Sassoni della regione, e racconterà in forma giocabile, un’antica leggenda popolare. Il giocatore si ritroverà infatti nei panni di un umile contadino, di nome Pier Gerlofs Donia, che, resosi conto della gravità della situazione e volendo proteggere anche la propria famiglia, inizierà ad aiutare i propri paesani nella lotta contro il nemico. Triangle Studios ha badato bene a studiarsi tutto nei minimi dettagli, dai vestiti alle case, fino ai paesaggi. Tutto è rappresentato con una grafica sicuramente non next-gen, ma che rende molto accattivante tutto l’insieme e cerca di riprodurre al meglio quella parentesi storica.

Un gioco da ragazzi?

In teoria no, ma in pratica sì. Il gioco concede al player la possibiltà di  attaccare i propri nemici essenzialmente con 2 tipi (poi 3) di attacchi. I classici attacchi “normali”, quelli più “potenti” ed, infine,  l’attacco “rotante”. Oltre a questi attacchi, non disporremo di veri e propri potenziamenti, tuttavia potremo aumentare vita e stamina, entrambi autorigeneranti, grazie all’acquisizione di monete, poi spendibili per i nostri progressi. Per buona parte del gioco, il nostro eroe userà i pugni e non avrà molti problemi a fare fuori piccoli gruppi di nemici. I problemi, se così si può dire, arriveranno quando i gruppi di nemici diventerano più numerosi, obbligando quindi il giocatore a trovare una strategia differente per poter avere la meglio. Dopo una prima parte dedicata al tutorial, le fasi di gioco sono principalmente quelle di combattimento e quelle “stealth”, quest’ultime molto abbozzate, ma in grado, almeno parzialmente, di rendere un po’ più movimentata la progressione della storia. Totalmente assente invece la componente multigiocatore; tale assenza, se coadiuvata da un gameplay decente almeno per il single player, sarebbe stata sicuramente trascurabile, tuttavia il gioco soffre di una ripetitività inaccettabile anche per un indie con un budget così ristretto, incapace com’è di offire il benchè minimo spunto originale.

dutchman4reviewreduced - Recensione Cross of the Dutchman

Comparto tecnico

Alle carenze sul piano del gameplay, si aggiunge un comparto tecnico decisamente poco moderno o, quantomeno, al passo coi tempi. Tra i vari livelli abbiamo qualche sequenza scenica stile Crypt of the Necromancer o La caduta di Vergil di DmC, ma senza alcun particolare che meriti di essere ricordato anche solo per il tempo di un caffè. L’ottimizzazione è praticamente assente, con momenti in cui il framerate cade addirittura a picco, nonostante l’hardware utilizzato, una Nvidia GTX 880, dovrebbe essere più che sufficiente a gestire un prodotto così modesto.

Commento finale

Cross of the Dutchman nelle intenzioni vorrebbe somigliare ad un Diablo 3 dei poveri. Nonostante l’intenzione, lodevole, di raccontare, con un certo grado di accuratezza, un periodo storico davvero poco noto a noi italiani, il  gameplay piuttosto misero ed una componente tecnica male ottimizzata, finiscono per svilire l’intera operazione, dando vita ad un gioco noioso e poco originale. La longevità, inoltre, è decisamente bassa, sia nel livello di difficoltà, sia nel grado di sfida. Il titolo è quindi decisamente sconsigliato a chiunque, a meno che non abbiate voglia di conoscere un po’ di più sulla storia dei Frisoni e Wikipedia sia, per una qualche calamità naturale, inaccessibile.

Pro Contro 
– Storytelling intrigante, alto livello narrativo
– Riproduzione fedele dell’ambiente in cui si svolge la storia
 
– Troppo umile dal punto di vista grafico
– Poche scelte sul gameplay, che risulta scarno e ripetitivo
– Altalenante tecnicamente, anche su prodotti hardware piuttosto recenti
  Voto Globale: 45
 

{vsig}games/pc/CrossoftheDutchman/Recensione{/vsig}

Criterion 10

    Rispondi