A gennaio arriva Pirates of the burning Sea

Il 22 gennaio arriva Pirates of the burning sea: un nuovo gioco online per PC che permette di vivere le avventure in alto mare nel 1720

Pirati!

La Platform Publishing di Sony Online Entertainment LLC (SOE) e la Flying Lab Software LLC (FLS) hanno annunciato che la commercializzazione a livello mondiale di Pirates of the Burning SeaT avverrà il 22 gennaio 2008. L’atteso videogame MMO (Massively Multiplayer Online) è attualmente in fase di sviluppo presso la FLS di Seattle e sarà pubblicato da Platform Publishing. Si tratta di un’avventura in mare aperto, in un audace mondo di pirati spacconi dediti al saccheggio.

“Non vediamo l’ora di alzare l’ancora e salpare per i mari con Pirates of the Burning Sea. Il risultato del duro lavoro del nostro team e di quello dei nostri partner della Platform Publishing sarà un’esperienza di gioco fantastica per tutti gli appassionati”, ha dichiarato Russell Williams, presidente della Flying Lab Software. “Stiamo per portare a compimento questo videogame e siamo grati alla nostra scrupolosa community per l’aiuto che ci ha dato nello sviluppare un gioco di classe mondiale”.

Battaglie in alto mare e avventure mirabolanti
Il capitano di Pirates of the Burning Sea può scegliere se essere francese, spagnolo, inglese o pirata indipendente, oppure calarsi nei panni di un ufficiale navale, di un liberoscambista o di un bucaniere. Durante le avvincenti battaglie navali in alto mare, il giocatore può distruggere le navi nemiche oppure imbarcarsi su di esse e impadronirsene. Le avventure degli audaci spadaccini hanno invece luogo sulla terraferma. La nuova configurazione player-driven permette al giocatore di essere anche un magnate e di gestire miniere, segherie, cantieri navali e altre industrie che producono le tonnellate di beni necessari al fabbisogno di ciascun giocatore. È possibile inoltre creare design personali per le vele e bandiere, ma anche progettare nuove navi.


“La grande quantità di contenuto creato dal giocatore e le intense strategie necessarie per giocare a Pirates of the Burning Sea differenziano questo gioco da qualsiasi altro MMO sul mercato”, ha dichiarato D Tim Granich, Senior Global Brand Manager della Sony Online Entertainment. “I giocatori indosseranno le loro divise da capitano e non vedranno l’ora di iniziare la loro prossima battaglia, sia per terra che per mare”.


Il gioco è ambientato nel Nuovo Mondo, intorno al 1720, un periodo di drammatici conflitti e grandi ricchezze che si adatta a qualsiasi stile di gioco, dalle epiche battaglie navali alla pirateria, dalla costruzione di imperi economici al corpo a corpo tra spadaccini. Con oltre mille missioni per nazione, dozzine di porti da esplorare e i Carabi interi su cui maramaldeggiare, i giocatori avranno di fronte a loro un’esperienza online come nessun’altra.
Non vi resta che spiegare le vele e partire per entusiasmanti avventure!


Caratteristiche del gioco Pirates of the Burning Sea:
-Possibilità di unirsi a una delle quattro nazioni (i Pirati, l’Inghilterra, la Francia o la Spagna)
-Ciascun giocatore è capitano del suo vascello nel corso di enormi battaglie navali
-Possibilità di duellare con altri giocatori per il controllo di oltre 80 porti caraibici
-Possibilità di esplorare il mondo e farsi valere in oltre 1000 missioni
-Economia alimentata dai giocatori stessi, che producono e vendono tutte le navi e le attrezzature presenti nel gioco
-Possibilità di costruire, catturare e personalizzare oltre 50 navi storiche
-Possibilità di creare le proprie vele e bandiere
-Scelta tra 3 diversi stili di combattimento – scherma mortale o formale, duelli appariscenti e Dirty Fighting
-Possibilità di partecipare a epiche battaglie navali con fino a 25 giocatori per fazione

Per ulteriori informazioni su Pirates of the Burning Sea, si prega di visitare il sito www.piratesoftheburningsea.com o il sito della community (www.burningsea.com)



PRO


CONTRO

Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles