Dopo la sosta torna il campionato più aperto di sempre

Articolo di · 7 Ottobre 2017 ·

Dopo la sosta per la corsa a Russia 2018 il campionato riparte con tre big match.

Un campionato aperto a ogni sorpresa, come un videogame. E’ quello che sperano milioni di tifosi italiani che, dopo la sosta per gli impegni delle nazionali nella corsa a Russia 2018, vedranno le prime sei squadre della classifica incrociarsi in tre scontri diretti che potrebbero allargare o restringere in un solo weekend il numero delle pretendenti allo scudetto.

Perché fra qualche giorno il calendario della Serie A proporrà questo menù: come antipasto (il sabato) Juventus-Lazio e Roma-Napoli; come dessert (la domenica) Inter-Milan. Insomma, dei big match niente male per gli esperti di pronostici Serie A.

Quella fra bianconeri e biancocelesti sarà sfida fra seconda e quarta della graduatoria generale. I numeri dei precedenti in Serie A sorridono ai bianconeri che su 73 match hanno raccolto 47 vittorie (2-0 nel 2016/2017), 18 pareggi (0-0 nel 2012/2013) e solo 8 sconfitte (1-2 nel 2002/2003). Inoltre, in uno Stadium che va verso l’ennesimo sold out la Juventus in questa stagione ha saputo solo vincere senza incassare gol.

L’ago della bilancia nei testa a testa “giallorossi contro azzurri”, sfida chiamata anche derby del Sole e che metterà in campo quinta contro prima, pende dalla parte della squadra di casa. Su 70 scontri diretti nel massimo campionato italiano troviamo 32 successi romanisti (1-0 nel 2015/2016), 28 segni X (2-2 nel 2011/2012), 10 affermazioni napoletane (1-2 nel 2016/2017). Tuttavia gli ospiti arrivano all’Olimpico con una serie aperta di successi che ha toccato quota 12 (iniziando il conteggio dalla passata stagione). Non solo, se a questa dozzina di trionfi ci aggiungiamo le partite pareggiate, scopriamo che il team campano va a punti da 18 turni senza soluzione di continuità, una striscia che ha avuto inizio proprio contro la Roma in trasferta.

Domenica sarà poi la volta della stracittadina di Milano in un Meazza già tutto esaurito. Gli scontri fra seconda e sesta dell’attuale Serie A ammontano a 83 quando in campionato i nerazzurri sono squadra ospitante. Il Biscione vanta 30 vittorie (1-0 nel 2015/2016), altrettanti match chiusi in parità (2-2 nel 2016/2017), 23 battute d’arresto (0-1 nel 2010/2011). Nell’ultimo torneo entrambe le gare fra cugini finirono col risultato di 2-2, sia nel girone d’andata che in quello di ritorno.

E così se i match dovessero chiudersi ricalcando quanto successo la passata stagione, vittorie di Juve e Napoli, pareggio dell’Inter, la classifica della Serie A vedrebbe azzurri e bianconeri allungare sulle più dirette inseguitrici.

Difficile però che Lazio, Roma e le due milanesi siano d’accordo…
Se invece volete provare a vedere cosa ne pensa EA Sports di questi match, potreste far giocare al computer le sfide su FIFA 18 e guardarvi le grandi del nostro calcio giocare. 

Criterion 10

    Rispondi