FIFA 20, le nostre sensazioni dalla Gamescom

Articolo di · 28 Agosto 2019 ·

Un gioco che mescola novità ad un gameplay ormai assodato, senza dimenticare i consigli della base

FIFA 20 è il nuovo capitolo del calcistico di Electronic Arts e come molti titoli annuali ha sofferto di tanto in tanto di una certa mancanza di novità.

La demo mostrata in quel di Colonia sembra però mostrare la nuova impronta presa dal titolo calcistico più giocato al mondo. Infatti, contrariamente alle build mostrate all’E3 e durante un evento pre-Gamescom a Berlino, FIFA 20 mostra il suo nuovo volto, proponendo un notevole rallentamento del gioco.

Questa gradita aggiunta non elimina del tutto la velocità di atleti del calibro di Bale, Neymar, Sterling o Salah, ma porta ad azioni più ragionate, all’insegna di un gioco più strategico e meno rivolto ai cosiddetti “pace abusers”.

FIFA 20 quest’anno non aggiunge solo migliorie in ambito gameplay, ma anche dal punto di vista dei contenuti, portando dopo anni di attesa anche il “calcio di strada” grazie alla rinnovata modalità Volta, che in fase di recensione approfondiremo maggiormente.

Gameplay riveduto e corretto

Dopo aver accennato il discorso legato alla velocità, notevolmente inferiore al precedente capitolo del gioco targato EA, parliamo della fisicità del pallone e dell’intelligenza dei giocatori.

Partiamo subito con l’elemento principe nel gioco del calcio: il pallone, la fisica di quest’ultimo è stata ritoccata al punto di offrire dei nuovi feeling una volta che impugnerete il pad e cercherete di raggiungere la porta per segnare il vostro primo goal. Al momento, nonostante i visibili miglioramenti, vedrete ancora alcune traiettorie particolari, ma apprezzerete i nuovi rimbalzi e la verosimilianza delle ricezioni da parte dei vostri campioni.

Noterete sin da subito come è cambiato il modo di intercettare la palla, ciò dipende direttamente da come il vostro giocatore è posizionato, basandosi principalmente sull’inclinazione dello stesso.

fifa 20 controllo palla 1024x576 - FIFA 20, le nostre sensazioni dalla Gamescom

Queste importanti introduzioni in ambito gameplay, si riveleranno fondamentali nella nuova esperienza di gioco, partendo dal sistema di passaggi, ora non più infallibili. La stessa difesa, vi darà soddisfazioni, durante i vari match di prova nello stand EA, infatti abbiamo notato come il comparto difensivo delle squadre si muovesse seguendo l’avversario ed evitando di lasciare spazi aperti.

Se sarete così bravi da arrivare sotto la rete, i portieri non saranno prede così semplici, difatti, i più blasonati (Ederson, Courtois, De Gea, ecc.) saranno più che mai contenti di impedirvi un gol da tiro ravvicinato. Nonostante questa possibilità possa rappresentare uno sbilanciamento tra giocatori ed estremi difensori, in fase di recensione saremo in grado di darvi il verdetto finale.

Il nuovo sistema di calci piazzati, assieme alla fisica rivista, vi permetteranno di agire sul pallone con maggiore consapevolezza, cercando di spiazzare il portiere in diversi modi, ma obbligandovi a mantenere una freddezza degna dei migliori campioni.

Volta, il calcio di strada secondo EA

Era il lontano 2005 quando il calcio di strada approdava sulle nostre console, permettendoci di vedere azioni del tutto inedite nel calcio reale. La serie conta ben 3 capitoli canonici ed un reboot, approdato sui nostri televisori nel 2012, durante la scorsa generazione di console.

Per lungo tempo i fan hanno chiesto di includere la divertente serie nel gioco principale, a quanto pare EA ha finalmente preso una decisione in merito, portando Volta su FIFA 20.

Questa modalità, come nella Modalità “Il Viaggio” vi permetterà di creare da zero il vostro alter ego e portarlo a confrontarsi con i grandi campioni dello street football.

Questa particolare modalità di gioco, vi porterà ad affrontarvi in intense partite all’insegna del tanto amato “calcio spettacolo”.

Nel nostro provato, limitato al 3vs3, abbiamo avuto modo di riprendere padronanza con le meccaniche tipiche della serie e di provare nuovamente l’ebbrezza di segnare in porte “non regolamentari”, il tutto condito dai tipici insulti del couch gaming. Che dire, Volta sarà la modalità di FIFA 20 in grado di distruggere amicizie decennali, ma anche di portare un notevole carico di divertimento ai nostalgici dei campetti di periferia.

FIFA 20 sarà disponibile il prossimo 27 settembre, mentre per la data ufficiale della demo dovremo aspettare ancora un po’ (anche se pensiamo sia attorno alla metà dello stesso mese). Nell’attesa godiamoci il campionato.

Criterion 10

    Rispondi