Warframe, il Paradosso Duviri introduce il gioco nel magico mondo dei Roguelike

Per Warframe non è una novità sperimentare nuove meccaniche di gioco con cui spezzare la monotonia della sua ben consolidata “routine”. Negli anni, i giocatori sono passati dalle “missioni ordinarie” ad avere la possibilità di sfrecciare nello spazio e sott’acqua grazie alla tecnologia Archwing; sono stati lanciati all’esplorazione di zone Open World perfettamente dettagliate e sviluppate per essere percorse in lungo e in largo, assaporando una varietà di contenuti differenziati, ben distribuiti al loro interno. Con l’introduzione del Railjack, l’universo di Warframe si è letteralmente “sdoppiato”!

L’ultima espansione di Warframe, il Paradosso Duviri, mira a proseguire questa gloriosa tradizione, introducendo tra le dinamiche del variegato gioco un altro elemento che va estremamente di moda nel panorama videoludico moderno: il roguelike!


Roguelike, che passione!

Per chi non lo sapesse, una “meccanica roguelike” prevede che il gioco sia ripartito in “run”, ossia singole partite (in ciascuna delle quali è concessa una progressione più o meno casuale) al termine di ciascuna delle quali si ricomincia tutto daccapo. In realtà, però, si può conservare una parte del progresso conseguito sotto forma di migliorie riutilizzabili. In tal modo si può cominciare, nella run successiva, con un lieve vantaggio. Tale vantaggio diventerà poi sempre più significativo, pur senza banalizzare l’esperienza complessiva e l’adrenalina di “dover finire la corsa tutta d’un fiato o non finirla affatto”!

Warframe

Warframe – Rebecca Ford parla del Paradosso Duviri

In una recente intervista rilasciata a Game Rant, Rebecca Ford di Digital Extremes ha discusso alcune delle dinamiche roguelike incluse nel Paradosso Duviri. Tali dinamiche coinvolgono un misto di difficoltà nella curva di crescita all’interno di ogni singola run e di progresso permanente tra una run e l’altra. L’obiettivo è tenere alto il livello di sfida, ma senza accompagnare alla sconfitta la frustrazione di dover letteralmente ricominciare da zero. La Ford ha rivelato che l’esperienza offerta dal Paradosso Duviri è in larga parte ispirata alla modalità ARAM di League of Legends: un’idea che si traduce magnificamente nell’universo di Warframe, grazie alla ragguardevole “rosa di personaggi” (in questo caso Warframe) che il gioco ha messo insieme con una costante e periodica opera di “arricchimento del cast” rispetto ai modelli iniziali.

Warframe

Un “roguelike a misura di Warframe”

Anche se il Paradosso Duviri presenta meccaniche roguelike, in modo da generare un ciclo di gameplay basato sulla singola run, la nuova espansione non si propone di essere impegnativa o punitiva come la maggior parte dei titoli (anche i più popolari) appartenenti a questo genere. Piuttosto, viene posto l’accento sull’impiego delle meccaniche roguelike per far sentire al giocatore che il suo livello di potenza sta crescendo significativamente all’interno di una singola run. Si potrà scegliere tra un assortimento casuale di armi e Warframe ad ogni run, incontrando svariate attività (casuali) con le quali confrontarsi durante la partita. I potenziamenti “Decreto”, acquisiti durante la run, assomigliano molto alle carte e reliquie di Slay the Spire.

La Ford ha sottolineato che l’ispirazione a giochi come Hades e Slay the Spire non ruota attorno al concetto di far morire spesso il giocatore; casomai, si è cercato di riprendere da questi titoli il dualismo tra “progresso limitato alla singola run” e “progresso permanente”. Il tutto approfittando largamente del vantaggio fornito dall’enorme “offerta” di Warframe, diversificati non solo visivamente, ma anche in base ai loro poteri e alle loro “personalità”, che i giocatori navigati hanno imparato a conoscere bene nel tempo. Per il giocatore sarà potenzialmente molto divertente “riconoscere” i Warframe tra cui – casualmente – poter scegliere per affrontare una run. Si tratta, complessivamente, di una grossa ricontestualizzazione del contenuto, volta ad offrire ai giocatori – anche i più esperti e forse “saturi” del gioco tradizionale – un’esperienza completamente nuova con cui confrontarsi.

Warframe

Nuovissime abilità e meccaniche

Come in altri popolari giochi roguelike ci sarà un sistema di progresso permanente, rappresentato dalle abilità Drifter intrinseche. Questi potranno essere sbloccati nell’ambito di quattro diverse categorie, ognuna volta a migliorare diversi aspetti del gameplay. Le intrinseche di tipo “Opportunità” potrebbero conferire un maggior numero di scelte consentendo il classico “re-roll” o espandendo ad ogni run la selezione casuale. Quelle di “Combattimento”, invece, punteranno a migliorare la capacità del giocatore di fare del male (ma tanto male) ai nemici!

Warframe

Warframe sulle orme di League of Legends

Rebecca Ford ha avuto occasione di sperimentare la modalità ARAM di League of Legends durante la pandemia. Il concetto le ha fornito l’idea di applicare un sistema simile al ricchissimo “cast” di Warframe, composto da oltre 50 macchine assassine antropomorfe. Una modalità che consentisse al giocatore di controllare un Warframe a caso avrebbe certamente beneficiato della grande varietà richiesta da un roguelike, esonerando per una volta il giocatore da costruzioni di build complesse e grinding spietato per rendere competitivo il proprio alter-ego. Qualcosa che farà sicuramente la gioia dei giocatori dotati di collezioni meno consolidate, consentendogli di assaporare cose che, nel gioco normale, sono nascoste dietro un “muro” di farming e ripetizione alto molte, molte ore.

Warframe

Molti giocatori di League of Legends giocano esclusivamente ARAM, perché è una modalità che elimina qualsiasi nozione di metagioco “strategico”, lasciando al giocatore la possibilità di concentrarsi “alla giornata” e minuto per minuto, solo sul gameplay. Il Paradosso Duviri potrebbe incontrare il medesimo favore presso i giocatori che desiderano sfuggire al classico grinding in favore di una progressione più immediata e gratificante nel breve termine di quella offerta dal gioco “standard”.

Il Paradosso Duviri è uscito il 26 aprile 2023. Warframe è disponibile gratuitamente per PC, PS4, Xbox One, Nintendo Switch, PS5 e Xbox Series X/S.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Alessandro "Arcangelo" Verso
Alessandro "Arcangelo" Verso
Dopo aver attraversato l'Abisso come Raziel ed esserne uscito molto più forte (ma anche più brutto) di prima, ha ripreso la sua passione per i videogiochi a 360°: giocare, commentare, scrivere. PCista convinto, si addentra sempre con cautela in una "Next Gen" di console.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media