Iliad tutto ciò che c’è da sapere sul nuovo operatore

Articolo di · 1 Giugno 2018 ·

Arriva in Italia un nuovo operatore con offerte interessanti.

E’ da poco atterrato in Italia e già se ne parla ovunque, stiamo parlando di Iliad, nuovo operatore mobile low-cost proveniente dalla Francia.

Tutti si chiedono se l’operatore transalpino riuscirà a portare le scontatissime tariffe francesi anche nello stivale, ciò comporterebbe un obbligatorio adeguamento da parte della concorrenza dei tre grandi operatori.

Basti pensare che Iliad in terra francese riesce ad offrire tariffe a partire da 2€ al mese, l’offerta italiana anche se di poco superiore, non è affatto da scartare preventivamente.

Infatti, la tariffa che la compagnia propone costa solamente 5,99€ al mese (più 9,99€ per la scheda SIM) e comprende chiamate ed SMS illimitati entro i confini nazionali, ma il plus che lascia molti sbalorditi sono i 30 Giga di traffico dati sotto rete 4G+.

Ma fuori dai confini ?

Per chi navigherà sulla rete da un qualunque paese europeo, avrà a disposizione 2 Giga, una volta terminati però non si potranno utilizzare i 30 GB dedicati alla navigazione nazionale. Mentre minuti ed SMS rimarranno come da piano tariffario illimitati.

Discorso differente vale per i paesi fuori dall’Unione Europea, infatti al momento solo gli Stati del Nord America come USA e Canada hanno chiamate verso mobile coperte. Per i restanti paesi la tariffazione resterà a consumo, anche se gli accordi con Iliad variano da località a località.

L’offerta non è eterna

Infatti questa è un’offerta promozionale in occasione del lancio di questa nuova compagnia in territorio nazionale, e solo il primo milione di abbonati potrà usufruire di questa ghiotta opportunità. Iliad comunque assicura che presto avremo nuovi piani tariffari per ogni categoria di utente.

Copertura di rete

L’arrivo dell’operatore francese è immediatamente successivo alla fusione avvenuta un po’ di tempo fa tra Wind e Tre. Infatti, all’inizio la compagnia transalpina utilizzerà alcune delle frequenze liberate da queste ultime, fino al completamento della propria rete fisica.

Se avete dubbi sulla copertura, potrete tranquillamente controllarla cliccando qui. Bisogna ammettere che il tool in questione si blocchi spesso, ma con una buona dose di pazienza ce la farete.

4G si, 4G no

Scorrendo tutta la mappa della penisola si può tranquillamente osservare che al momento la compagnia è ancora un po’ indietro con la copertura. Stesso problema che affligge Wind e Tre, che ancora non dispongono di una rete capillarmente diffusa come quella di Tim e Vodafone.

Simbox

Sim sala bim diceva il grande Mago Silvan, qui però non c’è nulla di magico, si tratta di un distributore automatico di SIM. Infatti, Iliad ha fornito ai suoi abbonati due sistemi di ordinazione della scheda, il primo è il classico ordine online, il secondo è la stampa tramite il sopracitato distributore automatico.

Anti terrorismo

La Legge Pisanu (in materia di anti terrorismo) ha già posto i limiti a tali iniziative. Infatti per ricevere la agognata SIM dovrete inserire i dati di un vostro documento di identità, scansionare lo stesso ed infine registrare un video che testimoni il vostro assenso.

Dove trovo queste Simbox?

Anche questo non è un compito così semplice, infatti ad ora ce ne sono circa 40 sparse lungo la penisola, se ne cercate una vicino a voi, cliccate qui. La compagnia tiene a precisare che nei prossimi mesi verranno aggiunte più Simbox.

Non ci resta che scoprire di persona i pro e i contro di questa nuova compagnia mobile.

Se siete già possessori, fateci saper la vostra opinione.

 

 

Criterion 10

    Rispondi