MediaWorld e Saturn giocano d’anticipo con PS3, ma Sony non ci sta

Media World e Sarturn grandi catene dell’elettronica hanno posto in vendita questa mattina, con ben due giorni d’anticipo, la Playstation 3, gettando nello scompiglio Sony e gli altri rivenditori di console e videogames

La prima di PS3 anticipata ad oggi

Con ben due giorni d’anticipo rispetto alla data del 23 Marzo fissata da Sony a livello Europeo per il grande lancio della PS3, due delle grandi catene di elettronica presenti nel Bel Paese, hanno anticipato il lancio ponendo in vendita dalle 9 di stamattina la tanto attesa console di Sony.

Questa mossa del tutto inaspettata e non concordata con Sony Italia, ha provocato reazioni di sdegno presso i commercianti di videogames che ora non sanno se rispettare la data di lancio fissata da Sony, subendo la concorrenza delle due grandi catene, che a loro dire sarebbe sleale oppure porre immediatamente in vendita le console lasciando perdere i diversi eventi organizzati per il 23 Marzo che contribuiscono ad aumentare l’happening intorno all’evento.

Sony Italia che si è vista scavalcata dalle due catene, in particolare MediaWorld e Saturn, ha immediatamente diramato un comunicato nel quale si legge: “Sony Computer Entertainment Italia conferma che la data ufficiale di lancio del nuovo sistema d’intrattenimento digitale PlayStation 3, sul territorio europeo ed italiano, sarà il giorno 23 marzo 2007, data in cui la distribuzione della console sarà stata capillarmente ultimata. Sony Computer Entertainment si dissocia pertanto dalla decisione unilaterale di alcune catene e punti vendita italiani di vendere ai consumatori PlayStation 3 prima della data di lancio ufficiale. Tale decisione crea infatti una disomogeneità geografica a livello italiano ed europeo nella distribuzione. Ciò è contrario alle politiche di tutela del consumatore di Sony Computer Entertainment Italia che mirano a garantire a tutti i consumatori uguale accesso all’acquisto di PlayStation 3”.

In effetti il lancio anticipato all’italiana, seppure accontenta i videogiocatori delle città in cui si trovano punti vendita delle due catene in questione, aumentando la fidelizzazione della loro utenza, avvelena gli animi dei videogiocatori del resto d’Italia che dovranno attendere ancora due giorni per mettere le mani sulla PS3, ma soprattutto ha scatenato una polemica a livello europeo vista l’anomalia del lancio Italiano.


Intanto sulla rete impazzano le immagini del package italiano della console, mentre gli eventi organizzati da Sony Italia nelle grandi città seppure al momento confermati (eccetto l’evento di Milano al MediaWorld che è stato ovviamente annullato) sono fortemente in bilico.

Ricordiamo che la Playstation 3 è in vendita in Europa nella sola versione da 60 Gb dal costo di 599 euro, versione che però differisce da quella Statunitense e Giapponese per la mancanza dell’ Emotion Engine e del Graphic Synthesizer di PS2 (chip in grado di donare retrocompatibilità totale alla nuova console Sony), che sarà sostituito con un firmware di emulazione non in grado di garantire la retrocompatibilità su tutti i titoli PS2.



PRO


CONTRO

Carmine Iovino
In rete: TUTTOLOGO // Appassionato di Videogames e NERD tourettico // Nella vita: Avvocato Penalista

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles