Migliore configurazione PC sotto i 600 euro: settembre 2017

Una configurazione che vi permetta di giocare a 1080p e 60fps sotto i 600 euro? Missione non impossibile.

Settembre alla fine è arrivato. Si riprende a lavorare e a studiare e quale momento migliore per regalarsi un nuovo PC? Se le vostre finanze non vi permettono di puntare a configurazioni high end, non per questo la vostra esperienza gaming deve risentirne necessariamente.

Ecco secondo noi la migliore configurazione gaming per il mese di Settembre 2017 ad un prezzo di 600 euro.

N.B. I prezzi indicati sono soggetti a variazioni, come indice di riferimento abbiamo utilizzato quelli praticati da Amazon.it

Lista hardware Prezzo
CPU + Cooler Intel Core i3-6100 Processor

Arctic Freezer 7 Pro

113,99

20,34

Motherboard

 

56,99
VGA  

Gigabyte GTX 1050 Ti WINDFORCE OC 4gb

 

169,99
Memory Kingston HyperX Fury 2400MHz DDR4 8GB 77
Power Supply EVGA 500 B1 54
HDD Seagate Barracuda 1tb 7200rpm 46
Case Corsair Carbide Spec-04 55
Totale 593 euro

 

Una configurazione di questo tipo, il cui elemento principale ruota attorno alla CPU vi permetterà agilmente di giocare a tutti i giochi attualmente disponibili ad una risoluzione di 1080p e 60fps con dettagli High o superiori. L’alternativa di casa AMD si chiama RX460 e sebbene sia leggermente più economica non riesce a garantire le medesime prestazioni della 1050ti, che è al momento la scheda video più veloce intorno ai 150 euro. Questa particolare versione di Gigabyte, poi è anche una delle migliori dal punto di vista termico e di OC, garantendo qualcosina in più che favorisce la stabilità delle prestazioni.

Se vi interessa rimanere poco sopra i 500 euro, potete scegliere la 1050, non ti, che garantisce un risparmio di ulteriori 50 (soprattutto nelle versioni mini, che hanno prezzi ridotti ma performance termiche inferiori). La 1050 non riesce a garantire le prestazioni di una Ti, ma è in grado comunque di gestire il 1080p con 60fps a dettagli medi per una buona fetta di giochi.

Lato processore, la scelta è ricaduta ancora su Intel. In una configurazione come questa, anche pochi FPS sono importanti per garantire l’obiettivo dei 60fps ed indubbiamente i processori Intel, con il loro single thread sono in grado di garantire queste prestazioni rispetto alle soluzioni AMD Ryzen, che sebbene incredibilmente efficienti ed efficaci in termini di pura potenza di calcolo, sono ancora un po’ indietro lato gaming.
Abbiamo inoltre preferito rimanere sulla sesta generazione di Intel, anzichè passare a Kaby Lake con il 7100. Le prestazioni di quest’ultimo sono solo leggermente superiori a quelle del 6100 utilizzato.

Avete suggerimenti per la nostra configurazione? Fatecelo sapere nei commenti qui o sulla nostra pagina Facebook. 

 

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Arturo D'Apuzzo
Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles

Follow us on Social Media