Recensione Creative SXFI Gamer

Articolo di · 11 Agosto 2020 ·

Creative SXFI Gamer è la prima cuffia da gioco premium dell’azienda con sede a Singapore con audio surround virtuale. Creative ha già realizzato alcune cuffie da gioco più economiche, così come alcuni modelli più costosi destinati agli amanti della musica e del cinema, che utilizzano il suo sistema audio surround virtuale Super X-Fi (SXFI) proprietario (qui la nostra recensione delle Creative SXFI TRIO). Ora entrambi questi aspetti sono stati combinati, con grande effetto, nelle SXFI Gamer.

Il software SXFI, combinato con un design confortevole e versatile e alcuni driver potenti, consente di ottenere un suono fantastico sia se stiamo giocando e sia se stiamo ascoltando musica o guardando la nostra serie TV preferita. E sebbene si tratti delle cuffie da gioco più costose di Creative, vantano comunque un prezzo competitivo che dovrebbe attrarre chiunque stia cercando un nuovo auricolare per i giochi su PC o su console.

Prezzo e disponibilità

SXFI Gamer è disponibile in un’unica versione che costa € 129,99. È disponibile dal 9 luglio sul sito Creative (al momento risulta esaurito).

Design

Il design delle Creative SXFI Gamer potrebbe essere riassunto in una sola parola: semplice. Ogni linea è caratterizzata da una curva delicata e da una certa rotondità. Non sembrano affatto aggressive evitando ciò che magari ricercano alcune “tradizionali” cuffie da gaming, fra design stereotipati, linee fortemente marcate e angolari. In effetti a luci spente (presentano un sistema di illuminazione RGB integrato) sembrano molto discrete. Le potremmo tranquillamente portare con noi in giro e potrebbero “mimetizzarsi” come qualsiasi altro auricolare da ascolto.

Nonostante le linee delicate, le cuffie sono piacevoli e sostanziose al tatto, i materiali danno l’impressione di essere di alta qualità, dalla similpelle dell’archetto e dei padiglioni auricolari (imbottiti di memory foam) al cavo USB intrecciato rinforzato in Kevlar, quindi la sensazione premium si estende ben oltre il semplice auricolare. Non sono particolarmente grandi, ma non sono state realizzate neanche per essere ultraportatili. Le coppe non ruotano o si piegano in alcun modo, quindi non potremo richiuderle e inserirle in una borsa come magari è possibile fare con altre cuffie. Ma questo potrebbe non essere un grosso problema se utilizziamo il prodotto con il nostro impianto di gioco preferito comodamente seduti sulla poltrona di casa.

Non è possibile scegliere il colore, poiché le Creative SXFI Gamer sono disponibili solo nella colorazione nera ma ciò non dovrebbe infastidire la maggior parte degli utenti, poiché sono equipaggiate con due anelli ad illuminazione RGB posizionati esternamente ai due padiglioni auricolari. Per impostazione predefinita, brillano di un bel turchese ma possono essere personalizzate con oltre 16,7 milioni di colori.

Comfort

Tra il peso ridotto e i pratici contrassegni numerati per la regolazione dell’archetto, le SXFI Gamer si adattano facilmente e comodamente a qualsiasi testa. Certo, non hanno il sistema in velcro regolabile che magari utilizza SteelSeries, ma tutto sommato il produttore di Singapore ha deciso di adottare un metodo di regolazione standard del settore. Se abbiamo il microfono collegato, è possibile piegarlo nella posizione desiderata grazie al suo braccio metallico flessibile. Resta tranquillamente al sul posto e fa un buon lavoro generale. Gli auricolari sono confortevoli anche dopo lunghe sessioni di ascolto o di gioco. Non danno fastidio ai padiglioni auricolari e le coppe in similpelle rimangono fresche anche nelle giornate più calde e torride.

Prestazioni audio

In gioco potremo davvero godere al meglio di queste SXFI Gamer. Infatti siamo riusciti ad ascoltare piccoli effetti sonori praticamente impercettibili giocando a titoli come Horizon Zero Dawn, Forza Horizon 4, GTA V, Metro Exodus e molti altri. La tecnologia del suono surround virtuale da cui prende il nome funziona davvero bene, in particolare se si abilita la “Modalità Battaglia” delle cuffie, specificatamente pensata per i il gaming. E rispetto al Super X-Fi, la modalità Battle offre un audio più nitido per quanto riguarda i passi e le ricariche delle armi. E negli sparatutto in cui le comunicazioni vocali con i nostri compagni di squadra sono di fondamentale importanza, la modalità fa sì che le voci dei compagni del team risultino essere più vicine e più chiare, come se fossero letteralmente nelle nostre orecchie, invece di far parte di un lontano arazzo discordante di suoni e spari.

Ascoltando un po’ di musica al di fuori del gioco, si evidenzia come le SXFI Gamer siano decisamente sintonizzate sui bassi e sulle percussioni. Attivando il Super X-Fi, che sostanzialmente simula l’audio surround 7.1, riescono a dettagliare al meglio un corposo panorama sonoro che riempie le orecchie. Si percepisce immediatamente che il palcoscenico si espande intorno a noi e questo senso di spazio aiuta a creare un maggiore senso di immersione nella canzone. C’è comunque da dire che a differenza di molte cuffie da gioco, non c’è nemmeno un’enfasi troppo eccessiva e marcata sui bassi, quindi le altre frequenze non vengono confuse dalla fascia bassa.

SXFI Gamer non è sicuramente una cuffia audiofila ma pensiamo che funzioni abbastanza bene per gli standard della maggior parte delle cuffie da gioco. Gestisce giochi, film e musica in modo abbastanza abile, e anche se, in alcuni frangenti, manca di chiarezza e non offre le note o i dettagli lussureggianti che magari è possibile captare con cuffie dedicate esclusivamente alla musica, nel complesso, siamo abbastanza soddisfatti.

Caratteristiche

Per utilizzare la funzione Olografia per cuffie Super X-Fi, abbiamo dovuto scaricare non una ma ben due app: una per lo smartphone e una per il PC / Mac. La funzione principale dell’app è quella di mappare i contorni del nostro orecchio, in modo che possa personalizzare perfettamente il suono per ogni singolo utente.

Una volta settato il profilo audio nell’account Creative, è possibile smanettare con le opzioni di personalizzazione ed EQ. I preset EQ non cambiano molto, ma lo scambio tra la modalità SXFI e la modalità Battle fa una differenza notevole.

L’app per PC / Mac è dove possiamo armeggiare in dettaglio con l’illuminazione RGB, scegliendo il tipo di pattern desiderato. Ma se non avete voglia di personalizzare le impostazioni, c’è anche un pulsante sulle cuffie stesse che vi consente di passare tra luci statiche, uno schema arcobaleno mutevole e nessuna luce.

Queste tre opzioni, che non richiedono l’installazione di alcun software, sono ottime perché permettono di passare facilmente dalla modalità “invisibile” alla modalità giocatore anche se abbiamo l’SXFI Gamer collegato a un dispositivo che stiamo utilizzando solo temporaneamente.

Cuffie poliedriche

Le Creative SXFI Gamer possono essere collegate con il proprio PC, MacBook, Xbox One, PlayStation 4 e Nintendo Switch. C’è una buona varietà di connettori forniti con gli auricolari. L’opzione principale è USB-C, poiché è quello che usano le cuffie stesse. Ma il cavo USB-C intrecciato incluso viene fornito con un adattatore USB-A. Inoltre, è anche possibile collegare un jack per cuffie per connessioni aux più tradizionali da 3,5 mm (incluso nella confezione di vendita), ma in tal caso non si avrà accesso all’intera gamma di funzioni come le luci o il microfono e i suoni risulteranno essere meno naturali e più anonimi. È un’aggiunta che però apprezziamo in quanto aggiunge molta versatilità alle cuffie, permettendone l’utilizzo con una grande varietà di dispositivi, anche più datati. Sfortunatamente, non esiste un’opzione wireless.

In termini di pulsanti, interruttori e così via, sulla parte anteriore c’è solo la luce RGB che passa tra i preset off / on / arcobaleno, così come la porta per il microfono staccabile. Sul retro, c’è il pulsante SXFI che permette di scorrere tra SXFI on / off, la modalità Battaglia e un pulsante per disattivare il microfono. C’è anche una manopola di controllo per la regolazione del volume.

Il CommanderMic staccabile è una buona idea, il connettore da 3,5 mm lo rende facile da rimuovere e collegare. Il microfono sembra produrre un buon suono durante le videochiamate. Garantisce una nitidezza unica, grazie al design acustico esclusivo e al filtro pop integrato.

Commento finale

In termini di hardware, non siamo riusciti a trovare un solo difetto. Le Creative SXFI Gamer si adattano praticamente a tutti. Ad esclusione del fatto che abbiano l’RGB personalizzabile e un microfono rimovibile, grazie alle dimensioni e alle linee piacevoli e arrotondate, potrebbero essere indossate in pubblico senza attirare sguardi curiosi. Il suono è una miscela avvincente di potenza e chiarezza e può essere apprezzato praticamente su ogni piattaforma di gioco. Qualsiasi PC o giocatore multipiattaforma che desideri fare un investimento decente in un prodotto audio personalizzabile dovrebbe inserire le Creative SXFI Gamer nella propria lista dei desideri immediatamente.

Criterion 10

    Rispondi