Recensione Fritz!Repeater 6000

Avete mai pensato a quanti dispositivi in casa vostra sono connessi contemporaneamente ad internet? Il conto è presto fatto: in una famiglia media italiana composta da due genitori e due figli, ci saranno almeno due smart TV, quattro smartphone, due console, una serie di dispositivi per la smarthome come Alexa o Google Home, due (a volte anche tre o quattro!) notebook o tablet per il lavoro o la didattica a distanza e persino il telefono di casa oramai viaggia su rete internet tramite VOIP. Insomma una marea di dati digitali sono scambiati quotidianamente su una normale rete casalinga.  

WiFi 6 ha di certo migliorato di molto la gestione di tutti questi dispositivi, estendendo la portata e la velocità delle reti wireless domestiche, ma in alcuni casi molto comuni nel nostro paese, come ad esempio una piccola villetta su due piani, nemmeno la wifi 6 rendendo davvero impossibile giocare ad un FPS online o anche solo effettuare una videocall o guardare un film in 4K. 

In questi casi la soluzione si chiama rete mesh e di seguito proveremo a spiegarvi perchè un repeater come il Fritz!Repeater 6000 è perfetto per tutte le vostre esigenze.

Se la spiegazione sulla rete mesh non vi interessa, potete passare direttamente al capitolo successivo dove analizzeremo nel dettaglio il nuovo prodotto AVM.

Cos’è una rete mesh? 

Una rete mesh è una rete formata da una serie di dispositivi come router, repeater, extender che funzionano come un’unica rete.  

In una rete Wi-Fi tradizionale infatti, ogni dispositivo è connesso al router principale da cui passano tutte le comunicazioni e più ci si allontana dal router, più debole diventa il segnale e lenta la connessione. Ma non è solo la distanza ad influire sulla qualità della vostra rete Wi-Fi: elementi come pareti, mobili e altri ostacoli possono influire sulla distribuzione dei segnali wireless, rendendo necessario perciò “rinforzare” il segnale lì dove serve attraverso un repeater. Anche il repeater tuttavia dovrà essere collegato al router principale e pertanto dovrà essere nella sua “portata” per poter funzionare correttamente. Va da sè che più ci si allontana dal router principale, più le prestazioni del repeater degradano.

In una rete mesh, invece, ogni dispositivo wireless funziona come punto di accesso ed è in grado di trasmettere informazioni ai dispositivi senza passare per il router principale fornendo una  copertura migliore su uno spazio più ampio. Tutti i punti di accesso finché si trovano all’interno del raggio d’azione delle rispettive reti wireless, possono comunicare tra loro senza ricorrere a un router o a uno switch. Questo permette ai dispositivi di trovare sempre la connessione migliore e più stabile al punto di accesso più vicino offrendo pertanto una velocità di connessione superiore.

I vantaggi di una rete mesh sono quindi molteplici, ad esempio è possibile estendere la rete semplicemente aggiungendo ulteriori punti di accesso, oppure si può fare a meno di un dispositivo guasto, perché la rete mesh reindirizzerà le richieste ad un altro nodo, ed infine è possibile migliorare l’efficienza della propria rete poiché essendo i punti di accesso connessi tra loro, i dati troveranno sempre la migliore strada per raggiungervi.  

Altro enorme vantaggio di una rete mesh è che una volta connessi i diversi punti di accesso, i vostri dispositivi vedranno una sola unica rete e verranno reindirizzati in automatico al punto di accesso migliore senza che voi ve ne accorgiate, senza soluzione di continuità nella vostra connessione. Potrete dunque muovervi da un piano all’altro continuando a vedere la vostra serie preferita senza interruzioni e senza dover passare ad un’altra rete estesa.  

Purtroppo però non esiste un sistema standard per le connessioni Mesh, pertanto, se avete optato per un determinato brand, dovreste continuare ad acquistare punti di accesso di quel marchio per evitare incompatibilità.

AVM con i suoi Fritz!Box e Fritz!Repeater ha probabilmente la gamma più completa e avanzata di router, repeater ed extender Mesh attualmente sul mercato e questo  FRITZ!Repeater 6000 ne è il suo fiore all’occhiello. 

Specifiche tecniche 

FRITZ!Repeater 6000  è il modello di punta della gamma di ripetitori AVM Fritz, pensato per reti domestiche e da ufficio che hanno bisogno di una rete mesh stabile e veloce. Il repeater è dotato di tre unità radio capaci di fornire una banda totale che arriva fino a 6 Gbps (6000mbit/s da qui il nome), suddiviso su due bande a 5GHz da 2400Mbps ciascuna e una banda 2,4GHz che raggiunge la velocità di 1200Mbps. E’ inoltre dotato di ben dodici antenne interne e due porte LAN, rispettivamente da 1 e 2,5 Gbps. 

Scendendo più nel dettaglio, il FRITZ!Repeater 6000 utilizza le migliori tecnologie disponibili per i prodotti della compagnia berlinese e perciò non deve spaventare il prezzo particolarmente alto del dispositivo: oltre i 200 euro su Amazon.  

Stiamo parlando infatti di componentistica spesso non presente neppure su router di alta gamma della concorrenza, come ad esempio il SoC quad-core ARM Cortex A53 IPQ8074A a 2000MHz con ben 512MB di SDRAM DDR3L e 2GB di memoria flash, che si unisce ai moduli WiFi QCN5054 e QCN5024 di Qualcomm, ai 12 moduli front-end ad alta efficienza da 2,4/5GHz (completi di antenne) di Qorvo (802.11ax – configurazione MIMO 12×12), e alla porta ethernet 2,5gbit PHY QCA8081 di Qualcomm (oltre a quella da 1gbit che abbiamo già detto). 

Design e unboxing 

Lo schema di colori ricorda da vicino quello degli altri prodotti della famiglia Fritz!Box, ma in questo caso le dimensioni del repeater si sviluppano in verticale. Nella parte frontale trovano spazio un led di stato utile per individuare lo stato della connessione ed un altro a forma di icona wireless, che serve a determinare la potenza del segnale proveniente dal router principale; quest’ultimo led si rivela molto utile per l’individuazione della posizione migliore in cui installare il repeater.

Sempre sul fronte vi è infine un pulsante rosso che consente la connessione “one click” al router principale ma funge anche da pulsante WPS per il collegamento di dispositivi al repeater senza inserimento della password. Il retro del dispositivo è invece occupato dalle due porte ethernet. Manca un sistema di aggancio a parete, ma visto il design sarebbe stato comunque piuttosto complicato agganciarlo al muro.

Nella confezione oltre al dispositivo e alla manualistica è presente un cavo ethernet da due metri. 

Tante opzioni di installazione e configurazione 

Una delle caratteristiche che abbiamo apprezzato di più di questo Fritz!Repeater 6000 è la sua estrema versatilità che rende possibile (e semplice) molteplici opzioni di installazione in una rete Mesh domestica.

Il ripetitore può essere collegato sia via Lan che in wireless, senza grosse rinunce nel caso si opti per la modalità senza fili.

All’interno di una rete composta da altri dispositivi Fritz!, se il ripetitore è collegato a un router con un cavo LAN, viene automaticamente configurato come Access Point. Il collegamento in questo caso avverrà utilizzando una delle due porte Ethernet, restando a disposizione dell’utente ben 6000mbit di banda WiFi.  

Come dicevamo, è tuttavia possibile scegliere di collegare il ripetitore anche tramite rete wireless (ipotesi sicuramente più frequente). Il  Fritz!Repeater 6000 è infatti dotato di tre unità radio, di cui una, quella a 5ghz può essere dedicata interamente alla comunicazione con il router principale, mentre le altre due, quella a 5Ghz e quella a 2,4Ghz, per una banda totale disponibile di 3600mbit/s restano a disposizione dell’utente.

La presenza di tre unità radio distinte consente quindi di evitare uno dei problemi principali dei repeater wireless tradizionali, quello del dimezzamento della banda disponibile per i devices quando collegati in WiFi. Nei dispositivi tradizionali a doppia unità radio, infatti, la banda (solitamente la 5GHz)  è impiegata sia per il collegamento al router principale, sia per la comunicazione con il device dell’utente, dimezzando le prestazioni della rete ampliata.  

Fritz!Repeater 6000 opzioni di installazione
Connessione ponte wifi ad altro repeater mesh nella stessa rete
Fritz!Repeater 6000 opzioni di installazione
Connessione del repeater al router via Wifi sfruttando l’antenna radio 5ghz
Fritz!Repeater 6000 opzioni di installazione
Connessione del repeater al router via LAN

Fritz!OS una certezza

Lo diciamo in praticamente in ogni recensione che riguarda un prodotto AVM: non esiste al momento nessun prodotto commerciale che sia in grado di offrire in maniera così accessibile le funzionalità di Fritz!OS, il sistema operativo di tutti i prodotti del marchio tedesco.

L’installazione del dispositivo in una rete Fritz! è avvenuta in 30 secondi, il tempo necessario a premere un pulsante e cliccare un paio di volte il tasto avanti dall’interfaccia web. Tutte le impostazioni della rete vengono trasferite in automatico al repeater: SSID, password, ecc. e l’unica cosa che dovete fare è iniziare a navigare.

Se le opzioni di risparmio energetico vi appassionano, nell’interfaccia del repeater ne troverete in abbondanza: da quelle che riducono la velocità della rete LAN (modalità ECO) a quelle che analizzano l’utilizzo della memora ram (512MB) del dispositivo. Alcune delle opzioni di configurazione naturalmente dovranno essere gestite dall’interfaccia del router principale, ma in generale anche per il suo repeater di punta, AVM non ha lesinato in opzioni di customizzazione.

Test velocità rete mesh 

Per valutare l’efficacia di un repeater, oltre a misurare la velocità di trasferimento in condizioni ottimali, dobbiamo innanzitutto considerare sino a che distanza è possibile spostare il dispositivo dal router principale mantenendo una connessione stabile e, in secondo luogo, valutarne la velocità di trasmissione.

Se puntate ad un dispositivo come questo infatti, probabilmente ogni altro tentativo con altri repeater è fallito.

Abbiamo perciò deciso di effettuare il nostro torture test del dispositivo mettendolo nella peggior condizione possibile per operare: connessione in WiFi al router principale (un Fritz!Box 7530AX che abbiamo recensito precedentemente) e Fritz!Repeater 6000 posto alla massima distanza possibile, in modo che l’indicatore presente sulla parte frontale diventasse arancione (indice di una connessione debole). Il repeater è stato spostato nella cantina, quindi un piano interrato a circa 60 metri in linea d’aria dal router principale e con un solaio di cemento armato a dividerlo dal router principale.

Se in condizioni ottimali (indicatore di connessione verde) la velocità reale di trasmissione wireless misurata è piuttosto elevata, superando abbondantemente gli 1,6 Gbps (misurazioni effettuate con iPerf3) è quando le cose si fanno complicate che il Fritz!Repeater 6000 dà il meglio di sè. Nella situazione indicata in precedenza, ovvero con connessione debole dal router principale abbiamo misurato una velocità tra i 10Mbit/s e i 33Mbit/s; se i numeri vi sembrano bassi sappiate che fino ad ora nessun repeater testato era riuscito a mantenere una connessione decente costringendoci ad aggiungere un repeater intermedio. In nessun caso inoltre abbiamo subito interruzioni della connessione.

In condizioni ottimali, ma comunque al piano inferiore rispetto al quale è posto il router, il repeater consente di navigare sfruttando a pieno anche le connessioni FTTH più performanti, e la presenza di una presa Lan 2.5Gbit ha un senso proprio per queste connessioni.

Commento finale 

Fritz!Repeater 6000 di AVM non è certo un repeater economico con i suoi 200 euro di prezzo di listino. Rappresenta tuttavia il meglio dell’offerta AVM grazie ad un hardware all’avanguardia e di qualità che è difficile incontrare anche in router di fascia alta. Il prodotto si integra inoltre alla perfezione nella rete Fritz! e ne rappresenta un ideale complemento. Se siete alla ricerca del meglio presente sul mercato con il Fritz!Repeater 6000 non potete sbagliare.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube
Telegram
Facebook
Gruppo Facebook
Twitch
Twitter
Instagram

Seguici sui nostri social media

9

Fritz!Repeater 6000


Fritz!Repeater 6000 di AVM non è certo un repeater economico con i suoi 200 euro di prezzo di listino. Rappresenta tuttavia il meglio dell'offerta AVM grazie ad un hardware all'avanguardia e di qualità che è difficile incontrare anche in router di fascia alta. Il prodotto si integra inoltre alla perfezione nella rete Fritz! e ne rappresenta un ideale complemento. Se siete alla ricerca del meglio presente sul mercato con il Fritz!Repeater 6000 non potete sbagliare.

PRO

Hardware al top | Doppia presa ethernet a 1Gbit e a 2,5Gbit | Prestazioni eccezionali nella rete mesh Fritz!

CONTRO

Prezzo elevato
Arturo D'Apuzzo
Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles

Follow us on Social Media