Recensione mouse ROCCAT Kone XP

ROCCAT è uno fra i marchi più apprezzati per quanto riguarda i videogiocatori PC. Quando ha lanciato la gamma di mouse da gioco Kone nel lontano 2007, ha fatto molto parlare di sé riuscendo rapidamente a farsi strada non solo nella scena degli esport (ancora acerba all’epoca) ma anche fra i giocatori di tutti i giorni.

Ora sotto l’egida del famoso produttore di accessori Turtle Beach, ROCCAT ha immesso sul mercato la sua ultima aggiunta alla gamma, Kone XP. Un mouse da gioco ergonomico con cavo dotato di una vibrante illuminazione RGB e 29 funzioni dei pulsanti programmabili, perfetto per i giochi MMO e molto altro ancora. Inoltre, è compatibile con Nvidia Reflex.

ROCCAT Kone XP: prezzo e disponibilità

Il Kone XP è disponibile tramite lo store ufficiale ROCCAT e quello dei rivenditori di terze parti, al prezzo consigliato di circa 89.99 €.

Caratteristiche principali:

  • Iconica forma Kone con design multi-pulsante
  • Sensore ottico Roccat Owl-Eye a 19.000 DPI
  • Illuminazione 3D RGB con 22 LED
  • La rotella Krystal 4D permette una personalizzazione maggiore
  • Titan Switch Optical tattile e veloce
  • Peso di 104g

ROCCAT Kone XP: cosa ci è piaciuto

Il Kone XP e stato concepito per adattarsi specificatamente alla mano destra. Con sette pulsanti macro lungo il lato sinistro del mouse; abbiamo sin da subito avuto una sensazione di confort senza eguali. Salvo rarissimi casi, dovuti più a disattenzione che ad altro, non abbiamo mai premuto accidentalmente alcun tasto. L’unico che il videogiocatore/utente potrebbe sfiorare è il pulsante easy-shift situato direttamente sotto al pollice, che per impostazione predefinita (fortunatamente) non fa alcunché in quanto serve a sbloccare funzioni secondarie se associato ad altri pulsanti macro. Ad esempio, tenendo premuto il suddetto pulsante e premendone un altro può essere assegnato un comando specifico del gioco o una normale funzione di Windows, aprendo 29 possibili funzioni.

Assegnare funzioni ai pulsanti macro con il software proprietario ROCCAT Swarm è semplicissimo. Il programma potrebbe sembrare scoraggiante a prima vista, ma a dir la verità non è neanche necessario smanettare con le impostazioni in quanto quelle predefinite andavano più che bene, ad eccezione della velocità di spostamento del mouse, che abbiamo deciso di settare a nostro piacimento. L’utente può memorizzare fino a cinque profili di gioco e passare rapidamente dall’uno all’altro pigiando sul pulsante posizionato sulla parte superiore del mouse.

Con una chiara inclinazione verso i giochi competitivi, Swarm include l’impostazione di valori specifici per lo switcher DPI, il quale può essere controllato direttamente dai pulsanti più e meno collocati nella porzione anteriore del mouse e nello specifico accanto al clic sinistro. Per i giochi senza una sensibilità specifica per le singole armi o classi, questo cambio di DPI rapido sta a significare che possiamo passare da un DPI alto per la mira standard a un livello molto basso negli sparatutto frenetici. Ovviamente, se desiderate tenere il dito sul “grilletto”, potete sempre riassegnare i pulsanti laterali allo switcher DPI.

Al di fuori della pletora di opzioni per i pulsanti nell’app Swarm c’è una scheda separata per le impostazioni RGB, che si basa ancora una volta sull’illuminazione intelligente Roccat AIMO; tale funzionalità rende il Kone XP a dir poco accattivante. È possibile selezionare un colore fisso o scegliere tra varie modalità, in un vero giubilo di colore variegando luminosità e velocità.

Un aspetto che tutti i giocatori PC tengono sempre sott’occhio è relativo alla rondella del mouse che in questo Kone XP è stata denominata Krystal 4D. Nello specifico, la ruota del mouse è più grande e risulta essere molto solida permettendo di “captare” ogni “tacca” che ruota mentre la si gira. C’è da dire che è molto piacevole da utilizzare e rappresenta sicuramente un bel passo in avanti rispetto ad altri prodotti dell’azienda come ad esempio il Kone PRO.

ROCCAT Kone XP: cosa non ci è piaciuto

Sebbene il Kone XP faccia della leggerezza una delle sue caratteristiche principali, non ci ha entusiasmato tantissimo. Il peso è di soli 104 g, e talvolta, magari utilizzando troppa forza, si finisce inevitabilmente per “perderne il controllo”. È un qualcosa che va considerato se si è maggiormente avvezzi a mouse più ingombranti o dotati di tecnologia wireless.

Il cavo “Phantom Flex” non è affatto male. Risulta essere robusto, piuttosto lungo e dovrebbe garantire un qualche genere di protezione per i cavi interni per svariati anni. Il problema non riguarda il cavo stesso, ma ROCCAT pubblicizza il mouse come “esperienza quasi wireless”. Il fatto che questo mouse sia così leggero rispetto al cavo sta a significare che la sensazione di trazione è piuttosto consistente, tant’è che è quasi impossibile da ignorare indipendentemente da come poggia il cavo sulla scrivania.

Il problema principale con il nuovo mouse di ROCCAT è però dato dai suoi pulsanti. Annunciata in pompa magna, la tecnologia “Titan Switch Optical”, non convince come ci si sarebbe aspettati; infatti, ad ogni pressioni, i pulsanti, ad eccezione di quelli macro laterali, sembrano plasticosi e a tratti deludenti. Potrebbero anche resistere a 100 milioni di click durante il loro ciclo di vita, ma non offrono una risposta tattile sufficiente, ed è un vero peccato per un mouse che altrimenti sarebbe stato a dir poco perfetto.

Commento finale

ROCCAT continua la sua ascesa nel panorama dell’hardware di gioco e la sua gamma di mouse Kone e Kone XP non fa eccezione. Per meno di 100 €, sarà praticamente impossibile trovare un mouse lontanamente paragonabile dotato di così tante funzionalità e un’illuminazione RGB vibrante. I pulsanti facilmente programmabili lo rendono perfetto per i giocatori di MMO e non solo. A completare il tutto, ci pensa l’app Roccat Swarm, che sebbene dovrebbe essere migliorata sotto alcuni aspetti, convince.

Non sarò perfetto, ma nel complesso il Kone XP è impressionante e si erge accanto ad alcuni dei migliori mouse da gioco a questo prezzo. Chiunque ama le luci RGB colorate e non gli dispiace usare un mouse cablato, troverà in questo mouse un ottimo alleato non soltanto nel gaming ma anche per la produttività.

7.5

Mouse ROCCAT Kone XP


ROCCAT continua la sua ascesa nel panorama dell'hardware di gioco e la sua gamma di mouse Kone e Kone XP non fa eccezione. Per meno di 100 €, sarà praticamente impossibile trovare un mouse lontanamente paragonabile dotato di così tante funzionalità e un'illuminazione RGB vibrante. I pulsanti facilmente programmabili lo rendono perfetto per i giocatori di MMO e non solo. A completare il tutto, ci pensa l'app Roccat Swarm, che sebbene dovrebbe essere migliorata sotto alcuni aspetti, convince. Non sarò perfetto, ma nel complesso il Kone XP è impressionante e si erge accanto ad alcuni dei migliori mouse da gioco a questo prezzo. Chiunque ama le luci RGB colorate e non gli dispiace usare un mouse cablato, troverà in questo mouse un ottimo alleato non soltanto nel gaming ma anche per la produttività.

PRO

Tanti pulsanti programmabili, illuminazione RGB incredibile, un mouse a dir poco leggerissimo ma ...

CONTRO

... la leggerezza inficia talvolta sull'esperienza, pulsanti a tratti plasticosi, non adatto a chi utilizza mouse wireless
Riccardo Amalfitano
Videogiocatore sin dalla "tenera" età, amante anche di manga, cinema e serie TV. Ho dimenticato qualcosa? Sicuramente!

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles