Recensione Wasteland 3

Articolo di · 21 Settembre 2020 ·

Un altra piccola perla!

Wasteland 3 è un videogioco di ruolo sviluppato da inXile Entertainment e pubblicato da Deep Silver. È un sequel di Wasteland 2 (2014) ed è stato pubblicato, dopo una serie di rinvii, per PC, PlayStation 4 e Xbox One il 28 agosto 2020. Le versioni Linux e macOS inizialmente pianificate sono state posticipate alla fine del 2020.

Annunciato da inXile Entertainment nel settembre 2016 è stato sviluppato utilizzando il motore di gioco Unity. Il team di sviluppo è composto da persone che hanno lavorato a Torment: Tides of Numenera. Come con Wasteland 2, inXile ha scelto di finanziare lo sviluppo del gioco. A differenza dei loro precedenti progetti Kickstarter, inXile ha scelto di utilizzare il servizio di equity crowdfunding. La campagna di crowdfunding è stata lanciata nell’ottobre 2016 e si è conclusa un mese dopo con oltre 3 milioni di dollari raccolti (tre volte superiore a quello di Wasteland 2).

Il lancio del gioco era previsto per il quarto trimestre del 2019. Dopo che Xbox Game Studios ha acquisito la società, inXile ha deciso di assumere altro personale per lo migliorare il titolo e ha posticipato la data di uscita al 2020.

Il miglior titolo del franchise?

Wasteland 3 vede gli Arizona Rangers lasciare la loro casa alle spalle per una disperata missione nell’inverno nucleare del Colorado, dove fin dall’inizio i giocatori sono coinvolti in un gioco pieno di decisioni importanti, lotte per la sopravvivenza e una varietà di scenari tattici. Con un forte sostegno dal suo Kickstarter, inXile Entertainment è forse riuscita a realizzare forse il miglior gioco del franchise.

Ma andiamo con ordine!

La struttura generale del gioco è semplice: i giocatori hanno il compito di lavorare con una figura autoritaria discutibile per catturare i suoi tre figli. Questi tre grandi obiettivi sono la forza trainante di gran parte di Wasteland 3 e quindi il fulcro della storia, ma è ciò che costruisce e riempie il mondo che gli conferisce un fascino unico.

Un nuovo inverno nucleare

I giocatori hanno la possibilità di scegliere tra un paio di Rangers pre-progettati all’inizio o di crearne uno completamente nuovo, con abilità, attributi e vantaggi completamente a propria discrezione. Questa caratteristica non è una novità per i giochi di ruolo, ma è sempre ben accetta. Questo si riflette anche nel gameplay di Wasteland 3, dove i giocatori possono usare abilità basate sul carisma per dire praticamente quello che vogliono, o forza bruta per estorcere o uccidere i personaggi. E’ fondamentale distribuire gli armamenti e le abilità in modo tale che, messa assieme, la squadra sia efficiente con ogni tipo di arma a disposizione ma soprattutto non si trovi ad avere più elementi che utilizzano la stessa tipologia

Diverse decisioni durante il gioco si basano su come i giocatori di Wasteland 3 caratterizzano i loro personaggi e avere determinate abilità può essere un enorme vantaggio. La parte migliore è quanta libertà è presente nel gioco, con molte delle opzioni di dialogo che richiamano alla mente Fallout: New Vegas. In effetti, coloro che hanno apprezzato le opzioni di dialogo e le opportunità offerte dai giochi di ruolo simili scopriranno di poter essere qualsiasi cosa in Wasteland , da un pazzo squilibrato a un pacificatore onesto.

Wasteland 3 character menu - Recensione Wasteland 3

Personalizzazione atomica

In Wasteland 3, è possibile avere una squadra composta da 6 giocatori alla volta. Il gruppo può anche reclutare NPC amichevoli casuali che lo seguiranno in battaglia ma agiranno di propria iniziativa.

Nel corso della storia e di varie missioni secondarie, i giocatori incontreranno una grande varietà di nemici tra cui predoni potenziati ciberneticamente, clown folli, “robot marziani”, una macchina comunista, adoratori pagani del Dio-presidente Reagan e molto, molto altro.

Wasteland 3 god president reagan - Recensione Wasteland 3

A spasso nel mondo

Viaggiare attraverso la mappa del mondo di gioco sottolinea la natura della necessità di sopravvivere. Ci sono eventi casuali, combattimenti che i giocatori potrebbero voler evitare e altro ancora che rendono estremamente pericoloso viaggiare da un luogo all’altro; non c’è niente di più elettrizzante, eppure preoccupante, che cercare di tornare alla base con bassi punti ferita e incontrare nemici pronti ad attaccarvi. Le scelte morali si riversano anche sulla mappa del mondo intero, con i giocatori a volte che devono dare la priorità a un evento rispetto a un altro, con risultati variabili che impreziosiscono l’esperienza di gioco.

Pregi e difetti

Con così tante opzioni e incontri, Wasteland 3 ha un alto livello di rigiocabilità. I giocatori possono ripercorrere la storia in una moltitudine di modi e incontrare cose mai viste prima. Inoltre, Wasteland 3 ha finali multipli che sono influenzati dalle decisioni prese durante la storia. La composizione del gruppo e le scelte influenzano il modo in cui si svolgono eventi specifici, quindi gli amanti dei giochi di ruolo possono facilmente “sprecare” centinaia di ore in questo gioco senza mai avere playthrough identici.

Fin dal primo momento di gioco in Wasteland 3 è preferibile agire di più usando la testa e pensare alle scelte da fare. Ci sono molte, moltissime situazioni nelle quali la diplomazia (nel gioco sono presenti tantissimi dialoghi che variano a seconda delle vostre statistiche) è l’opzione migliore per uscirne al meglio. Stringendo alleanze che possono rivelarsi temporanee o durature, ma che riescono a darci qualche minuto di vita in più, evitando di fare una brutta fine fin da subito. Il punto di forza di Wasteland 3 è esattamente questo, l‘imprevedibilità che ci aspetta dietro ogni angolo e la varietà di soluzioni con cui superare un ostacolo.

Inoltre, l’ampliamento della base è un fattore molto importante: se infatti il nostro quartier generale può funzionare con le divisioni più basilari (armeria, infermeria, logistica, garage e prigioni), reclutare nuovi personaggi può dare un supporto alle sezioni sopra menzionate garantendone un funzionamento migliore e più duraturo. Ogni zona nuova che esploriamo potrebbe nascondere al suoi interno un personaggio da reclutare per il quartier generale, motivandoci ancora di più sia nell’esplorazione sia nello sviluppo delle abilità dei nostri stessi personaggi così che possano convincerli a unirsi a noi tramite le opzioni di dialogo o scelta.

Giocare nel Colorado

Dal punto di vista del gameplay, Wasteland 3 è simile ai suoi predecessori e questo non è di certo un difetto. Il titolo è un classico gioco di ruolo isometrico con combattimenti a turni. Le manovre di gioco risultano più elaborate (rispetto al capitolo precedente), dando vita a scontri che possono durare anche mezz’ora se gli avversari sono tanti e particolarmente agguerriti. Come detto in precedenza, ogni personaggio ha le proprie abilità e ci sono sia classi predefinite che liberamente creabili dal giocatore. Il tutto accompagnato da un sonoro molto buono e piacevole da ascoltare. Anche sotto il profilo tecnico il titolo è davvero ben fatto, grazie ad un sapiente utilizzo del motore Unity. Un plauso agli sviluppatori.

ss d1bb87eaea446d6d7d9ff82aa1592e2284939b9b.1920x1080 1024x576 - Recensione Wasteland 3

Ci sono un sacco di cose positive che si possono dire su Wasteland 3 ma non è tutto perfetto. In particolare, la co-op ha gravi bug che rompono il ritmo di gioco, mentre la campagna principale è soggetta a bug minori ma fastidiosi. I giocatori, quando si spostano da un luogo all’altro trascorreranno anche una buona parte del tempo nelle schermate di caricamento. Queste infatti sono piuttosto tediose e lente a caricarsi. In definitiva, ci sono molti più lati positivi in Wasteland 3 che negativi. Insomma, chi aveva familiarità con Wasteland 2 si sentirà ancora una volta a casa. Si tratta di un titolo fruibile e immediato, anche per quanto riguarda l’inventario, adesso “senza fondo” e condiviso dall’intera squadra.

Wasteland 3 dimensioni 1024x576 - Recensione Wasteland 3

Commento finale

Nel complesso, Wasteland 3 è un titolo ideale per i fan dei giochi di ruolo. È una corsa sfrenata dall’inizio alla fine, che vale ogni ora spesa su di esso. Ci sono davvero tutti gli ingredienti: plot narrativo solido, ottimo gameplay e un’alta rigiocabilità. Vi ricordiamo inoltre, che l’avventura in Wasteland 3 è soltanto agli inizi, infatti, in futuro è prevista un’ulteriore espansione della storia tramite contenuti scaricabili. Cosa state aspettando? Correte ad acquistare Wasteland 3, non ve ne pentirete affatto!

Criterion 10
8.0

Un gioco di ruolo davvero ben fatto

Nel complesso, Wasteland 3 è un titolo ideale per i fan dei giochi di ruolo. È una corsa sfrenata dall'inizio alla fine, che vale ogni ora spesa su di esso. Ci sono davvero tutti gli ingredienti: plot narrativo solido, ottimo gameplay e un'alta rigiocabilità. Vi ricordiamo inoltre, che l'avventura in Wasteland 3 è soltanto agli inizi, infatti, in futuro è prevista un'ulteriore espansione della storia tramite contenuti scaricabili. Cosa state aspettando? Correte ad acquistare Wasteland 3, non ve ne pentirete affatto!


+
    -Ottimo gameplay
    -Sonoro pregevole
    -Storia avvincente e ben narrata
    -Alta rigiocabilità
-
    -Caricamenti troppo lunghi
    -Alcuni lievi ma fastidiosi bug

    Rispondi