TV vs Internet: è possibile un compromesso?

Articolo di · 27 Luglio 2018 ·

Da diverso tempo, da quando l’evoluzione tecnologica ha introdotto nuovi metodo per seguire i film e le serie tv preferite, c’è in atto uno scontro tra la classica Tv ed Internet.

Si tratta, comunque, di una guerra impari visto che internet offre numerosissime soluzioni capaci di attirare milioni di utenti. Più che una guerra è necessario, per le tv, trovare in internet una sorta di alleato. Per questo già da qualche anno sono nate le smart tv ed altri dispositivi come Chromecast e Apple Tv.

Si tratta di dispositivi che si collegano al televisore tramite la porta HDMI: grazie a un collegamento wifi, consentono di trasferire al televisore contenuti multimediali presenti sui vari dispositivi mobili, come smartphone, tablet e PC. Chromecast funziona bene ed è molto semplice da utilizzare, ma rispetto al concorrente ha qualche funzionalità in meno: si può solamente replicare ciò che vediamo sullo schermo del nostro dispositivo mobile o la pagina di Google Chrome che stiamo visitando sul PC, oppure trasmettere i contenuti disponibili nelle applicazioni compatibili, come Netflix (a proposito avete letto questa news su Stranger Things 3?, YouTube, Infinity e Google Play Music.

L’utilità in Italia è purtroppo limitata, perché le applicazioni più interessanti sono quelle di servizi non attivi nel nostro paese. È comunque possibile usarli con qualche stratagemma, oppure usare questo dispositivo per vedere YouTube su televisore di casa, i video presenti sul tablet, le immagini o riprodurre la musica.

L’AppleTV è, invece, un dispositivo molto più potente perché funziona non solo come ponte con gli altri dispositivi ma anche come fonte di contenuti: puoi infatti salvare filmati, applicazioni e videogiochi sulla memoria interna. Inoltre, tramite iTunes, hai la possibilità di noleggiare film. L’introduzione di un app store apposito è la novità più importante di questa nuova versione Apple. Inoltre è stato aggiunto il touchscreen al telecomando, che ora viene usato anche come controller per i videogiochi. La procedura di accensione è molto semplice. Basta solo collegare il cavo di alimentazione e un cavo HDMI (non fornito in confezione) e premere un pulsante qualsiasi del telecomando.

Apple ha da sempre guidato la classifica in fatto di semplificazione nella configurazione di un proprio dispositivo e con la Apple TV non è stata da meno.Un po’ come avviene con gli AirPods, su tvOS è necessario solamente attivare il Bluetooth su un iPhone, un iPad o un iPod Touch aggiornato ad iOS 11 e, in maniera automatica, la Apple TV si accoppierà a preleverà tutti i dati della rete WiFi, così come dell’account iCloud, evitando quindi la digitazione a mano con il telecomando.

Oltre a questi è possibile acquistare altri tipi di dispositivi, come tv box Android, capaci di connettere la cara vecchia tv ad internet. Un modo perfetto per rendere smart la nostra tv ed avere accesso a migliaia di contenuti disponibili sulla rete e da seguire quando lo si desidera.

 

Criterion 10

    Rispondi