Vista: comprare un upgrade e installare un full retail

Scoperto un sistema per evitare l’installazione di Windows Xp prima dell’upgrade Vista

Che

Mettiamola così, avete assemblato il vostro bel sistema Windows Vista ready; avete pensato a tutto: mouse , monitor, scheda grafica ultraperformante, memoria ram a iosa… avete fatto tutto questo e adesso non vi va di spendere circa 299 euro per una versione full retail di Windows Vista. Decidete allora che l’ideale è per voi la versione “Upgrade” . Tornate a casa felici ma vi accorgete che per installare Windows Vista sul vostro PC è necessario avere installato precedentemente Windows Xp con licenza valida e attivazione effettuata (vi ricordiamo che la licenza di Xp è valida per un solo computer) in caso contrario, niente Vista.

A questo punto le alternative sono due: 1) Vi affrettate a cambiare la vostra copia di Windows Vista upgrade con una versione Full Retail sperando ne sia rimasta qualcuna. 2) Tornate indietro e acquistate una copia anche di Windows Xp da installare prima dell’upgrade con Vista (se presi dalla foga del momento avete aperto la confezione, la seconda è l’unica alternativa possibile).


DailyTech ha però scoperto una terza soluzione, non sappiamo quanto legale e che crediamo i tecnici di Microsoft smonteranno presto: Facendo partire l’installazione dell’upgrade di Vista, e lasciando vuoto il campo del product key verrà installata sul sistema una versione prova per 30 giorni di Windows Vista. Conclusa l’installazine della demo sarà sufficiente far partire l’installer dell’upgrade da Windows Vista e questa volta inserire il codice di Product Key dell’upgrade; tempo 20 minuti e la vostra licenza di Windows Vista sarà perfettamente operativa.


Se non vi va nemmeno questa come soluzione abbiamo un’altra alternativa. Prendete il vostro bel PC con mouse , monitor, scheda grafica ultraperformante,memoria ram a iosa, la vostra copia di Vista: riportateli al negoziante e tornatevene a casa con un bell’ iMac ! 🙂

[Aggiornamento] Dopo la scoperta di questo trucco, Microsoft si è affrettata a precisare che la procedura, anche se non pubblicizzata, era stata già prevista dagli sviluppatori per permettere agli utenti una installazione “pulita” di Windows Vista sulle nuove macchine….Ma la versione non era un upgrade? 🙂

Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles