Xbox Series X, cosa aspettarsi dalla nuova console

Articolo di · 24 Febbraio 2020 ·

Phil Spencer annuncia le specifiche di Xbox Series X

Il caro e vecchio Phil ha deciso di svelare ulteriori dettagli in merito alla nuova console, parlando per la prima volta di CPU, GPU e delle effettiva potenza di Xbox Series X.

Nel comunicato, si parla del fatto che dalla nuova generazione di console ci si aspetta una serie di nuovi standard per l’industry, dalla potenza grafica alla velocità di calcolo, senza dimenticare la creazione di mondi immersivi e sempre più belli visivamente.

La nuova Xbox Series X sarà il doppio più potente di One X, confermando la presenza di 12 TFLOPS di potenza della scheda grafica.

xbox series x panoramica - Xbox Series X, cosa aspettarsi dalla nuova console

Ora snoccioliamo nel dettaglio le specifiche che faranno felici i cosiddetti “celoduristi da scheda tecnica”.

Potenza e velocità, nuovi equilibri in campo

La nuova generazione di Xbox ha fatto passi da gigante dal punto di vista tecnologico per offrire mondi dinamici e vividi da una parte e riducendo qualunque aspetto che possa minarne l’immersività.

Ecco cosa si nasconde sotto la scocca di Xbox Series X:

  • Processore dedicato di prossima generazione: la nuova console farà della potenza il suo marchio, ciò è permesso dall’utilizzo delle ultime architetture AMD, come Zen 2 e RDNA 2. Questo aspetto ci presenterà una console quattro volte più potente della precedente, permettendo agli sviluppatori di sfruttare appieno le prestazioni offerte dalla GPU;
  • Variable Rate Shading (VRS): si tratta di un brevetto che permetterà agli sviluppatori di gestire i cicli della GPU in modo uniforme, concentrandosi sugli effetti individuali dei personaggi a schermo o di oggetti ambientali;
  • Ray Tracing Direct X con accelerazione Hardware: è la richiesta del momento, il Ray Tracing sarà in grado di offrire, per la prima volta su console, una serie di novità attesissime in ambito next-gen. Infatti, stiamo parlando di una illuminazione maggiormente realistica, riflessi più precisi ed una migliore acustica, il tutto in tempo reale.

Perdite di tempo? No, grazie!

È inutile dire che dopo aver avviato il gioco non vogliamo più attendere lunghi ed estenuanti caricamenti. Inoltre non dobbiamo dimenticare la richiesta di una minor latenza per godersi ogni attimo di gioco. Ecco quali accorgimenti ha adottato Microsoft con la sua Xbox Series X:

  • Archiviazione SSD: il sistema di archiviazione proprietario della nuova console offrirà caricamenti fulminei, anche di videogiochi di grandi dimensioni;
  • Quick Resume: questa nuova feature ci permetterà di interrompere il gioco e riprenderlo in un secondo momento senza incorrere in fastidiosi caricamenti;
  • Dynamic Latency Input (DLI): il team è al lavoro per ottimizzare la latenza che divide il giocatore dallo schermo, partendo proprio dal controller wireless. Attraverso questa nuova funzionalità, l’input che partirà dai vostri pollici arriverà immediatamente alla console;
  • HDMI 2.1: Una recente collaborazione tra l’azienda di Redmond ed i produttori di apparecchi televisivi permetterà di offrire una vera esperienza next-gen, grazie a funzionalità come l’Auto Low Latency Mode ed il Variable Refresh Rate. Quest’ultima permetterà di sincronizzare la frequenza dello schermo con quella del gioco, offrendo immagini fluide e senza rallentamenti.
  • Supporto a 120 FPS: Xbox Series X consentirà agli sviluppatori di superare la soglia psicologica dei 60 frame per secondo permettendo loro di offrire titoli più realistici e ricchi di azioni al fulmicotone.

xbox series x pad - Xbox Series X, cosa aspettarsi dalla nuova console

Retrocompatibilità

Ora passiamo al campo di battaglia che vedrà diversi scontri tra i due pesi massimi della nuova generazione. È il sogno di qualsiasi videogiocatore rivivere le avventure passate in ogni console a sua disposizione. Ecco perché Microsoft ha deciso di sviluppare i seguenti aspetti:

  • Quattro generazioni di divertimento: il colosso di Redmond non vuole limitarsi ad offrire vecchi titoli, anzi, vuole che i giocatori possa goderne al loro massimo potenziale, indipendentemente dalla piattaforma sulla quale lo stanno giocando;
  • Smart Delivery: grazie a questa innovativa tecnologia, una volta acquistato il gioco, potrete giocarci su ogni piattaforma, senza effettuare download supplettivi. Al momento Microsoft sta massimizzando i suoi sforzi per portare attraverso questo servizio tutti i suoi titoli esclusivi, incluso Halo Infinite;
  • Xbox Game Pass: L’offerta di giochi non finisce certo con le vecchie glorie! Infatti, grazie all’amato servizio potrete disporre di una libreria di titoli ampia e variegata.

Ora non ci resta che attendere la risposta di Sony. E voi cosa pensate di queste novità, solo chiacchiere o c’è qualcosa di interessante in questa Xbox Series X? Fatecelo sapere nei commenti.

Criterion 10

    Rispondi