Recensione Acronis True Image 2017

Il prodotto definitivo

Non siamo certo noi a dovervi ricordare quanto importante sia il backup del vostro PC, sia nel caso utilizziate il vostro computer soltanto per usi domestici, sia nel caso lo utilizziate per lavorare e studiare. Un PC contiene oggi gran parte delle informazioni più importanti della nostra vita, foto, calendari, agenda appuntamenti, documenti di lavoro e così via e perdere tutto questo per un ransomware, o la rottura di un disco rappresenterebbe sicuramente un trauma per chiunque.

Recentemente premiato come il miglior software di backup, Acronis True Image si aggiorna alla versione 2017 introducendo tante novità tra cui il backup Cloud e quello dei dispositivi mobile e soprattutto una serie di funzionalità avanzate per combattere il ransom ware, per la certificazione dei propri Backup tramite Acronis Notary e Blockchain e per la firma digitale

Interfaccia e funzionalità

L’interfaccia della versione 2017 di Acronis True Image 2017 New Generation è stata ulteriormente semplificata permettendo praticamente a chiunque in pochi click di effettuare la propria copia di backup. Nella colonna di sinistra abbiamo accesso al menu principale, dal quale è possibile visionare i computer che abbiamo deciso di tenere al sicuro con i nostri backup, gli archivi (ovvero i file pesanti che abbiamo deciso di tenere archiviati), le sincronizzazioni attivate tra cartelle, computer e ora anche tra dispositivi mobile, le impostazioni e il pannello di controllo. Un apposito menù nella medesima colonna è invece dedicato agli Strumenti, ovvero la gran parte delle funzionalità di True Image 2017 New Generation. Oltre ai classici Clona disco e Rescue Media Builder, che crea un disco di avvio su supporto esterno, in questa sezione True Image offre una serie completa di funzionalità in grado di risolvere praticamente ogni problema.

Con Acronis Universal Restore si puo’ ad esempio ripristinare il computer su di un hardware completamente diverso – un portatile o un altro desktop – così da poter continuare a lavorare sul nuovo pc senza soluzione di continuità alcuna. Ancora con Parallels Access, si può accedere ad un computer remoto tramite un dispositivo mobile, come con Team Viewer, ma con una interfaccia decisamente più semplice e adatta alla navigazione su dispositivi mobile.

Con Try and Decide, in maniera non dissimile da quanto è possibile fare con Mac Osx in maniera nativa, si può invece decidere di creare un disco virtuale all’interno del proprio disco principale, nel quale compiere operazioni rischiose che potrebbero compromettere l’integrità del nostro sistema e, una volta verificato il corretto funzionamento, unificare i due dischi.  Sempre dal menù Strumenti è possibile accedere a due tools utili per garantire la nostra privacy: il primo è Acronis Drive Cleaner, uno strumento di pulizia/formattazione completa e sicura del disco, utile quando è necessario cedere il proprio PC o non si vuole lasciare traccia della propria attività sulla macchina. Pulizia del sistema invece, cancella semplicemente la cronologia di utilizzo del sistema e tutte le password, con un solo click e senza doverlo fare manualmente per ciascuna applicazione. Con Acronis Secure Zone, infine, si puo’ scegliere di creare una partizione sicura sul proprio disco sulla quale caricare i backup della macchina, in modo che non possano essere cancellati per errore o influenzati da malfunzionamenti del sistema operativo.

La funzionalità principale di Acronis True Image 2017 è però quella di creare backup in modo semplice ed immediato. Bastano quattro click per effettuare il primo backup della macchina, sia che abbiate scelto di effettuare la copia dell’intero disco, sia che abbiate deciso di selezionare soltanto specifici file o cartelle. Coloro che desiderano invece un controllo più approfondito, con il software Acronis avranno di che divertirsi. True Image 2017 è infatti probabilmente la soluzione di backup più completa in circolazione.

Naturalmente si può scegliere di avviare il backup ad un orario determinato, o calendarizzare un backup regolare della macchina ad orari e giorni prestabiliti: tra le opzioni standard abbiamo backup giornalieri, settimanali e mensili ma si può anche optare per un backup ad ogni shutdown della macchina.

E’ poi possibile nella sezione Opzioni di backup specificare le modalità di backup: singolo, collegato, incrementale, differenziale, o selezionare uno scherma personalizzato che ad esempio permetta di effettuare un backup singolo ogni volta che quello incrementale sia superiore ad una certo numero di giga. Il salvataggio dei file può avvenire sia in locale che su server specifici, in questo caso è possibile anche programmare una serie di notifiche personalizzate che ci informino del compimento di particolari attività. Nel caso di backup sul cloud Acronis True Image 2017 (50gb a 29euro per un anno e nella versione premium fino a 1tb) il sistema ci informa anche dello spazio disponibile sulla macchina di destinazione e può essere programmato per quanto riguarda l’utilizzo della banda.

Performance

Le performance sono il vero punto di forza del software Acronis. Rispetto ad altri software utilizzati in precedenza, abbiano notato non soltanto una incredibile responsività della macchina anche durante la fase di backup, ma soprattutto tempi decisamente ridotti per effettuare una copia completa del nostro disco SSD di sistema da 128 gb, anche del 30% inferiori rispetto alla soluzione NTI usata in precedenza.

Come dicevamo le novità introdotte nella versione 2017 riguardano principalmente nuovi metodi di cifratura e di controllo della veridicità del backup, ovvero il controllo che il backup memorizzato sulla macchina o sul cloud, non sia stato alterato in alcun modo ( funzionalità di certo riservata a utenze professionali) e la possibilità di effettuare il backup dei nostri dispositivi mobile e di facebook.

Quanto al backup dei dispositivi mobile, è possibile effettuare la copia dei file anche in wireless, attraverso l’utilizzo della apposita app, Acronis Mobile, disponibile sia per iOS che per Android. Basterà scansionare il QR code dal menu Mobile Device Backup per iniziare la copia dei propri file in locale.

Il backup di facebook è l’altra novità dell’aggiornamento 2017. Il software una volta collegato all’account Facebook, permette di salvare tutti i file multimediali pubblicati sulla nostra bacheca, ivi compresi i vari status. A differenza del backup possibile dall’interfaccia di web di Facebook, non è possibile ripristinare i dati direttamente sul proprio account, ma è comunque una soluzione per coloro che temono che il proprio account possa essere hackerato, cancellato e con esso ricordi importanti.

Commento finale

Acronis True Image 2017 – New Generation è probabilmente il software più completo di backup e
gestione dei file personali attualmente in circolazione. Si tratta di un software incredibilmente versatile in grado di essere utilizzato sia da coloro che non hanno alcuna dimestichezza con software di questo tipo, sia da una utenza più consapevole che vuole avere il pieno controllo dei propri dati e che desidera una soluzione completa che non si limiti soltanto a salvare files, ma permetta una gestione completa della propria macchina. Offerto ad un prezzo di 39 euro per una singola licenza, o 79 euro per cinque licenze è il software che sicuramente consiglieremmo ad un nostro amico se ci chiedesse un metodo infallibile per non perdere i propri dati.

Pro Contro
– Semplice da utilizzare
– Funzionalità complete
– Prestazioni backup eccezionali
 – nessuno
Voto Globale:90

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles