Recensione Scrivener per PC

Il programma di scrittura ideale

Versione testata: PC

Per chi scrive per lavoro trovare l’editor giusto è fondamentale. Infatti non si tratta semplicemente di avere un luogo dove assemblare le parole, bensì di trovare un fidato compagno di viaggio, al quale affidare le proprie idee, per quanto disordinate e sconclusionate che siano. Prima di arrivare a Scrivener ho girovagato un po’ attraverso varie soluzioni: dal classico Word a MarkdownPad, passando per Celtx e Google Drive. L’incontro con Scrivener è stato però risolutore, e non tanto perché coniuga tutte le funzioni in un solo programma (per il lavoro in team, Celtx e gli altri editor online restano indispensabili), quanto perché è riuscito a venire incontro a tutte le mie esigenze di scrittura “solitaria”. 

scrivener2

Fin dal primo avvio Scrivener si presenta con un’interfaccia pulita, che integra anche la lingua italiana (anche se ancora carente o assente in alcune finestre di dialogo). L’area di lavoro mette in evidenza tutto ciò che è indispensabile, lasciando a sottomenu (personalizzabili) quello di cui si può fare a meno: la stuttura che meglio si addice al mio lavoro, per esempio, prevede la presenza della barra degli strumenti in alto, due documenti affiancati, il raccoglitore sulla sinistra e un contalettere sulla parte bassa, fondamentale quando lavoro all’adattamento video di articoli pensati per lettura. Ovviamente si può scegliere anche di tenere in primo piano solo il singolo documento, o di affiancare i testi in orizzontale. 

Il raccoglitore è il cuore pulsante del programma. Attraverso la sua organizzazione passa tutta la vostra produttività, permettendovi di salvare (in automatico ogni due secondi, per non avere brutte sorprese) paragrafi capitoli o anche documenti che non c’entrano nulla con quello che state facendo, ma che volete tenere sempre a portata di mano. La cartella “ricerca” è poi una vera manna dal cielo, visto che consente di avere a disposizione file pdf, immagini o video utili come fonti per i vari pezzi. Poterli affiancare all’area di lavoro è un possibilità di cui non riesco più a fare a meno. Il cestino, infine, tiene da parte i file che avete eliminato, nel caso in cui doveste accorgervi di avere ancora bisogna di questo o quell’articolo.

scrivener

Come accennato in precedenza, tutti i pannelli laterali possono essere facilmente chiusi o nascosti per dare più spazio all’editor di testo. Si può acccedere anche a una comoda modalità a schermo intero, che rimuove le distrazioni e permette di concentrarsi solo sulla scrittura. Con un clic del tasto destro è possibile inserire delle annotazioni e dei bookmark, poi facilmente consultabili attraverso un apposito pannello. Tra le varie funzioni, ho trovato molto utile la possibilità di “scattare” delle istantanee del proprio lavoro, per avere a disposizione un backup da confrontare con un’eventuale revisione in corsa senza preoccuparsi di creare un nuovo documento. 

scrivenr4

Scrivener è indicato anche per la scrittura di tesi, di sceneggiature o racconti. La possibilità di dividere il proprio lavoro in paragrafi, capitoli o scene all’interno di una stessa cartella rende agevole avere un’ottima visione d’insieme, sia che si opti per la cosiddetta visualizzazione “scrivening” (un unico documento risultante dall’aggregazione dei frammenti, sperarati da una riga di demarcazione), per la bacheca oppure per la Struttura, che ripropone la divisione in capitoli già visibile dal raccoglitore. 

Scrivener3

Anche le opzioni di salvataggio sono molteplici. Oltre ai salvataggi standard, la funzione esporta permette di esportare tutto il progetto o alcune delle sue parti, decidendo se includere o meno le note. Compila, infine, dà accesso a una vasta selezione di formati di testo, tra cui spiccano il cassico word e pdf, ma anche epub, mobi, markdown e html.

scrivener5

Commento finale

Scrivener è un programma indispensabile per chiunque abbia bisogno di un editor completo e funzionale. Le tante funzioni a disposizione lo rendono adatto un po’ a tutte le esigenze, anche se alcune opzioni richiedono un certo livello di confidenza con il software per essere scovate. Scrivener è disponibile per PC, Mac e iOS. Il prezzo varia dai 19,99€ della versione mobile, fino ai 40€ e 45€ per quelle PC e Mac. Sul sito del produttore è disponibile anche una versione di prova completa, che può essere sfruttata per 30 giorni effettivi d’uso senza limitazioni alle funzionalità. 

Pro Contro 
– Ottimo ambiente di scrittura, focalizzato sui frammenti di testo
– Autosalvataggio e backup automatico
– Split Screen
– Grande versatilità di utilizzo
– Ci vuole tempo a scoprirne tutte le possibilità
– Qualche problema di localizzazione dei menù
   

Se questo articolo vi è piaciuto e volete vederne altri, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube
Telegram
Facebook
Gruppo Facebook
Twitch
Twitter
Instagram

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles