Assassin’s Creed: La Soluzione

Durante le crociate, una gilda di assassini cercava a suo modo di portare la pace sulla Terra Santa. Vesti i panni di Altair e fai divenire tale desiderio realtà!

Soluzione Assassin’s Creed prima parte

La guida è stata realizzata giocando ad Assassin’s Creed su Sony Playstation 3, pertanto i tasti e le indicazioni di controllo sono riferibili al Sixaxis di PS3, anche se l’esperienza di gioco e la storia non registrano differenze nella versione di Assassin’s Creed per Xbox 360 e Pc. Assassin’ Creed, lo ricordiamo, è stato realizzato dagli studi Ubisoft Montreal e ha raggiunto in brevissimo tempo record di vendite sulle console di nuova generazione.

Obiettivo: Recupera il manufatto dal Tempio di Salomone

Dovrai avanzare lungo il percorso, fino ad arrivare ad una prima guardia, da assassinare. Una volta assassinato raggiungerai rapidamente il tuo avversario. Dovrai quindi scendere dalle scale per poi affrontarlo. Lo scontro finirà a favore del nemico e sarai costretto a ritirarti..

Avanzamento ad un ricordo più recente..

Arriverai a Masyaf, la cittadina degli Assassini, poi dovrai procedere verso il capo della setta, Al Mualim, seguendo l’indicatore nel proprio GPS in fondo a destra..

Una volta raggiunto, rapporterai il tuo fallimento al tuo capo.. Il tuo fallimento verrà seguito da una invasione da parte del nemico.. Dovrai raggiungere il villaggio ed eliminare gli invasori.

I Templari sono avversari molto temibili, ed il miglior modo per sconfiggerli sta nell’utilizzare al meglio le abilità ed armi legate al tuo rango.. Finché ne hai la possibilità..


In tale Blocco di Memoria, il miglior modo per eliminare i nemici sarà agganciare i propri avversari con L1 invitandoli a duellare, poi tenendo premuto R1 si passerà ad una modalità di difesa, che consiste nel deviare gli attacchi nemici; con il giusto tempismo, schiacciando il tasto quadrato, sarà possibile intercettare l’attacco nemico, per poi contrattaccare subito dopo. In alternativa si può premere il tasto X se si desidera semplicemente schivare l’attacco nemico..

Si avanzerà poi, con l’avvicinarsi al proprio obbiettivo citato nel GPS, ad un ricordo più recente che ti porterà di nuovo nel luogo visitato precedentemente, ma questa volta dovrai seguire un tuo alleato per attivare una trappola contro il nemico..

Il primo passo sarà “Il Salto della Fede” che ti porterà in un punto nascosto della fortezza. Una volta raggiunto dovrai avanzare su delle travi per avvicinarti al meccanismo della trappola.. Superate le travi dovrai scalare un muro, arrivando così al punto prestabilito, per poi azionare la trappola.

Avanzamento ad un ricordo più recente..

Blocco di Memoria 2

Obiettivo: Indaga e trova il traditore di Masyaf
Dovrai dirigerti al mercato del villaggio, il punto di destinazione è raffigurato nel tuo GPS. Uno spionaggio ti attende, e dovrai sederti su una panca per raccogliere informazioni preziose senza destare sospetti. Una volta seduto dovrai agganciare i due individui sospetti con il tasto L1..

Conoscerai così il nome del traditore e scoprirai il coinvolgimento di vari complici tra cui un Canestraio. Lo troverai in compagnia di una donna le cui parole ti indurranno a credere che l’uomo conservi una lettera interessante per la tua causa. Dovrai quindi borseggiare il tuo bersaglio. Si borseggia un individuo agganciandolo con L1, tenendo poi premuto il tasto O per avvicinare la propria mano alla borsa del proprio obiettivo (Il miglior modo per borseggiare sta nel posizionarsi davanti al proprio obiettivo, ed appena davanti a te, dovrai tener premuto il tasto O per allungare la mano verso la sua borsa).


Il tuo prossimo obbiettivo si chiama Masun, ed è il traditore del villaggio. Ti mancano solamente le prove; quindi dovrai interrogare il tuo bersaglio, usando la forza e facendoti svelare informazioni preziose (Preferibilmente bisogna interrogare il proprio bersaglio in un luogo poco affollato poiché le azioni ostili, ossia il fatto che bisogna picchiarlo per farlo parlare, insospettiscono la folla).

Come premio otterrai la tua spada e la tua lama nascosta. Dovrai ora procedere verso Damasco, per poi parlare con il capo della dimora degli assassini in quella città. Segui il GPS per procedere dal villaggio verso il regno. Per girare il regno sarà possibile andare a cavallo, ma molta della mappa è oscurata e per sincronizzarla dovrai accedere a dei punti panoramici, che dovrai scalare; alcuni di essi non sono semplici da raggiungere, altri si. Più punti panoramici visiti, meglio potrai orientarti durante i tuoi viaggi attraverso il regno.


Obiettivo: Assassina Tamir
Una volta arrivati a Damasco, troverai sulla tua mappa (Premere Select) un punto panoramico. Scalalo e ti rivelerà la posizione di alcuni punti importanti. Incamminati poi verso la Dimora, visibile anche sulla mappa, ed anche sul GPS.

Una volta arrivato alla Dimora riceverai il tuo incarico da parte del capo dimora che ti suggerirà dove andare. Il suo aiuto ti sembrerà pronunciato in arabo. Scala più punti panoramici possibili finché non trovi abbastanza obiettivi per procedere al ricordo dell’assassinio. In ogni missione ci sono 6 indagini. Ma dovrai svolgerne al massimo 3 per procedere al ricordo successivo. In questo caso dovrai svolgerne solamente 2.

Una volta completate le indagini richieste, ritorna alla Dimora ed ottieni il consenso per procedere all’assassinio ordinato da Al Mualim.

Il tuo avversario sarà impegnato in un affare e sarà quello il momento per colpire. Lo troverai però a discutere animatamente con un suo subordinato. Dopo tale scena sarà il momento per colpire. Procedi discretamente alternando il mimetismo allo scostamento della folla, quando non trovi ostacoli fra te e la tua preda aziona la lama nascosta e scatta verso il tuo bersaglio conficcandogli la lama nel collo.


Una volta eliminato il bersaglio le guardie ti si scaglieranno contro. La tua prossima meta sarà nuovamente la Dimora per fare rapporto. Non vi avrai accesso finché non ti libererai delle guardie che ti stanno alle calcagna: quindi fuggi e trova un nascondiglio finché non si calmano le acque, poi procedi verso la Dimora.

Continua alla pagina seguente…


Seconda parte

Blocco di Memoria 3

Subito riceverai un grado in più ed un pezzo del tuo equipaggiamento, con ordine di procedere verso Acri o Gerusalemme. Dovrai quindi, come per Damasco, procedere verso il regno ed esplorare la mappa attraverso i punti panoramici per avere una miglior visuale possibile riguardo il tuo tragitto.

Gerusalemme:
Dopo qualche piccola difficoltà, arriverai a Gerusalemme. Troverai subito un punto panoramico di fronte a te. Raggiungi la cima e sincronizza l’area in cui ti trovi. Capirai dov’è situata la Dimora degli Assassini, per poi anche trovare un soggetto da interrogare. Procedi prima alla Dimora ed una volta ottenuto il permesso per indagare, troverai un ulteriore punto panoramico vicino alla dimora.

Raggiungi la cima e sincronizza nuovamente il territorio che ti circonda e troverai anche un soggetto da borseggiare. Potrai così svolgere 2 indagini, il che ti basterà per accedere al ricordo interessato. Inizia interrogando subito il soggetto trovato precedentemente prendendolo a pugni in un luogo isolato. Una volta compiuta tale indagine, procedi verso il soggetto da borseggiare. Una volta svolte ambedue le indagini, procedi verso la dimora.

Obiettivo: Assassina Talal
Una volta ottenuto il permesso dal capo dimora, procedi verso il tuo obiettivo segnalato sul GPS. Una volta avvicinatoti all’obiettivo ti troverai coinvolto in una trappola. Il tuo nemico Talal inizierà la propria fuga e ti troverai contro un gran numero di guardie, quindi, cerca di ignorarle il più possibile, estrai la tua lama nascosta ed inizia a rincorrere il tuo bersaglio fino a che non riuscirai a conficcargli la lama nella gola. Una volta eliminato il tuo bersaglio dovrai fuggire in un luogo sicuro, proprio come a Damasco, ed infine procedere verso la Dimora.

Avanzamento rapido ad un ricordo più recente…

Un nuovo rango e pezzo di equipaggiamento ti attende. Ora dovrai andare ad Acri e svolgere un’ulteriore assassinio. Procedi verso il regno ed esplora la mappa come in precedenza per arrivare a destinazione.

Acri:
Una volta arrivato, ti troverai di fronte un punto panoramico. Sincronizza la zona e troverai il punto dov’è localizzata la Dimora ed una indagine. Procedi prima verso la Dimora, subito dopo procedi verso il punto panoramico più vicino alla Dimora. Sul GPS avrai in tal modo due indagini, le quali, sono sufficienti per accedere al proprio ricordo d’assassinio una volta svolte.

Obiettivo: Assassina Garniero
Una volta raggiunto il tuo bersaglio, o assassinando le guardie che pattugliano l’entrata, o arrivandoci su dal tetto, assassinarlo non sarà complicato. Gira per “l’ospedale” in cui ti ritrovi mimetizzandoti tra la folla e cerca l’ obiettivo ignaro di cosa lo attende. Però stai attento ai vari pazzi che si aggirano per l’edificio perché cercheranno di colpirti e se per disgrazia andrai a finire contro una guardia, oppure addosso a qualche oggetto distruggendolo, la situazione potrebbe complicarsi notevolmente facendo scappare il bersaglio e sbrigandotela contemporaneamente con le guardie allertate (sarai molto tentato, ma non ucciderli, poiché se vai contro il credo uccidendo innocenti, perderai prima una gran dose di sincronia e, nel peggior dei casi dovrai iniziare la missione da capo). Se avrai successo nell’Assassinio, dovrai dileguarti fuggendo, e come in precedenza, raggiungere il capo Dimora..


Blocco di Memoria 4

Subito riceverai un nuovo rango, che ti donerà ulteriori abilità che si riveleranno decisamente utili. Dovrai procedere contro tre bersagli: uno a Damasco, uno ad Acri ed un altro a Gerusalemme. A differenza degli altri blocchi di memoria, non dovrai più vagabondare per il regno verso le tue destinazioni. Dovrai semplicemente arrivare al confine di Masyaf per poi scegliere la località da te desiderata.

Gerusalemme:
Procedi verso il capo Dimora ed ottieni il consenso per procedere con la tua missione. Immediatamente dopo inizierà la fase di ricerca, ma questa volta sarà più complicata delle precedenti volte. In tutte e tre le città dovrai avvicinarti ai punti offuscati della mappa e trovare dei punti panoramici che non saranno visualizzati sulla stessa, e spesso neanche sul GPS. Dovrai quindi scalare gli edifici in cerca dei punti panoramici finché non trovi dei punti d’indagine. Inoltre da ora in poi saranno necessarie minimo 3 indagini per procedere al ricordo dell’assassinio.

Dopo un po’ di fatica avrai scalato minimo tre punti panoramici differenti per trovare le tre indagini. Una volta sincronizzate le indagini sul GPS, dovrai portarle a termine per poi raggiungere il capo Dimora (D’ora in poi potrai anche trovare un tuo alleato nei pressi della città, che in cambio di un favore, potrebbe darti qualche suggerimento prezioso per risparmiar tempo sulle indagini).Dopo non poche difficoltà, potrete ricevere conferma della vostra missione dal capo Dimora..

Obiettivo: Assassina Majd Addin
Una volta giunto sul luogo stabilito dal tuo GPS noterai fin da subito che non potrai avvicinarti al tuo obiettivo senza dare nell’occhio, quindi il miglior modo per eliminarlo sarebbe lanciando un pugnale. Purtroppo però non sarà così semplice: ci sono solamente due modi per batterlo, cercando d’attaccarlo scattando verso di lui e nel peggior caso ingaggiarlo in duello con una decina di guardie in sua difesa, oppure allontanandoti per arrampicarti sugli edifici ed eliminare le guardie appostate sui tetti per poi saltare giù evitando le restanti guardie e scattando verso il tuo bersaglio avendo l’opportunità di affrontarlo da solo, faccia a faccia. Una volta eliminato il tuo avversario, dileguati e raggiungi il capo Dimora.

Continua alla pagina seguente…


Terza parte

Avanzamento rapido ad un ricordo più recente

Un rango e nuove abilità ti attendono. Ora però dovrai procedere alla città successiva.

Acri:
Proprio come a Gerusalemme, non sarà facile trovare i punti d’indagine e sarà necessaria un’ispezione accurata dei luoghi sulla tua mappa non ancora perlustrati nè sincronizzati da un punto panoramico, i quali spesso non sono visibili sulla mappa nè sul GPS. Una volta portate a termine almeno 3 indagini, potrai procedere verso la Dimora per accedere al tuo ricordo.

Obiettivo: Assassina Guglielmo del Monferrato
Una volta giunto al luogo segnalato dal GPS osserverai Guglielmo ritirarsi insieme alle proprie guardie per un “colloquio” con i propri uomini. Il miglior modo per avvicinarti sarà eliminare le due guardie sul tetto per avere una perfetta visuale sul nemico. Il miglior modo per eliminarlo è di lanciarsi giù dal tetto ed usare la lama nascosta prima che lui ed i suoi soldati possano reagire. La ritirata sarà leggermente più complessa delle precedenti poiché l’unico modo per allontanarsi sarà scalare le mura della fortezza. Una volta ritirato, nasconditi fino al momento in cui puoi accedere alla Dimora senza nemici alle spalle.

Avanzamento rapido ad un ricordo più recente

Un’ulteriore rango ed un pezzo d’equipaggiamento t’attende. Ti distanzia solo un unico omicidio dal successo. Procedi fino al confine di Masyaf per procedere verso Damasco.

Damasco:
Proprio come a Gerusalemme ed a Acri non sarà facile trovare i punti d’indagine e richiederà un’ispezione accurata dei luoghi sulla tua mappa non ancora perlustrati nè sincronizzati da un punto panoramico. Una volta svolte almeno 3 indagini, potrai procedere verso la Dimora per accedere al tuo ricordo.

Obiettivo: Assassina Abu’l Nuqoud
Arrivato a destinazione, evitando i posti di blocco e scalando le mura, dovrai attendere la fine del suo discorso. Subito dopo le guardie saranno ostili, inizia quindi subito a scalare il muro per poi scattare verso la tua preda, la quale sarà impegnata a fuggire. Estrai quindi la tua lama nascosta per afferrare il tuo nemico e conficcargli la lama nella gola, poi dileguati e procedi verso la Dimora.

Avanzamento rapido ad un ricordo più recente

Blocco di Memoria 5


Otterrai subito un nuovo rango, arma ed ulteriori abilità con cui procedere verso i tuoi due prossimi obbiettivi situati ad Acri ed a Damasco. Procedi quindi verso il regno.

Acri:
Una volta arrivato ad Acri, dopo aver parlato con il capo Dimora, procedi nei punti offuscati della tua mappa, esplorando in particolar modo il distretto medio della città. Attraverso i punti panoramici situati in tale parte della città, troverai le indagini a te necessarie per accedere al ricordo dell’assassinio senza particolari difficoltà.

Obiettivo: Assassina Sibrando
Dopo il consenso del capo Dimora dovrai procedere verso Sibrando la cui postazione è ben visibile sul GPS. Egli procederà verso un ponte per giungere su una barca. Il miglior modo per avvicinarsi a lui sarà andare verso il ponte situato alla sinistra di quello usato da Sibrando per poi saltare di barca in barca verso l’ obiettivo (saltando di barca in barca potrai saltare anche sul ponte precedentemente usato da Sibrando, ma se non vuoi rischiare di mettere in allerta le guardie, evita tale mossa..al massimo, salta solamente sul “confine” del ponte per proseguire con più facilità). Saltando di barca in barca, nessuno ti noterà se non ti avvicinerai frontalmente a qualche nemico; potrai in tal modo trovarti di fronte a Sibrando che con il suo arco niente potrà contro la tua lama nascosta pronta per lacerare la sua gola.

Nello stesso modo in cui sei giunto di fronte al nemico, salta di barca in barca (è il miglior modo per tenere le guardie a distanza di sicurezza, solo gli arcieri possono infliggerti danni, ma sbagliano già quando sei fermo, figurarsi quando sei in movimento) fino a giungere sulla terra ferma, per poi dileguarti e raggiungere il capo Dimora.


Avanzamento rapido ad un ricordo più recente

Dopo aver ricevuto un ulteriore rango, abilità ed equipaggiamento, dovrai procedere verso la tua penultima preda. Arriva quindi al confine di Masyaf e procedi verso Damasco.

Damasco:
Una volta arrivato a Damasco e dopo aver parlato con il capo Dimora, procedi nei punti offuscati della tua mappa, esplorando in particolar modo il distretto medio della città. Attraverso i punti panoramici situati in tale parte della città troverai le indagini a te necessarie per accedere al ricordo dell’assassinio. Questa volta però potresti avere qualche difficoltà in pià rispetto alla volta precedente.

Obiettivo: Assassina Jubair
Poco importa come e cosa farai, ti troverai comunque ad affrontare una mappa con ben sei uomini appostatiti in punti diversi. Dovrai quindi ucciderli fino a giungere alla tua preda (la tua preda è la prima a partire dalla tua sinistra). Dopo aver compiuto la tua missione, ritorna alla Dimora una volta dileguato.

Continua alla pagina seguente


Quarta parte

Blocco di Memoria 6

La tua prossima destinazione sarà Gerusalemme, appena avrai ottenuto un’ulteriore rango, procedi verso il confine di Masyaf.

Gerusalemme
Il distretto medio sarà la tua destinazione. Trova i palazzi più alti per accedere ad un punto panoramico che ti permetterà di sincronizzare l’area in cui ti ritrovi. Una volta trovate e terminate almeno 3 indagini, procedi verso il luogo del funerale.

Obiettivo: Assassina Roberto

Troverai la tua preda dopo qualche centinaio di metri dalla Dimora. Non sarà però possibile sorprenderlo poiché sa già del tuo arrivo e manderà i suoi soldati a cercarti tra la folla, la quale inizierà a fissarti finché non vieni avvistato dai templari dopo pochi istanti. Cerca subito di scattare verso il tuo obiettivo ed ingaggiarlo a duello. Preferibilmente termina il duello in poco tempo, poiché la zona è piena sia di templari che di arcieri, che, essendo in gran numero, hanno una buona possibilità di colpirti a meno che tu sia accerchiato da templari che involontariamente ti faranno da scudo. Batti il tuo nemico ed una volta scoperta la verità, precipitati alla Dimora.

Poi dovrai precipitarti verso il regno per raggiungere la città Arsuf dove si ritrova Roberto. Fai come in precedenza, mentre ti avvicini ad Arsuf, nel tuo tragitto attraverso il regno, scala i punti panoramici per avere l’aiuto della mappa senza dovere quindi vagabondare a vuoto.

Arsuf

Obiettivo: Assassina Roberto
Qui non dovrai investigare, nasconderti e osservare. Ad Arsuf dovrai uccidere i tuoi nemici uno dopo l’altro per spianarti la strada verso il tuo obiettivo. Potrai procedere a cavallo per a malapena un centinaio di metri, ma poi dovrai fare la strada a piedi con la spada sempre sguainata. Una volta arrivato al punto stabilito sul tuo GPS ti troverai a combattere contro una dozzina di templari. Il miglior modo per batterli è alternare la schivata [R1 + X] al contrattacco [R1 + Quadrato] (R1 va tenuto premuto ed il tasto alternante va premuto con buon tempismo, appena prima del colpo nemico). Persino in tal modo potrebbe rivelarsi ardua la situazione poiché i tuoi nemici dispongono anche loro delle tue stesse abilità.

Evita quindi attacchi a vuoto, se avrai bisogno di recuperare sincronia, allora corri avanti ed indietro aspettando che essa si ripristini poco alla volta. Tale mossa ti sarà utile poiché subito dopo dovrai procedere ad un duello contro Roberto. Costui è molto forte quindi se avrai l’occasione di colpire mentre è a terra estrai la tua lama nascosta ed infliggifli il colpo di grazia (ricorda che i colpi sia di Roberto che dei suoi scagnozzi recano doppio danno).

Blocco di Memoria 7

Masyaf

Obiettivo: Assassina Al Mualim
Per la prima volta non dovrai pensare al volere del tuo maestro. Dovrai avanzare verso la sua Dimora imbattendoti in qualche assassino di troppo, all’incirca una ventina, privi di senno ma eliminabili senza troppe difficoltà.

Una volta giunto a destinazione ti ritroverai faccia a faccia con Al Mualim. Non sarà facile batterlo, ti farà prima affrontare le tue nove prede precedenti tutte insieme ed il miglior modo per eliminarle sarà alternare la schivata al contrattacco (esse sono leggermente superiori agli assassini sotto dominio sconfitti precedentemente).

Una volta battuti dovrai affrontare dieci copie di Al Mualim (le quali sono superiori al livello dei Templari), un buon modo per batterli sarebbe anche scaraventarli oltre il balcone, ma difficilmente si lasceranno afferrare. Lo scontro si interromperà quando ne rimarranno solo tre sul campo di battaglia. La fase finale sarà la più complicata: dovrai affrontare Al Mualim in duello con una sincronia a livello critico e basterà un solo colpo per eliminarti. Dovrai quindi capire quando contrattaccare e quando schivare. (La schivata è la miglior soluzione sia per studiare il nemico, sia quando la tua guardia [R1] è stata rotta dall’avversario, inoltre è anche la miglior soluzione quando sembra troppo tardi per evitare l’attacco). Colpiscilo, in qualsiasi modo, per ben tre volte durante lo stato critico per sincronizzare di nuovo al meglio la situazione e dare il colpo di grazia ad un Al Mualim urlante: cercherà di afferrarti spesso, quindi scaraventalo a terra per poi ucciderlo con la lama nascosta.

Hai lavorato sodo…ora goditi il finale!

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles

Follow us on Social Media