Back 2 The Past – Scaldate i motori, oggi tocca a Mario Kart 64

Pronti, partenza, via!!!

La scorsa settimana, abbiamo messo faccia a faccia due dei più bei titoli motoristici usciti su Nintendo 64. E’ stata una corsa appassionante, fino a pochi giorni fa i due giochi erano ancora al 50%, ma alla fine l’ha spuntata il baffuto idraulico, ci riesce sempre.

Un po’ di storia…

Mario Kart è una delle serie più fortunate della “Grande N”. Si tratta di un gioco di corse tra go-kart (dalla versione Wii sono state aggiunte anche le moto), dove la vittoria non è un’opzione. Infatti per ottenere l’agognato trofeo avrete a disposizione una gran quantità di armi, tratte dal Mario-verso.

Il primo titolo di questa serie unica, usci nel 1992 su SNES con il nome Super Mario Kart. Si trattava di un gioco innovativo, che introduceva per la prima volta un sistema grafico di rotazione della pista, che si occupava di simulare un effetto tridimensionale.

Il capitolo successivo (quello che trattiamo oggi) uscì nel lontano 1996 per l’iconica Nintendo 64. Il gioco ha al suo interno ben 16 piste, tutte completamente tridimensionale, i personaggi invece restano ancorati alle due dimensioni.

Personaggi giocabili

I personaggi presenti nel gioco sono solamente 8, tutti provenienti dai giochi che vedono protagonista la mascotte di Nintendo, e sono:

  • Mario: Beh, sarebbe illogico non inserire l’iconico idraulico in un titolo dedicato alle sue avventure motoristiche;
  • Luigi: Non può mancare il fratello magro dell’idraulico, negli ultimi anni abbiamo imparato a riconoscerlo per il suo sguardo torvo durante le corse;
  • Peach: La tipica damigella in pericolo nei precedenti giochi, stavolta però sarà lei a prendere il destino a due mani;
  • Toad: Nonostante la pronuncia e l’altezza non confondetelo con l’ex Dirigente della Scuderia Ferrari, Jean Todt. Il servitore della Principessa è un amico impagabile quando è dalla vostra parte, non è buona idea averlo contro;
  • Yoshi: Anche il linguacciuto dinosauro compagno delle mille avventure di Mario partecipa alla corsa, vi starà “appiccicato” per  vincere il titolo;
  • Donkey Kong: Il peloso gorilla non poteva assentarsi da questa avventura, vi ricoprirà di banane;
  • Wario: Anche la forzuta nemesi dell’idraulico è presente alla competizione ed userà qualunque metodo per non farvi terminare la corsa;
  • Bowser: L’acerrimo nemico di Mario non poteva perdere questa ghiotta occasione per umiliare l’idraulico e riprendersi la Principessa Peach.

Tracciati

I tracciati vengono suddivisi in 4 trofei: Coppa Fungo, Coppa Fiore, Coppa Stella e Coppa Speciale.

Coppa Fungo:

Pista di Luigi;

Fattoria Muu Muu;

Spiaggia Koopa;

Deserto Kalimari.

Coppa Fiore:

Autostrada di Toad;

Circuito Innevato;

Cioccocanyon;

Pista di Mario.

Coppa Stella: 

Stadio di Wario;

Circuito Gelato;

Pista Reale;

Castello di Bowser.

Coppa Speciale:

Valle Giungla di DK;

Valle di Yoshi (si tratta dell’unica pista che vi nasconde l’ordine dei giocatori fino al termine della gara);

Pontile Stregato;

Pista Arcobaleno.

Potenziamenti: tra gusci, funghi e banane…

Vincere le gare richiederà sempre una certa maestria, soprattutto se siete contro altri giocatori, è però necessaria una buona dose di fortuna, perché durante la corsa incontrerete dei cubi trasparenti, essi vi doneranno una serie di potenziamenti da scagliare contro gli avversari.

Eccovi un elenco completo di questi potenziamenti:

Guscio Verde: Sono gusci di Koopa Verdi e hanno sia funzione offensiva che difensiva. Il giocatore può lasciarli dietro il proprio kart per difendersi o lanciarli contro gli avversari, in questo ultimo caso il guscio rimbalzerà contro le pareti fino a che non abbia colpito qualcosa, oggetti lasciati da altri, avversari o lo stesso giocatore che l’ha lanciato. Esiste anche nella variante moltiplicata per 3;

Guscio Rosso: La dinamica è più o meno simile ai Gusci Verdi, eccetto per il fatto che se lanciato, il Guscio Rosso non rimbalzerà a vuoto per il tracciato, ma seguirà il giocatore antistante fino a colpirlo. Anche questo potenziamento ha la sua variante moltiplicata per 3;

Banane: Si tratta di oggetti lanciabili sia avanti che dietro e servono a rallentare il malcapitato che ci passerà sopra. Esiste anche nella variante “casco di banane”, un potenziamento che sembra innocuo, ma che desterà scompiglio e odio in gare concitate;

Fungo: Siamo nel Regno dei Funghi d’altronde! Questi Funghi garantiscono un’accelerazione temporanea (circa tre secondi). Esiste anche nella variante a triplo fungo, che vi fornirà la possibilità di utilizzare il boost per ben tre volte;

Fungo Dorato: Questo Fungo ha la capacità unica di essere utilizzato più volte, fino alla scadenza del potenziamento (il timer inizierà dopo il primo boost);

Boo: Si tratta proprio del fantasma tipico dei giochi di Mario, il suo compito è quello di rubare potenziamenti agli altri giocatori e di rendere l’utilizzatore invisibile per qualche secondo;

Cristalli Falsi: sono simili in tutto e per tutto ai normali cristalli, l’unica differenza è il punto interrogativo al centro, che rispetto alla normalità è posto al contrario;

Stella: L’arma perfetta!!! Vi rende letteralmente invincibili, il problema? Dura sempre troppo poco…;

Fulmine: Siete ultimi e non sapete come riprendere la vetta? Il Fulmine rimpicciolirà (potrete anche schiacciarli) e rallenterà tutti gli avversari, un’occasione perfetta per la vendetta;

Gusci blu: Parliamo dell’arma più bastarda del gioco, ha interrotto milioni di amicizie e innescato guerre senza fine. Questo particolare Guscio Blu, ha uno solo scopo, prendere chi sta in pole position e tutti quegli sciagurati che si troveranno di fronte.

Modalità di gioco

A parte il Mario GP che corrisponde in tutto e per tutto ad un Gran Premio con punteggi e tutto il resto, Mario Kart 64 aveva anche una spassosissima Modalità Battaglia, che prevedeva scontri all’ultimo palloncino. Infatti, ogni giocatore veniva dotato dall’inizio di 3 palloncini (corrispondenti a 3 vite), lo scopo principale era quello di “terminare” l’avversario prima di perdere tutti i palloncini.

Qualche curiosità:

  • Nel gioco erano presenti Dk Jr. e Koopa Troopa, sono stati sostituiti da Donkey Kong e Wario;
  • Mario Kart 64 è stato il primo gioco a permettere un multiplayer a 4 giocatori;
  • Rispetto Super Mario Kart non si potevano raccogliere più monete;
  • Nella versione Beta del gioco era presente anche Kamek

Conclusioni

Mario Kart 64 è stato il titolo che ha segnato la mia infanzia, ricordo come fosse ora i lunghi pomeriggi passati a giocare e ad insultare chi osava arrivare primo. Non dimenticherò mai le guerre scatenate a causa di Banane e Gusci Blu, ancora oggi vengono rievocate queste storiche battaglie tra moderni eroi.

Diteci sulla nostra pagina Facebook, la vostra esperienza con questo storico titolo.

Informiamo i nostri affezionati lettori che Back 2 The Past tornerà il prossimo 8 novembre.

Andrea Bevilacqua
Nato nei magnifici anni '90 e approdato nel magico mondo dei videogames grazie alle avventure di un baffuto idraulico italiano.

Latest articles

Related articles

Rispondi