Call of Duty: Modern Warfare – Orari del nuovo weekend di prova

Articolo di · 19 Settembre 2019 ·

Pochi giorni fa vi abbiamo raccontato le nostre impressioni dalla beta del nuovo capitolo della serie sparatutto. Modern Warfare è un soft reboot della più apprezzata serie all’interno del franchise Call of Duty e si pone l’obiettivo di ritornare ai vecchi fasti. Dopo il precedente articolo, arrivato in concomitanza con il primo giorno di beta, sono state aggiunte mappe e modalità, ed è stato aumentato il livello massimo da 10 a 20.

Nuove modalità

Nei giorni successivi abbiamo potuto provare la nuova modalità Attacco Informatico, un’interessante rivisitazione del classico Cerca e Distruggi. Qui non ci sono turni di attacco e difesa, ma entrambe le squadre hanno a disposizione un dispositivo da piazzare sull’obiettivo. La novità riguarda i rientri: niente respawn sì, ma si potrà venir rianimati da un compagno. Per cui capita di ritrovarsi da uno contro uno in uno contro sei, perché gli avversari sono stati bravi a rianimare tutti.

L’altra grande novità è la modalità due contro due. Questa si gioca su delle mappe dedicate, molto piccole, senza rientri, vince la prima squadra che arriva al numero indicato di round. La modalità ci ha saputo divertire, ed è l’ideale se ci si ritrova solo in due. Del resto quante volte vi è capitato di stare giocando in gruppo e rimanere in due mentre gli altri andavano a dormire o a giocare ad altro? Ciò che non ci ha convinto del tutto di questa modalità sono le mappe. Se nella foresta di Pine ci siamo trovati molto bene, nel freddo magazzino di King abbiamo trovato un’ambientazione davvero spoglia.

e3 2019 direct feed screens call of duty modern warfare mult 118f - Call of Duty: Modern Warfare - Orari del nuovo weekend di prova

Oltre a queste modalità, abbiamo provato anche Visore Notturno, in cui le mappe sono riproposte al buio e si utilizzano, appunto, dei visori. Di base un deathmatch a squadre, con l’aggiunta della poca visibilità e dei laser delle armi, che potranno rivelare la vostra posizione al nemico. Infine l’ultima modalità che abbiamo provato è stata Realismo, in cui semplicemente si gioca senza nessuna interfaccia.

Per quanto riguarda le mappe, l’unica aggiunta è stata Gun Runner, una mappa di medie dimensioni piena di edifici, con molta verticalità e tante linee di tiro. Forse quella che abbiamo apprezzato di più, tra le quattro provate.

Impressioni (quasi) del tutto positive

Come vi abbiamo già raccontato in precedenza, questa beta ha consolidato le nostre impressioni sul nuovo Modern Warfare. Un ritorno alle origini che speriamo possa soddisfare le nostre aspettative, sia sul multiplayer che sulla campagna. Sul primo va detto che probabilmente andrebbero rivisti i punti di rientro, soprattutto in alcune mappe: ci è capitato di rinascere esattamente dietro un nemico, più di una volta.

Per quanto riguarda la campagna, così come il bilanciamento del multiplayer a livelli più alti, non possiamo per adesso sbilanciarci. Le nostre aspettative sono però molto alte e non vediamo l’ora di poter mettere le mani sul gioco finale, sperando di poter riconfermare quanto detto.

3581585 hammer - Call of Duty: Modern Warfare - Orari del nuovo weekend di prova

In ogni caso vi ricordo che la beta da oggi è di nuovo aperta a tutti, dalle 19:00. Questo secondo weekend di prova durerà fino alle 19:00 del 23 settembre. Inoltre, se fino ad ora la beta è stata esclusiva dei giocatori PlayStation 4, da domani alle 18:00 sarà aperta anche ai giocatori Microsoft. Il gioco finale sarà invece disponibile dal 25 ottobre. Infine è delle ultime ore l’annuncio che a tutti i giocatori che hanno raggiunto almeno il livello 10 nella beta, verrà regalato l’Hammer Shotgun se acquisteranno il gioco finale.

Ci vediamo on line, su Call of Duty: Modern Warfare, facendo finta tutti insieme di avere dieci anni di meno.

Criterion 10

    Rispondi