Factorial Energy, arrivano le batterie a stato solido con capacità da 40 Ah

Articolo di · 27 Aprile 2021 ·

Dal Massachussetts, Factorial Energy è l’azienda che sta rivoluzionando il settore “automotive” con le sue batterie allo stato solido.

Mesi addietro, QuantumScape aveva annunciato la realizzazione delle celle a più strati con una resa superiore al 90% di quelle attuali, anche dopo ben 800 cicli di carica, con l’obiettivo di avere metodi produttivi alternativi altamente automatizzati.

Factorial Energy ha da poco rilasciato delle dichiarazioni che potrebbero far sperare in una prossima produzione immediata. La startup dichiara di aver realizzato una cella da 40 Ah con elettroliti a stato solido (al posto dei normali elettroliti liquidi), che permette di ottimizzare l’autonomia di una vettura tra il 20 e il 50%. La tecnologia proprietaria chiamata FEST, Factorial Electrolye Technology permetterà quindi la prima vera evoluzione per le batterie alle auto elettriche.

Le case automobilistiche si stanno spostando sempre più velocemente verso le auto a motori elettrici. Indubbiamente questo è uno dei passi più prossimi verso l’evoluzione degli spostamenti su strada. Ogni costruttore sta intensificando il settore delle auto elettriche e le startup come Factorial Energy si statto adeguando di conseguenza nello sviluppo di nuove tecnologie più sicure e più produttive.

Gli esperti dichiarano che queste nuove batterie potrebbero soppiantare l’attuale generazione con celle agli ioni di litio.

batteria agli ioni di litio di un automobile

Joe Taylor, ex CEO di Panasonic Nord America e ora Presidente di Factorial Energy ha dichiarato di aver stabilito alcuni incontri con molte case automobilistiche, per offrire informazioni dettagliate sulla nuova tecnologia. Ha in oltre detto che le sue celle arrivano a 460 cicli di carica e scarica prima di scendere sotto l’80% della capacità (soglia di rischio per le batterie con li ioni di litio, sia per auto che per dispositivi elettronici quali smartphone e laptop).

Vi ricordiamo che per discutere delle ultime news a tema tech, potete unirvi alla nostra community su Facebook, oppure al nostro canale Telegram.

Criterion 10

    Rispondi