FIFA 18 – guida ai match e su come diventare i migliori in FUT

Articolo di · 9 Ottobre 2017 ·

Uno due, passaggi veloci e tanto tanto allenamento!

Dopo la nostra guida sulla modalità FUT e su come eseguire tutte le finte nel nuovo capitolo targato Electronic Arts, abbiamo deciso di realizzare un’ulteriore piccola guida su come diventare maestri di FIFA 18 ed in particolare di FUT.

Una premessa è però necessaria. Il gameplay quest’anno non è stato stravolto ma rispetto al capitolo 17, ci sono alcuni piccoli ma importanti cambiamenti. Innanzitutto partiamo con il dirvi che l’IA avversaria è stata affinata e resa più “umana”, infatti la CPU si comporterà come un giocatore in carne e ossa o quasi. Costruirà azioni di gioco varie e ragionate, se in vantaggio, tenderà a mettersi in difensiva chiudendo ogni linea di passaggio. Potrà anche compiere errori ed è qui che dovremo essere rapidi ed approfittarne. Dimenticate un possesso asfisiante che non vi farà recuperare più la palla, ora i match in locale sono finalmente giocabili.

Per approcciarli al meglio sarà necessario un minimo di preparazione, soprattutto se giocate a FUT e alla nuova modalità Squad Battles, dove ogni squadra avversaria, oltre ad avere spesso giocatori sopra la media, adotterà anche precisi schemi e tattiche personalizzate. Quindi, non guardate soltanto l’overall della squadra ma in particolar modo muovendo la levetta analogica destra verso l’alto, nella schermata di selezione avversario, controllate quale tattica viene utilizzata e adattatevi di conseguenza. Tiki Taka, Dribbling o attacco equilibrato porteranno la CPU a imbastire azioni sempre diverse. Utilizzate giocatori consoni e schemi ragionati. Non incaponitevi ad utilizzare sempre il classico 4 3 3 che potrebbe lasciarvi scoperti in più di una occasione.

Utilizzate il menù apposito per preparare la gara, decidete se approcciare il match più sulla difensiva che sull’offensiva e cercate di non essere frettolosi. Variate spesso la tipologia di passaggio, in quanto la CPU difficilmente si farà superare più di una volta dalla medesima giocata. Il nostro consiglio è quello di giocare molto la palla a centrocampo, passaggi veloci, possibilmente di prima in modo tale da aprire qualche spazio e lanciare l’attaccante verso la porta avversaria. Sopratutto ai livelli di gioco più alti, diciamo da leggenda in poi, la CPU sarà davvero spietata. Dovrete ragionare velocemente, muovere le giuste levette e premere i tasti al momento opportuno. Anche se vi trovate davanti alla porta a tu per tu con il portiere, non cercate di fare il gol dell’anno, non tergiversate, siate cinici, passaggio, stop, mira e tiro. Se perderete quella frazione di millesimo di secondo, il difensore di turno vi recupererà e vi garantiamo che l’intervento per fermarvi sarà degno del migliore Nesta.

FIFA 18 Squad Battles FUT 2 0 FUT FUT 1° T 300x300 - FIFA 18 - guida ai match e su come diventare i migliori in FUTLe vostre incursioni dovranno essere varie, utilizzate quindi passaggi rasoterra quando giocate la palla a centrocampo, uno due veloci in modo tale che il nostro giocatore attacchi gli spazi e cercate di ridurre al minimo i lanci lunghi. L’utilizzo dei cosiddetti lob calibrati al 99% vi farà perdere il pallone, soprattutto se la difesa avversaria ha giocatori alti e forti fisicamente. Per superarli giocate rasoterra, lanciate gli attaccanti esterni con triangolo/tasto Y (passaggio filtrante) e crossate nel mezzo. Vedrete che la difesa andrà in difficoltà regalandovi spesso un calcio d’angolo. Per sfruttare al meglio questa occasione, chiamate il secondo giocatore vicino alla bandierina, passategli la palla e crossate subito, vedrete che il vostro giocatore riuscirà a prendere la palla di testa e a colpirla in una sorta di pallonetto calibrato sul secondo palo che neanche il miglior Buffon riuscirà facilmente a prendere. Questa tattica l’ho sperimentata più volte e diciamo che almeno la metà delle volte ho fatto gol. Se volete imparare tutti i segreti del gioco, affidatevi ai tutorial e alle sfide, in tal modo riuscirete a padroneggiare al meglio i comandi e le novità di quest’anno.

Inutile dirvi che tentare di arrivare in porta scartando gli avversari come birilli, non ha molto senso e non ha molta efficacia. Verrete recuperati rapidamente e avrete quindi sprecato un’occasione potenziale. Ricordate, giocate la palla, in fondo è così che si gioca al calcio. Il consiglio vale anche per le partite online e in particolare proprio nell’ Ultimate Team, soltanto con qualche piccolo accorgimento. Rinforzate le fascie con giocatori veloci, anche se hanno una difesa non propriamente altissima. In tal modo, se il vostro avversario dovesse scapparvi via, avrete almeno una chance di recuperarlo. Purtroppo questo aspetto nelle modalità online continua ad arreccare disturbo, in quanto spessissimo anche giocatori con 73 di velocità, utilizzando l’apposita levetta analogica per allungarsi la palla, risulteranno essere infermabili. Quindi il nostro consiglio è quello di temporeggiare, evitare che l’avversario possa fare scatti boltiani ed eventualmente sfruttare i tackle. Non vi stiamo dicendo di abbattere l’avversario da dietro, ma di sfruttare a vostro favore le eventuali trattenute, inspiegabilmente meno efficaci rispetto al passato, ma sempre utili per fermare l’attacco avversario in extremis o le scivolate al momento giusto.

Non dimentica inoltre di sfruttare i comandi rapidi tramite le freccette direzionali. Scambiate gli esterni, applicate il pressing quando necessario e partite in contropiede se avete l’occasione giusta. Ricordate di utilizzare anche le sostituzioni dinamiche tramite il tasto R2 soprattutto per cambiare i centrocampisti. Tutto passa da loro e se sono stanchi, tutta la squadrà ne risentirà. Se vi serve qualche piccolo consiglio tattico, personalmente preferisco utilizzare una punta centrale fisica, in quanto riesce a proteggere meglio la palla e ha più possibilità di fare a sportellate con i difensori avversari rispetto a giocatori più veloci, ad esempio Gomez, ma fisicamente inferiori. Ali veloci sulle fasce, sia come AS/ES, AD/ED e sia come TS e TD. Inutile mettere un giocatore con 83 di difesa e scarso 70 di velocità. Utilizzate sempre DC alti e con una velocità accettabile, minimo 65. A centrocampo invece, come CDC o comunque centrocampista difensivo prediligete sempre un giocatore fisico, con una buona difesa e una buona velocità, anche se tecnicamente non è eccelso. Mentre gli altri centrocampisti, meglio sceglierli in base alla tecnica, in tal modo sarà più facile costruire gioco e finalizzare l’azione.

Per quanto riguarda la rosa che utilizzerete, ricordate di avere sempre un sostituto per ruolo in modo tale da avere cambi sempre freschi e risparmiare sulle costose forme fisiche.

Credo che sia tutto, i consigli valgono anche per le altre modalità offline (carriera ad esempio) e online (divisioni).

Per qualsiasi informazione potete contattarci:

redazione[at]4news[punto]it

Oppure ci trovate su Facebook: https://www.facebook.com/4news.it

 

Criterion 10

    Rispondi