Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, ecco il trailer della serie Amazon

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere di Prime Video porterà per la prima volta sugli schermi le eroiche leggende della mitica Seconda Era della Terra di Mezzo. Questo dramma epico si svolge migliaia di anni prima degli eventi narrati in Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien, e porterà gli spettatori in un’era lontana in cui furono forgiati grandi poteri, regni ascesero alla gloria e caddero in rovina. Improbabili eroi furono messi alla prova, la speranza appesa al più esile dei fili, e uno dei più grandi cattivi usciti dalla penna di Tolkien minacciò di far sprofondare tutto il mondo nell’oscurità.

Partendo da un momento di relativa pace, la serie segue un gruppo di personaggi, alcuni già noti, altri nuovi, mentre si apprestano a fronteggiare il temuto ritorno del male nella Terra di Mezzo. Dalle più oscure profondità delle Montagne Nebbiose, alle maestose foreste della capitale elfica di Lindon, all’isola mozzafiato del regno di Númenor, fino ai luoghi più estremi sulla mappa, questi regni e personaggi costruiranno un’eredità che sopravvivrà ben oltre il loro tempo.

La premiere di Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere sarà il 2 settembre 2022 e sarà distribuita con episodi settimanali. Una caratteristica interessante della serie è che molti degli effetti visivi sono realizzati artigianalmente, a partire dai titoli di testa. Quest’ultimi, infatti, sono realizzati gettando del metallo fuso su una lastra di legno sulla quale è intagliato il titolo. La ripresa in slow motion ha fatto il resto nel realizzare un effetto strepitoso. Potrete godervi questa tecnica nel trailer di presentazione in fondo all’articolo.

Non resta che attendere questi ultimi mesi che ci separano dall’uscita de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere. Nel frattempo, godetevi il trailer.

Antonio Rodofile
Già da prima di imparare a scrivere, i miei genitori mi hanno messo un pad tra le mani. Quel pad, nel corso degli anni, ha cambiato forma, dimensioni, peso ma la passione è rimasta invariata. Dopo tanti anni di studi tra media, cinema e videogiochi, sono sbarcato un po' per caso e un po' per destino nella critica videoludica che concilia le mie due più grandi passioni: scrivere e giocare.

Rispondi

Latest articles

Related articles