Microsoft: tutte le Software House ed IP degli Xbox Game Studios

Dopo l’ultima clamorosa acquisizione da parte di Microsoft, si fa ancora più imponente la rosa di Software House incluse all’interno dell’Xbox Game Studios. Con gli ultimi 70 miliardi di $ scuciti dall’evidentemente gonfio portafoglio dell’azienda di Redmond, Microsoft si è assicurata l’ecosistema di studi facenti capo ad Activision Blizzard.


Potrebbe interessarvi anche:


Evidentemente il piano di riposizionamento del brand, nonché di acquisizione di importantissime quote di mercato, parte da più lontano; dello scorso anno infatti è l’altra manovra shock attraverso la quale Bethesda è entrata a far parte degli studi di MS. Ma già prima la compagnia si era accaparrata alcuni importantissimi studi come Mojang Studios (Minecraft) Rare (Banjo Kazooie, Perfect dark, Sea of Thieves) e Ninja Theory (Hellblade: Senua’s Sacrifice).

Dunque Microsoft dopo anni lasciati al predominio indisturbato di Sony e della sua PlayStation, sembra aver voluto investire fortemente nel comparto gaming, subissando i propri concorrenti con lo sconfinato ampliamento dei game studios proprietari, ed anche solo pensando alla situazione di un paio di anni fa, il paragone si fa imbarazzante.

Facciamo un po’ di ordine, quindi, e proviamo ad elencare tutti gli studi che da questo 2022 opereranno sotto la supervisione di mamma Microsoft.

Bethesda

Dalla leggendaria ed iconica saga di The Elder Scrolls, in attesa oramai sfiancata del VI capitolo, alle desolate e malsane lande dei vari Fallout, all’ultimo acclamatissimo Death Loop, Bethesda ed i suoi studi, non hanno affatto bisogno di ulteriori presentazioni.

Se le sue nuove IP diventeranno effettivamente delle esclusive ad appannaggio delle piattaforme di MS, sarà un gran colpo per Phil Spencer & soci.

Xbox Game Studios

Activision Blizzard

Potremmo spendere tante parole, parlando di numerosi progetti, come Diablo, Overwatch, Starcraft o HeartStone, ma nemmeno sommando tutti i nostri sforzi a riguardo, potremmo mai arrivare ad equiparare la grandiosità e la serie infinita di successi ottenuti dall’IP regina di Blizzard, World of Warcraft.

Uscito ormai quasi 18 anni fa, il titolo non conosce una fine e rimane ad oggi il cavallo di battaglia indiscusso dell’azienda californiana.

Activision

Potremmo parlare dei milioni di fantastiliardi guadagnati tramite mobile da Candy Crush, o delle iconiche saghe di Tony Hawk’s o Crash Bandicoot, ma come espresso per Blizzard, anche Activision ha il suo Campione in armatura dorata: Call of Duty.

Anche se questi ultimi anni hanno evidenziato una flessione del brand, e qualche scricchiolio qua e la si è udito, l’FPS più conosciuto del globo terraqueo miete ancora denari come una falce impazzita.

(Aggiornato al 21.01.22)

Menzione speciale tra gli studi acquisiti da Miscrosoft tramite Activision, va fatta per il brand Sierra Entertainment, iconica Software House attiva tra l’inizio degli anni ’80 ed i primi del 2000 (per poi tornare in auge nel 2014). Lo stesso Phil Spencer, a qualche giorno dall’importante acquisizione, ha speso parole importanti a riguardo, in un’ intervista rilasciata al Washington Post, di cui pubblichiamo un piccolo estratto:

Stavo guardando l’elenco delle IP, voglio dire, andiamo!”. “King’s Quest, Guitar Hero…” “Speriamo di essere in grado di lavorare con loro quando l’accordo si concluderà per assicurarci di avere le risorse per lavorare sui franchise che amo dalla mia infanzia e che i team vogliono davvero riprendere in mano”.

Il discorso è rivolto in generale, ma pensando a vecchie IP del passato, ancor perfettamente vivide nell’immaginario dei gamer di fine millennio scorso, a chi se non a Sierra è rivolto l’invito.

Dalle piccanti avventure grafiche di Leisure Suit Larry, alla saga di King’s Quest, all’avveniristico co-op per l’epoca S.W.A.T., ricordando le fossi corse a Nascar Racing, tralasciando una tonnellata di videogame che hanno segnato la storia, e rallegrato la nostra infanzia.

Xbox Game Studios

Halo in bianco, Halo al pomodoro, Halo al forno, oppure se preferite fritto. Si l’avete capito, l’IP più famosa, proveniente dai vecchi e nuovi di proprietà di Microsoft, è senza dubbio Halo, nella sua ultima accezione, Halo Infinite. La sua controparte motoristica, rimpolpata dall’ultimo apprezzatissimo capitolo (FH5, ndr) è la saga dei Forza Horizon e Forza Motorsport.

Ma volendo di carne al fuoco negli Xbox Game Studios ce n’è davvero tanta, dall’apprezzatissimo multiplayer online Sea of Thieves, ai bellissimi rpg Pillars of Eternity, The Outer Worlds, all’esoterico ed evocativo HellBlade Senua’s Sacrifice.

Sinceramente dovremmo insistere per altri numerosi paragrafi, al fine di elencare quanto di eccellente ci sarebbe da giocare, sviluppato dalle talentuose mani dei vari team appartenenti agli Xbox Game Studios.

Da gamer incalliti quali siamo, queste incredibili novità con le quali il mondo dei videogame sta indiscutibilmente cambiando ed evolvendo, non possono altro che entusiasmarci e caricarci di hype per i mesi a venire, perché da che mondo è mondo, la concorrenza spinge alla competizione, al miglioramento e a cercare di superare sempre le proprie aspettative.

Allacciamoci le cinture e prepariamoci alle prossime grandi uscite!

Per rimanere aggiornati su tutte le ultime novità del mondo gaming e non solo, unitevi alla nostra community Facebook Telegram per discuterne con noi!

Stefano Taccari
Gamer dal 1987, padre di due piccoli gamers, griller, Dungeon Master e batterista hardcore. "I VG sono uno strumento che ci permette di entrare in contatto con altri universi".

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti