Recensione Asus GTX 750 Ti Strix OC Edition

Articolo di · 23 Settembre 2014 ·

Piccola, silenziosa e potente.

Anche se qualche giorno fa NVIDIA ha presentato le nuove GTX 970 e 980, ammiraglia della famiglia di schede NVIDIA dotate di processore Maxwell, il primo esemplare ad essere dotato di questa nuova architettura che promette favile in termini di rapporto prezzo/consumi/prestazioni è stata la GTX 750 Ti. Come sempre uno dei primi produttori a lanciarsi nella mischia è stato Asus che, con la versione GTX 750 Ti Strix OC ha realizzato una delle schede forse più silenziose e allo stesso tempo performanti che ci sia mai capitato di recensire. Ma prima di procedere all’analisi prestazionale di questa scheda, come sempre concentriamoci prima di tutto sul design, sempre più importante nelle installazioni moderne.

La scocca è in tipico stile Asus con tanto di logo Strix impresso sopra ed è dotata di due ventole di dissipazione del calore, che però potremmo dire essere quasi superflue. Il motivo di questa affermazione deriva dal fatto che le ventole si attivino solamente superando i 65°C, diversamente restano inattive. Anche noi siamo rimasti stupiti dato che ci saremmo aspettati temperature tali da dover chiamare i pompieri per estinguere l’incendio, invece no: tutto questo grazie alla nuova architettura Maxwell dei processori NVIDIA, che promette (e mantiene la promessa) prestazioni ottime a temperature contenute e consumi minimi. In termini di consumi, infatti, la GTX 750 Ti in questione richiede appena 60W, permettendo così di essere montata anche in configurazioni PC con un alimentatore non esageratamente elevato nel wattaggio ed ottenendo comunque prestazioni dignitose. Fra le altre caratteristiche, inoltre, abbiamo il pieno supporto alla recente tecnologia G-Sync.
 
Di seguito vi riportiamo le specifiche tecniche:
 
– GPU Base Clock: 1124 MHz
– GPU Boost Clock: 1202 MHz
– Memory Clock: 5400 MHz
– Memory Interface: 128-bit
– VRAM: 2GB GDDR5
– CUDA Core: 640
 
Un altro punto a favore, come menzionato poco sopra, sono le temperature: durante il benchmark rigorosamente impostato con opzioni grafiche al massimo, la VGA non ha superato i 57°C in full load e, di conseguenza, non ha richiesto l’ausilio delle ventole per dissipare il calore. Possiamo dire che Maxwell funziona molto bene, a questo punto. Passiamo infine ai dati del benchmark, che sono i migliori amici dei videogiocatori quando devono acquistare una scheda grafica; di seguito trovate la nostra configurazione hardware utilizzata per i test:
 
– CPU: AMD FX-8350 4.0 GHz 8 Core Black Edition
– VGA: Asus NVIDIA GeForce GTX 750 Ti Strix OC Edition
– RAM: Corsair Vengeance 12 GB 1600 MHz
– MOBO: Asus M5A97 LE R2.0
 
Per quanto concerne il gaming, la GTX 750 Ti ci ha regalato ottime prestazioni sebbene, comunque, non facciano gridare al miracolo: abbiamo testato quattro titoli diversi, dei quali vi riporteremo la media del frame rate. Come già detto in precedenza, ogni test è stato eseguito con le impostazioni grafiche settate su Ultra, pertanto abbassando qualche parametro si otterranno sicuramente risultati migliori.
 
  • Bioshock Infinite – media 50 fps
  • Battlefield 4 – media 50 fps
  • Crysis 3 – media 35 fps
  • Watch_Dogs – media 30 fps

In termini di benchmark vero e proprio, invece, abbiamo posto la GTX 750 Ti a confronto con la GTX 660 sempre prodotta da Asus e abbiamo utilizzato Heaven 4.0. Vi preannunciamo che qui i CUDA Core di entrambe le schede hanno dimostrato quale sia la migliore riguardo la potenza, dato che la differenza è parecchia e forse, per alcuni, anche inaspettata.

Come potete constatare voi stessi dai grafici sottostanti, la GTX 750 Ti ha registrato una media di 20 fps contro i 25 fps di media della GTX 660. Potrà sembrare quasi impossibile, ma la spiegazione sta nei 960 CUDA Core della GTX 660 rispetto ai 640 CUDA Core della GTX 750 Ti, anche se ovviamente non sono gli unici fattori da prendere in considerazione. La VGA da noi recensita, comunque, resta sempre migliore per i motivi citati sopra e in ogni caso ottima per le sue prestazioni.

 
Grafici performance
 
Graficoschedagrafica
 
Giudizio finale
 
La GTX 750 Ti Strix OC Edition di Asus ha tutte le carte in regola per essere una scheda grafica da gaming senza spendere somme esagerate, dato che il prezzo si aggira intorno ai 150-180 €. Oltre ad essere molto permissiva per quanto riguarda il wattaggio, questa VGA è in grado di offrire ottime prestazioni a temperature contenute grazie alla nuova architettura Maxwell ideata da NVIDIA. Aggiungendo il fatto di essere completamente silenziosa fino a 65°C, infine, possiamo affermare che il rapporto qualità/prezzo è davvero ottimo e merita l’acquisto da parte di chi non vuole spendere un occhio della testa per poter giocare decentemente.
 
{vsig}tecno/hardware/Nvidia/RecensioneGTX750Ti/20140923{/vsig}
Criterion 10

    Rispondi