Recensione EaseUS Partition Master FREE

Articolo di · 13 Settembre 2017 ·

In prova uno dei programmi gratuiti per la gestione dei dischi e delle partizioni più completi in circolazione

Se avete un minimo di esperienza con il mondo dei PC, probabilmente più di una volta vi sarete trovati a fare i conti con la necessità di trovare un buon programma, gratuito, per sistemare una partizione disco non più funzionante, crearne di diverse, ridimensionarle, copiarne i dati o semplicemente rimuoverla ed in effetti la prima funzione che ci viene in mente per un programma come questo è quello di creare diverse partizioni una per i file di sistema l’altra per i file di dati, una operazione questa che insieme al backup sistematico dei dati è da considerarsi essenziale per tutti gli utenti consapevoli.

Il web è pieno di programmi che promettono le stelle, ma sono davvero in pochi quelli che riescono ad offrire un prodotto affidabile e completo anche nella loro versione gratuita.

EaseUS Partition Master (Free) è uno di questi programmi. Si tratta come abbiamo detto di un programma sviluppato dallo specialista EaseUS – di cui abbiamo già avuto modo di provare Data Recovery Wizard – che è in grado di compiere una serie di attività connesse ai dati immagazzinati nella vostra partizione ma anche altre operazioni che normalmente vengono affidate ad altri programmi specializzati, come la pulizia o la deframmentazione.

EaseUS Partition Master (FREE) supporta dischi fino a 8TB ( nella versione a pagamento fino a 16) ed è inoltre dotato di tutte le funzionalità più utili ad operare sui dischi o sulle partizioni: EASEUS Partition Master Free infatti è in grado di creare, cancellare, ridimensionare, spostare, espandere, fondere, copiare o clonare ogni partizione sia essa presente su HDD, SSD, penna USB o memoria flash, in maniera così semplice che anche la più complicata della operazioni vi sembrerà un gioco da ragazzi.

Nella immagine qui sotto è sintetizzato in maniera piuttosto esplicativa l’insieme delle funzionalità comprese con la versione gratuita del programma, che spaziano come dicevamo dal semplice ridimensionamento di una partizione alla conversione in NTFS di una vecchia partizione, come pure la fusione di due partizioni in una più grande.

Partmasterkeyfeatures - Recensione EaseUS Partition Master FREE

Non solo gestione di partizioni

Come dicevamo però, Partition Master Free integra anche ulteriori funzionalità solitamente appannaggio di altri software, come il 4K alignment, che permette di velocizzare ulteriormente ed ottimizzare il funzionamento dei dischi SSD. I dischi a stato solido, infatti, con il passare del tempo, per il proliferare di file spazzatura o anche per il semplice fatto che lo spazio su di essi sta per terminare, tendono a ridurre le proprie performance . La funzionalità 4k alignment di EaseUS Partition Master Free permette ai dischi SSD di adottare il più piccolo settore 4k nel file system per salvare i dati, permettendo cosi’ di velocizzarne il funzionamento.

Con l’ultima versione di Partition Master FREE, inoltre, è stata introdotta una nuova interfaccia grafica ancora più semplice e piacevole, che conferisce al prodotto non soltanto una grande versatilità, ma anche una estrema facilità d’uso, come potete vedere nelle immagini della galleria qui sotto.

I vantaggi della versione PRO: la conversione di una partizione MBR in GPT

La versione gratuita insomma, ha tutto quello che un programma di base dovrebbe avere, con davvero pochi punti a sfavore (se non forse la necessità di evitare in fase di setup , l’installazione di altri programmi sponsorizzati). Tuttavia la versione Free, ad un costo decisamente ridotto, soli 47 dollari, può essere trasformata in versione PRO il che vi garantisce l’accesso ad una serie di funzionalità avanzate decisamente molto interessanti, come quella che permette di trasformare una partizione MBR in GPT e viceversa. Se non avete vissuto sulla luna vi sarà capitato di trovarvi, almeno una volta, di fronte a questi due termini che stanno per GUID Partition Table (GPT) e Master Boot Record (MBR). GPT è uno standard più moderno che gradualmente sta rimpiazzando MBR, grazie alla presenza di alcuni vantaggi, compensati però dalla maggiore compatibilità e diffusione di MBR (non a caso è stato introdotto con MS-DOS nel lontano 1983).

I motivi per cui potreste avere necessità di convertire una partizione MBR in GPT, e quindi di utilizzare Partition Master sono molti, tra i tanti ad esempio la necessità di passare ad una versione a 64 bit di Windows 10 (nella versione X64 il sistema operativo di Microsoft supporta solo GPT), oppure l’impossibilità per MBR di gestire dischi superiori ai 2TB o più di 4 partizioni.
GPT, oltre a superare queste limitazioni fornendo un numero praticamente illimitato di partizioni per disco e il supporto a dischi di qualsiasi dimensione (in generale i limiti sono connessi soltanto al sistema operativo utilizzato) è anche un sistema generalmente più sicuro. Con GPT infatti le partizioni e i dati di boot sono duplicati in diversi settori del disco, cosicchè, in caso di evento catastrofico, ci sono decisamente più possibilità di recuperare i vostri dati rispetto ad un sistema basato su MBR che, invece, conserva una sola copia di questi dati in un singolo settore. GPT inoltre effettua controlli continui per verificare l’integrità dei dati (CRC) e se i dati risultano corrotti, può avvertirvi del problema e provare a ripristinare i dati danneggiati recuperandoli da copie su altre parti del disco.

EaseUS Partition Master permette di effettuare questa operazione di migrazione a Gpt in maniera semplicissima, con pochi click, e,  soprattutto, senza necessità di formattare il disco.

Altra funzionalità assente nella versione Free e disponibile nella versione PRO è quella di migrazione del sistema operativo su di un altro disco.
L’arrivo di SSD a prezzi concorrenziali ha rappresentato negli scorsi anni un vero e proprio giro di boa per quanto riguarda la responsività delle macchine e chi non ha ancora equipaggiato un SSD sulla propria macchina farebbe bene a correre ai ripari; tuttavia fino a qualche anno fa il costo per megabyte di queste unità era ancora troppo alto, il che costringeva ad affiancare ad un piccolo discho ssd, un tradizionale disco meccanico. Oggi, complice il calo dei prezzi delle memorie nand, è pero’ possibile acquistare un disco SSD da 500gb anche per qualche centinaio di euro. Grazie alla funzionalità di migrazione di Partition Master è possibile spostare il proprio sistema operativo e tutti i programmi da un disco ad un altro senza perdere alcunchè. Come potrete immaginare, tale funzionalità può risultare utile anche quando ci si trova ad affrontare il guasto di un disco di sistema.

EASEUSpartitionmastercompare - Recensione EaseUS Partition Master FREE

Commento finale

EaseUS Partition Master Free, in definitiva, ha tutto quello che può tornarvi utile per le vostre operazioni sui dischi e sulle partizioni. L’interfaccia grafica migliorata e la presenza di tutte le funzionalità d’emergenza necessarie alla gestione delle proprie partizioni e dischi, lo rendono uno strumento estremamente efficace e immancabile nel pacchetto software che ogni smanettone dovrebbe portare con sè. La versione Professional inoltre, aggiunge il supporto a dischi più grandi e alcune funzionalità davvero interessanti, come la possibilità di conversione delle partizioni MBR in GPT e quella di migrazione del sistema operativo che valgono decisamente il costo d’acquisto, soprattutto se, come il sottoscritto, vi trovate spesso a dover cambiare macchine e dischi.

Criterion 10

    Rispondi