Red Dead Redemption 2, nuove informazioni sull’atteso titolo targato Rockstar Games

Articolo di · 4 Maggio 2018 ·

Alcuni dettagli sulla trama, tornerà il sistema dell’onore e l’HUD sarà personalizzabile.

Dopo il trailer pubblicato qualche giorno fa è tempo di tornare a parlare di Red Dead Redemption 2.

Come riporta VG247.com, fra i fortunati che hanno potuto assistere alla Demo di 45 minuti presso Rockstar North c’era anche il Telegraph che ha confermato una serie di dettagli sulla trama, su come funzionerà il mondo di gioco e quali saranno i cambiamenti rispetto al  primo Red Dead Redemption.

Rockstar ha confermato che il Sistema dell’Onore del gioco originale, che influenzava il modo in cui insediamenti, mercanti e altri NPC “trattavano” il giocatore, a seconda della sua posizione (fuorilegge-onorevole), farà il suo ritorno nel sequel.

Red Dead Redemption 2 350x350 - Red Dead Redemption 2, nuove informazioni sull'atteso titolo targato Rockstar GamesNon solo la percezione del mondo, e la sua reazione al protagonista Arthur Morgan è nelle mani del giocatore, ma avrete anche il controllo di una dozzina di altri piccoli dettagli che aiuteranno a stabilire l’immagine che gli NPC avranno di voi. Un esempio? Arthur può attraversare il campo di un pescatore saccheggiando tutto ciò che è in bella vista. Di fronte al pescatore, il quale vi chiederà di rimediare a ciò che avete rubato, potrete affrontare la situazione in diversi modi. Potreste sparare al pescatore, potreste semplicemente correre, o minacciare l’uomo con violenza se dovesse mai dire a qualcuno dell’incidente, mantenendo ciò che avete rubato.

Il modo in cui Arthur viene percepito influirà su quanto i negozianti faranno pagare per le loro merci e così via. C’è anche quello che sembra un aspetto di gestione della banda che a sua volta percepirà Arthur in modo diverso a seconda che sia ben nutrita e razionata.

Sono stati svelati anche importanti dettagli sulla storia di Red Dead Redemption 2 che spiegherà come i cattivi del primo gioco, Dutch e co, sono diventati i personaggi che abbiamo incontrato nell’originale. La loro trasformazione e gli eventi che portano al loro status di fuorilegge, temuti dalle forze dell’ordine e disprezzati da John Marston (che appare brevemente nel nuovo trailer), saranno esplorati nella storia.

In un’intervista, Rob Nelson ha dichiarato che Rockstar vede ciò che altri sviluppatori open-world stanno facendo, ma lo sviluppatore non sta necessariamente cercando di copiare.

“Il fatto è che non vogliamo essere migliori di chiunque altro. Vogliamo essere migliori di noi stessi “, ha detto Nelson.

Per esempio, alcuni recenti giochi open-world come The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Assassin’s Creed Origins e Far Cry 5 hanno abbandonato la mini-mappa in favore di un sistema di bussole con meno enfasi sulle icone delle mappe che invitano all’esplorazione.

Rockstar non sta seguendo lo stesso approccio, ma l’HUD di Red Dead Redemption 2 sarà personalizzabile. Tutte le icone di gioco possono essere disattivate, inclusa la mini-mappa.

Il discorso riguardante il multiplayer non è stato toccato durante l’anteprima, ma Rockstar ha confermato che è in lavorazione e verrà rivelato in un secondo momento, anche se non è chiaro se sarà pronto per il lancio o così come avvenuto in GTA 5, verrà implementato successivamente.

Ricordiamo che Red Dead Redemption 2 sarà disponibile il 26 ottobre su PS4 e Xbox One.

Criterion 10

    Rispondi