Xbox Game Pass: I 5 imperdibili RPG

Sin dal suo debutto cinque anni fa l’Xbox Game Pass, il servizio in abbonamento di Microsoft, ha guadagnato proseliti tra i videogamer su PC, Xbox e dispositivi mobile. Un numero di iscritti sempre maggiore, per un portfolio veramente ricco, sempre aggiornato, ed impreziosito da produzioni triple A già dal day one.


Potrebbe interessarvi anche:


xbox game pass ea play

A voler trovare il pelo nell’uovo, questa immediata abbondanza potrebbe disorientare il nuovo abbonato, travolgendolo con quest’ampissima scelta e portandolo ad installare tanti giochi per poi non appassionarsi nemmeno ad uno. E questo è ciò che vorremmo assolutamente aiutarvi ad evitare.

Pertanto eccovi a supporto una serie di guide con i migliori titoli suddivisi per genere e sempre aggiornate con le nuove uscite, che ci consentiranno di selezionare quelli più vicini ai vostri gusti tra quelli garantiti da parte della redazione.

Qui parliamo di 5 imperdibili FPS (in ordine sparso, ndr) presenti all’interno del ricco catalogo dell’Xbox Game Pass, ma non aspettatevi solo produzioni conosciutissime, abbiamo in serbo per voi gustose sorprese.

Pillars Of Eternity 2: Deadfire – Ultimate Edition

Sotto-GenereSviluppatoreEnd Game + ExtraMetacritic
RPG tatticoObsidian Entertainment42h + 20h88/100

In assenza di sua Maestà Divinity Original Sin, il catalogo dell’Xbox Game Pass offre uno dei migliori esponenti tra gli RPG tattici. Per precisione va detto che sono presenti entrambi i titoli della saga, ma abbiamo scelto direttamente il secondo, tra l’altro in versione Ultimate Edition, in quanto a nostro avviso va a sublimare il lavoro svolto dal team di Obsidian. Impossibile dunque non consigliarlo agli amanti dei giochi di ruolo: potrete perdervi per le strade di Elora, tra storia principale e decine di quest secondarie, fino a superare senza problemi anche le 100h di gioco volendolo completare.

Dragon Quest XI S: Echi di un’ era perduta

Sotto-GenereSviluppatoreEnd Game + ExtraMetacritic
JRPGSquare Enix57h + 30h91/100

Considerato unanimemente dalla stampa internazionale il miglior JRPG della sua generazione, questa edizione definitiva dell’ultimo capitolo di Dragon Quest offre un mondo immenso, ricco di contenuti e missioni, innalzando in alto l’asticella del capitolo uscito nel 2018. Volendo, si possono facilmente superare le 100 ore all’insegna dell’avventura, cullati da una colonna sonora orchestrale, rapiti dal ritmo sempre alto e dalla qualità dei contenuti offerti dal capolavoro di Square Enix. Scaricatelo, svelti!

Dragon Age: Inquisition

Sotto-GenereSviluppatoreEnd Game + ExtraMetacritic
Action RPGBioWare47h + 40h89/100

Come già detto nell’intro, il sontuoso catalogo dell’Xbox Game Pass non è composto solamente da ultimi arrivi, ma contiene una buona quantità di titoli con qualche anno sulle spalle, e non sempre questa cosa è un male.

Dragon Age Inquisition, al momento ultimo episodio della celeberrima saga targata BioWare, è uscito nel 2014, ma a distanza di otto anni, è ancora un signor Action RPG. Il picco sicuramente più alto dell’intero brand Dragon Age, il quale offre un combattimento ibrido action-tattico, molto innovativo per il periodo in cui è uscito, unito ad un vasto mondo, un party da creare ed evolvere, e molta carne da mettere al fuoco.

Vi dovesse stimolare l’idea, è bene sapere che attualmente nel catalogo sono presenti anche i due capitoli usciti su Xbox 360, ovvero Dragon Age: Origins e Dragon Age II.

Death’s Door

Sotto-GenereSviluppatoreEnd Game + ExtraMetacritic
Action RPGAcid Nerve9h + 2h85/100

Durante lo scorso anno, Death’s Door è stato uno dei titoli che ci ha sorpreso maggiormente pad alla mano. Un estratto direttamente dalla nostra recensione:

“Un Action Rpg senza tanti fronzoli, incentrato su combattimenti molto variegati e dinamici, impreziosito da una direzione artistica di alto profilo, dove sia l’impatto visivo che le varie musiche vi lasceranno più volte estasiati. Preso in mano, colpevolmente, senza molte aspettative ce ne siamo innamorati sin dai primi minuti di gioco, e portarlo a termine è stato un unico profondissimo respiro.”

Beh, serve altro per convincervi a giocarlo? Dieci ore, inquietantemente deliziose.

Omori

Sotto-GenereSviluppatoreEnd Game + ExtraMetacritic
RPG Horror PsicologicoOmocat21h + 6h87/100

Un titolo dall’emotività ed empatia travolgenti. Omori inganna l’occhio del videogiocatore con le sue tinte colorate ed il suo stile bambinesco, nel mentre si insinua nella sua mente contorcendone la serenità. Un gioco dove le scelte avranno realmente un impatto determinante sulle vicende narrate, compreso il finale, diviso tra buono e cattivo.

Uno dei titoli in assoluto, a nostro avviso, più sottovalutati e passati lontano dalle grandi lenti della critica di settore. Xbox Game Pass vi offre questa perla su di un piatto d’argento, non vi rimane che sedervi a tavola.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Stefano Taccari
Stefano Taccari
Gamer dal 1987, padre di due piccoli gamers, griller, Dungeon Master e batterista hardcore. "I VG sono uno strumento che ci permette di entrare in contatto con altri universi".

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media