Comments (8)
  1. Martin Ligabue ha detto:

    Ok, ma strangerbot decisamente non è di Telegram, ed esistono centinaia di bot di gran lunga più utili e fatti meglio

    1. Simone Rinaldi ha detto:

      Nell’articolo ho fatto un confronto diretto con WhatsApp e ho cercato di dilungarmi il meno possibile, ovviamente sei libero di segnalarci altri bot o consigli, sono sempre ben accetti! 🙂

      1. Martin Ligabue ha detto:

        Intendevo che Telegram non mette a disposizione quel bot, era più un errore su com’era formulata la frase, io avrei parlato di gmailbot che è una sorta di gestore email ed è un buon esempio di cosa può fare telegram, oppure di IFTTT che gli consente di diventare il punto da cui controllare centinaia di servizi

        1. Simone Rinaldi ha detto:

          Ho modificato l’articolo restando più sul generale. Grazie del consiglio!

  2. Filippo ha detto:

    L’articolo è finito anche su https://t.me/progresstelegram

    1. Simone Rinaldi ha detto:

      Ci fa piacere! 🙂

  3. Giovanni ha detto:

    Sono un fan di telegram, ma qual è la differenza tra il punto 14 e il 24? 😉

    1. Simone Rinaldi ha detto:

      Effettivamente hai ragione, avendolo modificato da “strangerBot” a “Bot” è la stessa cosa!
      Mi fa piacere che ci segnaliate questi errori involontari 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: