Recensione Final Fantasy X | X-2 HD Remaster: Guida Strategica Ufficiale

Per fare la bua a Sin, anche in HD!

Con Final Fantasy X | X-2 HD Remaster Square Enix ci ha permesso di fare un tuffo nel passato. Abbiamo ritrovato con piacere Tidus e Yuna, e siamo stati felici di poter esplorare di nuovo i paesaggi di una Spira con tutti i pixel tirati a lucido. Ma mentre il remake per console ci entusiasmava, da più parti arrivano critiche per la rivisitazione della guida stategica ufficiale dei due giochi, ritenuta da molti inferiore alle controparti uscite ai tempi di SquareSoft.

Le critiche maggiori sono arrivate per una serie di errori e refusi, su tutti la presenza di un paio di pagine completamente bianche all’interno del bestiario. Allo stesso modo non è stata gradita l’assenza di una sezione dedicata alle differenze tra l versione originale e quella rimasterizzata. Esaurita però completamente questa prima edizione, Multiplayer.it Edizioni non ha perso tempo ed ha messo in commercio la prima ristampa della guida.

Ed è proprio questa seconda edizione che andremo ad analizzare oggi, la quale si configura, se vogliamo, come una versione rivisitata e corretta di quella uscita in contemporanea con il gioco.

Un’edizione economica

A differenza di quanto recentemente avvenuto con Lightning Returns: Final Fantasy XIII, la guida all’HD Remaster del decimo capitolo di Final Fantasy è uscita in un’unica versione economica, flessibile, al prezzo di 19,99€. La copertina si presenta dunque in cartoncino lucido, con in primo piano l’artwork utilizzato per la Limited Edition del gioco, e racchiude in 368 pagine, a colori, due guide strategiche: la soluzione rispettivamente di Final Fantasy X e di Final Fantasy X-2.

La qualità complessiva del volume risulta discreta. La carta utilizzata, seppur lucida, non riflette eccessivamente la luce e non abbiamo notato nessuna macchia o perdita di colore da segnalare. Lo spessore delle pagine, invece, sarebbe potuto essere leggermente superiore: pagine così sottili, infatti, risultano difficili da sfogliare durante le sessioni di gioco, causando spesso anche un poco piacevole effetto di trasparenza.

A livello di contenuti la guida, aperta da un indice molto sintetico e scarno, è strutturata in due macro sezioni, corrispondenti ai due giochi facenti parte della collection.

La parte dedicata a Final Fantasy X si suddivide a sua volta in 7 capitoli:
Basi del gioco, che ci spiega in breve le meccaniche fondamentali del gameplay.
Personaggi & Eoni presenta i personaggi principali e le creture evocabili da Yuna, nonché i loro rispettivi “Turbo.”
Oggetti ed equipaggiamento, dove in maniera schematica vengono presentati tutti gli oggetti presenti nel gioco.
Guida, ovvero il cuore pulsante del volume, è il luogo dove vengono spiegate passo dopo passo le mosse consigliate al giocatore per affrontare l’avventura nel modo migliore possibile. Ogni zona analizzata è corredata da piccole mappe utili a trovare gli oggetti nascosti, divise in altrettanto piccole sezioni, unite tra loro da frecce un po’ confusionarie per collegare i vari settori della zona da esplorare.
Il problema più impellente in questa guida ci è sembrato così essere quello dello spazio a disposizione, visto che l’accumulo di paragrafi e mappe sembra tradire il desiderio di ridurre al minimo lo spreco di carta. Gli alberi e le foreste ne saranno certo entusiasti, meno i giocatori, che dovranno fare i conti con una guida a volte di difficile consultazione.
Quest secondarie e segreti è il capitolo che analizza tutto ciò che non riguarda la missione principale, dando consigli, ovviamente, anche su come sconfiggere i Dark Eoni ed il temibile Der Richter.
Blitzball, invece, è il vademecum indispensabile per ogni aspirante fuoriclasse di questo sport. Vi vengono analizzate le strategie e i vari giocatori presenti nel gioco, sia gli avversari sia gli atleti ingaggiabili nella nostra squadra.

– il Bestiario, infine, è il capitolo in cui vengono schematizzate le caratteristiche di tutti i mostri presenti all’interno del titolo. Segnaliamo con piacere che le due pagine bianche presenti precedentemente in questa sezione, sono state questa volta correttamente stampate.

La seconda parte, invece, dedicata interamente a Final Fantasy X-2, è così strutturata:
Personaggi (breve presentazione dei personaggi principali).
Collezioni & Looksfere, dove troviamo nel dettaglio la descrizione delle nuove meccaniche di crescita dei personaggi e le caratteristiche delle varie Looksfere.
Accessori & Oggetti.
Sistema di gioco è il capitolo che ci spiega nel dettaglio il gameplay del titolo, analizzando sia la struttura del party, sia il controllo dei mostri via via catturabili.
Introduzione ai capitoli è, invece, il luogo dove evidenziare la differente tipologia di progressione del gioco rispetto al predecessore diretto. Nella pagina successiva inizia così la guida vera e propria, con la descrizione dei luoghi e di tutte le azioni, comprese quelle facoltative, eseguibili durante ciascun capitolo di gioco. Anche in questo caso valgono le stesse considerazioni fatte riguardo l’impaginazione, soprattutto delle mappe.
Completamento 100% è di una breve sezione che spiega sinteticamente come portare a termine perfettamente il gioco durante la prima run.
Minigiochi, una sezione nella quale ci vengono descritti i minigiochi affrontabili da Yuna e le sue compagne di viaggio.

Mostri è infine l’esatto corrispondente della sezione Bestiario già presente nella guida a Final Fantasy X. E’ anche il capitolo con cui si chiude l’intero volume.

Commento finale

La Guida Strategica Ufficiale Bradygames, in questa seconda edizione italiana curata da Multiplayer.it Edizioni, risulta nel complesso un discreto strumento per chi sbarca per la prima volta su Spira con Final Fantasy X | X-2 HD Remaster. Pur correggendo molti degli errori presenti nella prima edizione, questa ristampa risulta, purtroppo, ancora meno completa e dettagliata delle controparti uscite per PlayStation 2.

Sono ancora presenti alcuni refusi, come ad esempio la mancata traduzione della descrizione del trofeo di platino, ma nulla che impedisca la comprensione del testo. Difetti congeniti sono invece, come già detto, l’eccessiva sintesi ed un’impaginazione a nostro avviso poco curata, che minano la consultazione e rendono poco agevole l’esplorazione delle mappe. La stessa struttura della guida, infine, risulta poco incline ad assecondare la grande varietà insita in questi due titoli, risultando spesso dogmatica nella sua brevità. 

{vsig}games/sony/Final_Fantasy_XX-2_HD/guidareview{/vsig}

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles