Apple batte Samsung nel quarto trimestre 2017

Buone notizie per la Apple nel periodo più complesso del 2017 per i produttori di smartphone.

Il quarto trimestre dello scorso anno, infatti, vede diminuire sensibilmente le vendite di questi amati apparecchi elettronici ma segna il sorpasso della casa di Cupertino sul gigante sudcoreano Samsung. Sul lungo periodo, però, il sorpasso viene cancellato e sul primo gradino del podio, per numero di vendite, resta solida la casa Samsung.

I numeri di un sorpasso

L’iPhone X è stato, senza dubbio, l’oggetto del desiderio del 2017. Nato per celebrare il decimo compleanno della famosa mela morsa a stelle e strisce, è diventato da subito un oggetto di culto da personalizzare  e rendere unico anche grazie alle cover iPhone di Personalizzalo.it, il portale che permette di dotarsi di coperture per il proprio smartphone originali. A spingere le vendite di questa creazione è stato anche Natale, che ha sostenuto anche le vendite degli altri modelli. Da ottobre a dicembre, nonostante un mercato globale in sofferenza, Apple ha fatto segnare il sorpasso ai danni d Samsung. I numeri non lasciano spazio ai dubbi: la casa di Cupertino, infatti, ha messo in commercio 77,3 milioni di smartphone, contro i 74,4 milioni di Samsung.

Il parere degli analisti

Il quarto trimestre del 2017, però, è anche il trimestre più complesso per il mercato. A dirlo sono gli analisti di Strategy Analytics, che evidenziano, sì, il sorpasso ai danni di Samsung ma pongono l’accento anche su un altro dato: le consegne di smartphone fanno registrare un sensibile calo rispetto all’anno precedente con un -9 per cento, per un volume fermo a 400,2 milioni di unità. Per gli analisti si tratta, senza dubbio, del calo “più marcato della storia”. Dove si è registrata la frenata maggiore? In Oriente, in Cina. Qui il mercato perde il 16 per cento, nonostante la costante crescita dei produttori made in China. Huawei, infatti, il colosso orientale, mantiene solido il suo terzo posto, con 41 mila dispositivi. Anche quarto e quinto posto della top five dei produttori è cinese: Oppo (29,5 milioni) è al quarto posto e Xiaomi (27,8 milioni) al quinto.

La sorpresa è Xiaomi

E’ proprio la quinta classificata a rappresentare la grande sorpresa del 2017. Rispetto agli altri produttori, infatti, è l’unica casa a far registrare un aumento della produzione trimestre su trimestre e in più nell’ultimo anno ha raddoppiato le proprie vendite. Numeri alla mano: tra ottobre e dicembre questa casa di smartphone ha venduto circa 28 milioni di dispositivi. Solo un anno prima il numero si fermava a circa 14 milioni. Guardando, invece, all’anno: Xiaomi ha toccato quota 92 milioni di dispositivi spediti, un anno prima erano 58 milioni. Il dato relativo ad Apple, invece, è circa 215 milioni, come nel 206. Samsung, invece, ha toccato quota 317 milioni, erano 309 milioni nel 2016.

Apple perde terreno

Nonostante la vittoria sul competitor Samsung, Apple fa registrare un leggero rallentamento. Considerando i volumi venduti, infatti, le vendite di iPhone hanno perso l’1 per cento. Sensibile, invece, l’aumento in termini di volumi: +13 per cento. Come? I ricavi sono stati sostenuti dai costi elevati degli ultimi modelli prodotti. Il prezzo medio di un iPhone venduto nel trimestre, infatti, è stato paria 800 dollari, con un aumento di circa 100 euro rispetto al 2016. Samsung, però, si conferma il primo produttore mondiale nel 2017. Quali sono i dati? Le consegne sono state pari a 317,5 milioni di smartphone, Apple si ferma a 215,8 milioni. Le consegne complessive sono aumentate dell’1 per cento, toccando quota 1,5 miliardi di unità.

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube
Telegram
Facebook
Gruppo Facebook
Twitch
Twitter
Instagram

Seguici sui nostri social media

Arturo D'Apuzzo
Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles

Follow us on Social Media