Come configurare un account turco o argentino di Steam e risparmiare fino al 90%

Giocare su PC permette di risparmiare tanti soldi. Tra sconti e giochi regalati, c’è davvero l’imbarazzo della scelta e quando arrivano i saldi su Steam poi, c’è davvero da tenere sotto chiave la carta di credito. Ma le frontiere del risparmio negli ultimi tempi hanno varcato i confini nazionali, spingedoci a ricercare le migliori offerte anche oltre confine. In particolare in Turchia e in Argentina.

Questi due paesi, a causa di un’ inflazione galoppante, hanno visto crollare il costo della loro moneta, anche del 90% su base annua. Sebbene la cosa sia alquanto sconfortante, noi giocatori possiamo provare a ricavarci qualcosa.

Questa quindi è una breve guida alla creazione di un account Steam Turco (ma il meccanismo è identico per la creazione di un account Argentino) che vi consentirà di acquistare giochi sullo store ufficiale Turco e poi giocarli sul vostro account italiano.

Guida alla creazione di un account Steam Turco o Argentino

1) Crea un nuovo account Steam tradizionale partendo da questa pagina. Una volta fatto, esci dall’account.

2) Acquista su un sito come Eneba o Gamivo una Steam gift card in lire turche (o una steam gift card argentina se intendi creare un account Argentino). Non è importante l’importo, almeno in questo momento, ma tieni conto che ci sarà una fee trattenuta dallo store online, quindi acquistare tante card di importi limitati, se intendi effettuare un acquisto più consistente può non essere conveniente. Non preoccuparti se lo store ti dice che la card non è attivabile in Italia, è proprio questo il suo scopo.

Se non siete ancora iscritti potete ottenere un ulteriore sconto di 5 euro su Eneba in forma di buono iscrivendovi attraverso questo link!

3) Scarica l‘estensione Chrome di Windscribe (o qualsiasi altra VPN) e attivala selezionando come paese di connessione la Turchia. Tieni presente due cose: Windscribe dispone di proxy premium e free, quelli premium sono a pagamento e sono più veloci, ma a noi non interessa la velocità, quindi seleziona pure il proxy turco gratuito. In secondo luogo, ricorda che Windscribe in versione free ha un limite dati: ancora una volta questo non è un aspetto importante in quanto il gioco verrà scaricato non passando per la VPN.

4) Sempre tenendo attiva la VPN con proxy turco, accedi al tuo account Steam turco da browser, e vai in dettagli dell’account;

Dettagli account

Ora clicca su “modifica il paese del negozio” e riscatta la card appena acquistata clicccando su “Aggiungi fondi al tuo portafoglio Steam“. Steam automaticamente convertirà il nuovo account creato in un account Steam turco (ci sono tutti gli elementi: location e card turca).

Cambio regione e aggiunta fondi portafoglio Account Steam turco

5) Il gioco è fatto: ora hai un account Steam turco che puoi usare per acquistare giochi dallo store turco usando carte prepagate. Per confrontare il prezzo dei giochi su Steam Ita e TK utilizza il sito SteamDB. Manca però un ultimo passaggio…

SteamDB

6) Per poter scaricare e giocare dal tuo account principale i titoli acquistati sull’account Steam turco, completamente in italiano, segui questa Guida al Family Sharing di Steam

NOTA BENE per poter continuare ad acquistare dallo store turco dovrete acquistare necessariamente SOLO card Steam in lire turche. Non è possibile aggiungere fondi direttamente con carta di credito. Questo infatti farebbe tornare il vostro account alla regione EU o ITA. Potete acquistare le card in sconto su Eneba da questi link:
Steam Card da 250 lire turche
Steam Card da 300 Lire turche

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

Arturo D'Apuzzo
Arturo D'Apuzzo
Nella vita reale, investigatore dell’incubo, pirata, esploratore di tombe, custode della triforza, sterminatore di locuste, futurologo. In Matrix, avvocato e autore di noiosissime pubblicazioni scientifiche. Divido la mia vita tra la passione per la tecnologia e le aride cartacce.

Rispondi

Ultimi articoli

Articoli che potrebbero interessarti

Follow us on Social Media