Google Glass, progetto completamente da rifare

Tony Fadell boccia la realtà aumentata di Google.

I visori per la realtà aumentata sono stati ormai presentati dai maggiori colossi nel mondo dell’intrattenimento, e tutti con successo: Project Morpheus per Sony e HoloLens per Microsoft, quest’ultimo con una tecnologia ancora migliore. Non si può certo dire lo stesso per i Google Glass, che hanno terminato ufficialmente la fase sperimentale lo scorso 20 Gennaio e non sono piaciuti a Tony Fadell, ora a capo del progetto.

Il CEO di Nest, infatti, ha dichiarato che il lavoro iniziale è stato molto utile per capire quali siano le esigenze del pubblico e che è pronto a lavorare a fianco di Ivy Ross per portare sul mercato il miglior prodotto possibile. Fonti anonime, inoltre, riportano che, a seguito di ciò, Fadell abbia intenzione di riprogettare i Google Glass realizzando, di fatto, degli occhiali completamente differenti da quanto mostrato finora. Visto il cambio di rotta, quasi sicuramente non li vedremo prima del 2016.

Simone Rinaldi
Meglio conosciuto come "Ping" per gli amici e online, gioco dall'ormai lontano 2000. Cresciuto a pane e videogiochi a partire dalla prima PlayStation, nel tempo ho esteso i miei interessi anche all'ambito della tecnologia in generale, scoprendo un certo feeling con l'hardware PC. Le mie grandi passioni si sono poi trasformate in qualcosa di più concreto con l'entrata in 4News, grazie a cui ho avuto modo di vedere il mondo videoludico-tecnologico da una nuova prospettiva ed affrontarlo in modo più serio e professionale.

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles