Recensione Hyrule Warriors Definitive Edition

Articolo di · 31 Maggio 2018 ·

Guerrieri, arene e nemici.

L’operazione porting su Nintendo Switch ha segnato buona parte del 2018 della Casa di Kyoto, almeno fino a questo momento. C’è stato spazio per i primi due Bayonetta, poi per Donkey Kong Country Tropical Freeze, a conti fatti l’unico titolo davvero “nuovo” per la console ibrida è stato Nintendo Labo (che purtroppo non ha venduto quasi nulla neanche in Giappone). Dato che i fan sono sempre più affamati di titoli legati alla serie The Legend of Zelda, anche il ritorno di Hyrule Warriors Definitive Edition non appare una operazione priva di senso.

Su 4news.it trovi tutto il necessario per partire alla grande in Hyrule Warriors Definitive Edition, grazie alle nostre guide:

Sì, perché naturalmente neanche Hyrule Warriors Definitive Edition è un gioco completamente inedito, anzi a conti fatti arriva su Nintendo Switch senza neppure contenuti aggiuntivi di sorta; il ché ovviamente non vuol dire che in passato non si sia rivelato valido in entrambe le sue comparse, prima su Nintendo Wii U e poi su New Nintendo 3DS. A conti fatti quella su Nintendo Switch è una versione un po’ rivista che propone gli stessi contenuti già sbloccati.

Se state pesando ad un The Legend of Zelda Breath of the Wild 2 naturalmente cascate male: Hyrule Warriors Definitive Edition è un mousou.

Tutti uniti per salvare Hyrule

Hyrule Warriors Defintive Edition è un mousou divertente, variegato e in certo modo in grado di distaccarsi dalle più profonde meccaniche del genere per rivelarsi godibile e leggerlo (ma mai superficiale) per l’intero pubblico di videogiocatori. La trama di gioco è quanto di più scontato ci si potesse immaginare, e del resto svolge il suo compito: una mera funzione narrativa per legare assieme personaggi molto lontani, provenienti dai vari universi della serie The Legend of Zelda.

Il castello di Hyrule viene invaso dalle armate dei demoni: Link, la principessa Zelda e compagnia devono partire alla carica per arrestare le ondate nemiche; lentamente la lunga strada verso l’origine dei demoni li porterà a scontrarsi con alcuni dei personaggi negativi più famosi del franchise, tra i quali Volga e Ganondorf, ma c’è davvero spazio per tutti gli eroi e gli antieroi celebri di Twilight Princess, Skyward Sword e molto altro.

I livelli di gioco, in pure stile mousou, non sono altro che “basi” nemiche da conquistare di volta in volta fino ad arrivare allo scontro finale con il boss del livello, con partite che durano in media 25 minuti al livello di difficoltà facile; i corridoi che collegano tra loro le basi sono anche loro pieni di nemici da eliminare in modo più o meno coreografico, ma anche da oggetti da raccogliere, consumabili e collezionabili (le aracnule d’oro, che sbloccheranno un dipinto speciale nella galleria degli extra).

Fattore Nintendo Switch

Le meccaniche, le modalità di gioco e i personaggi di Hyrule Warriors Definitive Edition sono noti: non è infatti un titolo nuovo, e neppure uno di quelli che abbia ricevuto chissà quali modifiche nel suo approdo su Nintendo Switch. Ciò non toglie che forse sia proprio il porting in sé a meritare qualche considerazione specifica: cominciamo dalla Modalità TV, dove il titolo gira a 60 FPS granitici e a 1080; non abbiamo notato un solo rallentamento o incertezze, appena un paio di glitch grafici del tutto casuali e mai davvero invasivi o pericolosi per l’avventura.

Hyrule Warriors Definitive Edition dà il meglio di sé con un bel Pro Controller collegato alla console, ma anche con i JoyCon accoppiati è perfettamente godibile, peccato per la mancanza di una modalità co-op per due giocatori in locale o qualsiasi modalità analoga online: di fatto almeno qui Nintendo avrebbe potuto lavorare per introdurre nuove possibilità di gioco. In modalità portatile Hyrule Warriors si dimostra altrettanto valido, offrendo a parità di FPS una risoluzione leggermente inferiore (del resto manca il boost del dock).

Commento Finale

Hyrule Warriors Definitive Edition è un mousou divertente, profondo e longevo, dove i protagonisti sono gli improbabili eroi e cattivoni del mondo di The Legend of Zelda. Forte di una progressione dei personaggi lineare ma solida, di una trama tutto sommato interessante, e di modalità extra che da sole valgono il prezzo dell’intero biglietto (che è comunque fisso a 60 Euro), potrebbe essere la volta buona per tentare la strada di un genere che non fa per tutti, ma che è in grado di piacere a molti. Magari vi scoprirete in grado di apprezzare i mousou.

 

Hyrule Warriors Definitive Edition
8.0 / 10 4News.it
Acquista suAmazon.it
Disponibile suSwitch
Pro
    - Un Mousou adatto a tutti
    - Divertente e profondo
    - Tantissimi personaggi giocabili
    - Tante modalità secondarie
Contro
    - Non è stato aggiunto nulla di nuovo
    - Si senta la mancanza di una modalità cooperativa
Riassunto
Hyrule Warriors Definitive Edition è un mousou divertente, profondo e longevo, dove i protagonisti sono gli improbabili eroi e cattivoni del mondo di The Legend of Zelda. Forte di una progressione dei personaggi lineare ma solida, di una trama tutto sommato interessante, e di modalità extra che da sole valgono il prezzo dell'intero biglietto (che è comunque fisso a 60 Euro), potrebbe essere la volta buona per tentare la strada di un genere che non fa per tutti, ma che è in grado di piacere a molti. Magari vi scoprirete in grado di apprezzare i mousou.
Gameplay
Grafica
Sonoro
Longevità
Giudizio finale
Criterion 10

    Rispondi