Recensione LEGO 2K Drive

LEGO 2K Drive – il coloratissimo e spassosissimo titolo racing/arcade di 2K e LEGO Group  – è finalmente arrivato su Microsoft Windows, Nintendo Switch, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series X/S. Sviluppato da Visual ConceptsLEGO 2K Drive riprende elementi caratteristici delle produzioni videoludiche del colosso Danese (qui la nostra recensione di Lego Star Wars: The Skywalker Saga) evolvendoli attraverso un vasto open world dove i giocatori possono costruire veicoli di ogni tipo e genere, guidare un po’ ovunque (qualcuno ha detto Forza Horizon 5?) per diventare una vera e propria leggenda delle corse.

Purtroppo, al di là dell’enorme divertimento – sia per grandi e sia per i più piccoli – offerto dalla produzione, il problema principale risiede nelle microtransazioni – non particolarmente invasive come altri titoli (vedasi NBA 2K) – ma che a nostro giudizio, potevano essere evitate. Ma andiamo con ordine!


Versione testata: PlayStation 5


Un titolo “su di giri”

LEGO 2K Drive offre un sacco di divertimento, fra corse sfrenate, missioni secondarie, minigiochi, creatività e una infinita allegria (a dir poco su di giri), il tutto utilizzando gli iconici mattoncini LEGO in un formato virtuale. Questa avventura LEGO offre ai giocatori gli strumenti per creare – come anticipato – le proprie auto da corsa, quad, fuoristrada e barche, con tantissime opzioni che non faranno altro che “accendere” l’immaginazione del giocatore.

Il design del mondo di gioco presenta elementi LEGO distruttibili, moltissimi obiettivi opzionali (fra eventi dinamici, incarichi e sfide) e oggetti da collezione che rendono l’esplorazione un vero e proprio piacere (aumentando drasticamente il monte ore necessario per raggiungere il 100% del gioco), il tutto impreziosito da una divertente modalità/campagna storia.

Nella modalità storia siamo stati “scelti” come pilota alle prime armi (Clutch Racington), con il compito di competere nei campionati di corse di Mattonia, che culminano con L’Astrocoppa, il cui vincitore sarà incoronato il miglior pilota di tutto il paese. Lungo la strada, incontreremo tanti personaggi – alcuni buoni altri “cattivi” – e la loro caratterizzazione, che vi strapperà sempre un sorriso, così come i loro nomi, è proprio quella che ci si aspetterebbe da un titolo del genere. L’obiettivo ultimo è quello di sconfiggere l’antagonista del gioco, Shadow Z, che cercherà di “ridicolarizzare” il giocatore con alcuni “insulti classici” e divertenti in vero stile LEGO.

Le gare che il giocatore deve affrontare sono abbastanza semplici se si ha dimestichezza con le meccaniche classiche di derapata, turbo, ostacoli e potenziamenti/armi. Una grande differenza rispetto ad esempio a Mario Kart (qui la nostra recensione) è che ogni pista ha un tema preciso e definito (che si ripercuote ampiamente e direttamente sul gameplay), ognuna caratterizzata benissimo, con una tavolozza di colori da stropicciarsi gli occhi.

Potenziamenti

Alcuni potenziamenti sono standard (e piuttosto frequenti), come i razzi teleguidati e le bombe rotolanti, mentre altri – sicuramente più ispirati – possono essere a tratti a dir poco fastidiosi, come ad esempio la ragnatela o lo scudo energetico. Il potere fantasma è uno strumento evasivo che può essere rapidamente trasformato in offensivo, mentre il teletrasporto sembra provenire direttamente da LEGO Racers dell’era PlayStation. La sensazione è che la vittoria sia più una questione di fortuna (a seconda del potenziamento ottenuto) che di vera e propria bravura. Ci sono infatti corse, in cui tutti procede bene e in maniera relativamente tranquilla, altre in cui il caos è talmente elevato che si fatica a capire cosa si sta effettivamente facendo, ritrovandosi in posizioni che mai avremmo immaginato (sia nel bene che nel male).

I giocatori più creativi adoreranno la libertà che il Garage concede in LEGO 2K Drive. In questa sezione, i giocatori possono scegliere tra i telai di base e tra oltre mille pezzi LEGO disponibili con cui costruire gratuitamente i propri mezzi. I pezzi sono ordinati per tipologia e categoria e possono essere dipinti utilizzando decine di opzioni di painting (inclusi gli adesivi). Inoltre, qualsiasi veicolo creato può essere utilizzato nella modalità multiplayer online, ma non prima di essere stato sottoposto all’approvazione della moderazione per garantire che il gioco online sia un ambiente sicuro (considerando che il titolo è orientato soprattutto ai più piccoli).

Trasformazione

Una caratteristica incredibilmente azzeccata di LEGO 2K Drive – e che lo rendono differente rispetto ad altri titoli racing/arcade “scanzonati” è che il veicolo guidato passerà automaticamente dall’essere un auto da corsa, a diventare un fuoristrada o addirittura una imbarcazione a seconda del terreno, il che sta a significare che è possibile andare praticamente ovunque. Questa transizione oltre ad essere a dir poco esilarante e soddisfacente, rende estremamente divertente guidare – in modo incredibilmente naturale – senza dover tenere a mente “complicate” meccaniche di cambio fra una tipologia di veicolo e l’altra.

Multiplayer

LEGO 2K Drive offre ai giocatori una meravigliosa campagna per giocatore singolo ma come la stragrande maggioranza dei giochi di corse, è ancora più divertente se giocato con gli amici. Ci sono diverse opzioni multiplayer che vanno dalla modalità locale a schermo diviso per due giocatori che offre la possibilità di affrontare non soltanto la modalità storia ma anche di gareggiare insieme nelle modalità Coppa e Gara, passando per la modalità online fino a sei giocatori fino ad arrivare a gareggiare online contro chiunque in tutto il mondo. Il sistema di matchmaking è stato concepito per supportare il cross-play e mette in competizione (ed è effettivamente così) giocatori dello stesso livello.

Microtransazioni

Le microtransazioni in LEGO 2K Drive permettono ai giocatori di avere accesso ad una vasta gamma di opzioni per l’ottenimento di oggetti come nuovi veicoli, piloti, mattoncini LEGO e personalizzazioni. Il negozio utilizza una valuta chiamata Brickbux/Mattondollari, che può essere guadagnata giocando o può essere acquistata con moneta reale. Il problema è che l’ottenimento di tale valuta è piuttosto lenta specialmente giocando online e i nuovi pezzi LEGO in genere costano dai 1.000 a salire, mentre i personaggi 4.000 e le auto possono arrivare anche a 14.000. Ovviamente, questo lento ottenimento di valuta potrebbe spingere i giocatori ad accelerare il processo a mezzo delle microtransazioni (con il relativo acquisto di monete i cui prezzi vanno dai 4,99 € ai 49,99 € che possono poi essere utilizzate per ottenere Mattondollari), un qualcosa che mal digeriamo trattandosi di un prodotto per lo più orientato ai bambini. Ci saremmo aspettati un maggiore bilanciamento fra gare e premi ottenibili ma purtroppo al momento così non è.

Commento finale

Un po’ come tutti i moderni videogiochi targati LEGO, che siate fan o meno del brand, il divertimento è a dir poco assicurato. Con LEGO 2K Drive, Visual Concepts ha fatto un lavoro incredibile per offrire un prodotto praticamente adatto a tutti, a partire dai giocatori più piccoli fino ad arrivare a quelli più grandi, il titolo di corse/arcade offre un sacco di divertimento, fra corse sfrenate, missioni secondarie, minigiochi, creatività e una infinita allegria (a dir poco su di giri). Il mondo open world è fatto molto bene, la modalità storia è scanzonata quanto basta (così come i suoi personaggi), il sistema di guida è molto divertente e facile da carpire e la meccanica del veicolo che passa automaticamente dall’essere un auto da corsa, a diventare un fuoristrada o addirittura una imbarcazione è azzeccatissima. Il tutto è supportato da un’impressionante modalità di costruzione/editing che consente di creare i propri veicoli. Sfortunatamente, le microtransazioni sono difficili da ignorare e sebbene non siano invasive come altri titoli passati di 2K, ci lasciano comunque l’amaro in bocca per un prodotto che poteva farne a meno (soprattutto perché indirizzato ad un pubblico molto giovane).

Se questo articolo vi è piaciuto, supportateci iscrivendovi ai nostri social:
YouTube | Telegram | Facebook | Gruppo FB | Twitch | Twitter | Instagram

Seguici sui nostri social media

8.0

LEGO 2K Drive


Un po' come tutti i moderni videogiochi targati LEGO, che siate fan o meno del brand, il divertimento è a dir poco assicurato. Con LEGO 2K Drive, Visual Concepts ha fatto un lavoro incredibile per offrire un prodotto praticamente adatto a tutti, a partire dai giocatori più piccoli fino ad arrivare a quelli più grandi, il titolo di corse/arcade offre un sacco di divertimento, fra corse sfrenate, missioni secondarie, minigiochi, creatività e una infinita allegria (a dir poco su di giri). Il mondo open world è fatto molto bene, la modalità storia è scanzonata quanto basta (così come i suoi personaggi), il sistema di guida è molto divertente e facile da carpire e la meccanica del veicolo che passa automaticamente dall'essere un auto da corsa, a diventare un fuoristrada o addirittura una imbarcazione è azzeccatissima. Il tutto è supportato da un'impressionante modalità di costruzione/editing che consente di creare i propri veicoli. Sfortunatamente, le microtransazioni sono difficili da ignorare e sebbene non siano invasive come altri titoli passati di 2K, ci lasciano comunque l'amaro in bocca per un prodotto che poteva farne a meno (soprattutto perché indirizzato ad un pubblico molto giovane).

PRO

Meravigliosa campagna per giocatore singolo | Meccanica di trasformazione del veicolo ben fatta | Tanti contenuti e modalità di gioco | Visivamente ispirato |

CONTRO

Microtransazioni che potevano essere evitate | In alcune circostanze, il gioco è troppo caotico |
Riccardo Amalfitano
Riccardo Amalfitano
Videogiocatore sin dalla "tenera" età, amante anche di manga, cinema e serie TV. Ho dimenticato qualcosa? Sicuramente!

Rispondi

Ultimi Articoli

Related articles

Follow us on Social Media