Rimini, buone notizie dalle imprese: previsioni di crescita in provincia

Articolo di · 29 Novembre 2017 ·

Volge al “bel tempo” il barometro dell’economia riminese: le previsioni di crescita messe in evidenza dall’ultimo rapporto redatto dalla Camera di Commercio provinciale segnala infatti buone prestazioni in tutti i principali comparti, compreso quello delle costruzioni. E per le imprese locali ci sono altre opportunità interessanti per ampliare o ottimizzare il proprio business.

Migliorano i servizi per le imprese

Da poco più di due mesi, infatti, ha aperto i battenti la nuova sede di Giffi Noleggi che consente di noleggiare piattaforme aeree a Rimini: la location scelta è strategica, in un punto ad alta visibilità come la Rotonda Palacongressi di via Circonvallazione Nuova. È qui che i clienti interessati al nolo di macchinari professionali possono entrare in contatto con l’esperienza del gruppo originario dell’Abruzzo, che però ha da tempo orientato i suoi servizi anche all’Emilia e al Centro Italia.

Nuova sede a Rimini per Giffi Noleggi

La sede riminese di Giffi infatti segue quella già aperta lo scorso anno a Bologna, raddoppiando quindi la presenza dell’azienda sul territorio regionale emiliano con un punto nolo adatto a servire tutte le esigenze di chi opera nella zona adriatica e necessita di veicoli nuovi e all’avanguardia, come quelli che compongono il parco mezzi del gruppo. Grazie a questo, i clienti riminesi possono contare su un partner affidabile per soddisfare le proprie richieste in termini di ottimizzazione di costi e tempi del lavoro, con una serie di macchine come veicoli commerciali, mezzi movimento terra e piattaforme aeree, come detto.

 Il noleggio in tutta la provincia

Importante anche è sottolineare che i servizi di noleggio sono resi disponibili anche alle imprese di tutto il territorio provinciale, con grandi vantaggi in termini pratici: Giffi Noleggi ha infatti deciso di promuovere il trasporto a domicilio in diversi comuni della provincia riminese, da Riccione a Cattolica fino alle aree più interne. Una strategia che potrebbe rappresentare una leva importante per continuare a rilanciare l’economia di Rimini, che come accennato è in ripresa.

Economia in ripresa

L’ultimo studio della Camera di Commercio, inserito nel dossier sugli “Scenari per le economie locali”, contiene strumenti di analisi previsionale macroeconomica delle principali variabili strutturali nel medio periodo, con dettaglio provinciale, disaggregazione settoriale e aggiornamento trimestrale. Nel dettaglio, il documento mette in serie un buon numero di segni “più” per i vari comparti produttivi: gli ultimi dati di Prometeia aggiornati a ottobre 2017 evidenziano una crescita del valore aggiunto pari all’1,6 per cento per la provincia di Rimini, superiore a quella media nazionale (1,4 per cento). A trainare questa ripresa è in prevalenza il comparto industriale e soprattutto il segmento manifatturiero, in cui si sfiora un miglioramento di 2 punti percentuali rispetto all’anno scorso.

Comparti dinamici

Molto bene anche il settore dell’agricoltura e quello delle costruzioni, che nonostante uno stallo generale (a livello sia regionale che nazionale) dovrebbe comunque migliorare le performance rispetto al 2016, archiviando l’annata con un positivo più 1,1 per cento. Il presidente della Camera di Commercio locale, Fabrizio Moretti, guarda con ottimismo a questi dati, sottolineando come “nonostante i rischi e le incertezze, lo scenario generale è caratterizzato da elementi che confermano preziose opportunità per stabilizzare la ripresa“.

Criterion 10

    Rispondi